Auto in via S.Francesco: una questione ancora aperta

8_san francescoÈ ancora lontana dalla risoluzione la controversa questione sulla riapertura o meno di via San Francesco alla circolazione delle auto.

Siamo già intervenuti su ecopolis (vedi qui) riguardo al progetto di modifica alla viabilità di questa strada del centro storico, voluto dall’amministrazione comunale di Padova, una scelta assurda, decisamente discutibile perché, immettendo flussi di traffico, con il relativo inquinamento atmosferico e acustico, in una via di origine medievale particolamente stretta, si compromette la qualità della vita e la salute di quanti vivono e lavorano lungo la strada Leggi di più

Riportare le auto in via S. Francesco? Paradossale

2001_via_san_francesco_no smogLa battaglia di Legambiente che ha portato prima alla pedonalizzazione e poi al doppio senso di marcia per bici di via San Francesco è durata quasi vent’anni.

Condotta passo dopo passo a fianco di residenti, commercianti, studenti e tanti cittadini; vinta ha consentito a via San Francesco di valorizzare la propria vocazione, storica e naturale, quella di strada ciclopedonale (con oltre 5.000 biciclette che transitano ogni giorno è una delle vie più ciclabili dell’intera città).

Pare però che l’assessore Grigoletto abbia intenzione di riaprire la via al traffico Leggi di più

Nuova autostrada Orte Mestre ferma al palo

no orte mestre romea commercialeL’autostrada Orte-Mestre, detta anche Romea Commerciale, è una delle opere in assoluto più grandi, più costose e più impattanti di tutte quelle previste nella Legge Obiettivo.

Il tracciato ricalca in parte la E-45 nel tratto Ravenna-Cesena-Orte, ma con varianti molto impattanti nel tratto Appenninico. Da Ravenna a Mestre sarà̀ (sarebbe) un’autostrada tutta nuova parallela all’attuale Romea. L’innesto più̀ probabile è quello sul Passante in località̀ Roncoduro, dopo aver sventrato la Riviera del Brenta tra Mira e Dolo.  Leggi di più

Pericolo camion sotto il Castello di Este

B_Via Schiavin_21-6-13_2_camionZilloContinuano a passare alla chetichella per le strade del centro di Este, ignorati dagli amministratori, dai vigili e finora forse anche dai cittadini, camion carichi di calcare provenienti dai Colli Berici e diretti al cementificio ex Radici, oggi Zillo, di Monselice.

Sembrano le prove generali in vista dell’attuazione dell’accordo firmato dal Comune con Zillo, in cui sono previsti 250 passaggi al giorno nelle due direzioni, uno ogni 3 minuti circa. Leggi di più