Ai canali padovani serve manutenzione sistematica

Che il nostro territorio debba confrontarsi quotidianamente con i problemi e le opportunità dell’acqua, e sia anche a rischio alluvioni è cosa nota e risaputa dai tempi dell’insediamento umano nell’area. Da sempre l’uomo ha cercato di adattare il territorio per metterlo in sicurezza. Famosi erano i padovani come costruttori di argini (Dante, Canto XV Inf., “…Per difender lor ville e lor casteli…”. Siamo all’inizio del Trecento). Notevoli sono state le opere realizzate nelle singole epoche, con i mezzi allora disponibili: essenzialmente la testa e le braccia.

Ora siamo nel terzo millennio, abbiamo sviluppato strumenti e tecnologie da poter raggiungere la luna, ma non siamo stati finora capaci di rendere tranquilla la vita delle persone nelle stagioni canoniche, autunno e primavera, quando, per ragioni naturali e ordinarie, meteorologiche e ambientali, il corso di fiumi e canali è percorso dalle piene. Eppure a Padova la soluzione ci sarebbe, a portata di mano. Si chiama Vignole, Leggi di più

Tra i “Vandali” di Gian Antonio Stella

Ammetto la mia debolezza: impazzisco per le citazioni letterarie. Certo, mi piacerebbe sempre andarle a controllare, avendone il tempo, ma la capacità di affabulazione di Gian Antonio Stella è tale che sospendo volentieri il giudizio, e mi lascio coinvolgere dal succedersi di immagini e battute che è la sua presentazione. Se c’è una cosa che sarà apprezzata, chiedendo qualche commento all’uscita dalla sala, è proprio questa sua immediatezza comunicativa, che ha convinto anche chi era arrivato senza molte aspettative. Il pubblico è vario e forma una platea calda, che risponde bene al relatore.

La presentazione di “Vandali” è un atto d’accusa, un tentativo di lavare i panni sporchi in piazza, come si dovrebbe fare in democrazia, almeno secondo l’opinione di Curzio Malaparte. «Tenetevi i trombettieri» dice Stella, e tornando a Malaparte: «inni e ipocriti elogi sono la peggior forma di patriottismo». Una dichiarazione di intenti molto pesante, proposta come conclusione di una carrellata di scempi architettonico-paesaggistici fin troppo lunga, fatta di operazioni mal condotte ma anche di colpevole trascuratezza: la Reggia di Carditello e le case di Ischia, ma anche il progetto di Motorcity o le 28 aree industriali di Crocetta del Montello. Leggi di più

Succede in città

>>> venerdì 7 dicembre

“Del buon uso di Freud negli studi letterari: la teoria critica di Francesco Orlando”. Conferenze di psicoanalisi a cura di Roberta  Guarnieri e Antonio Alberto Semi , Stefano Brugnolo, Università d Pisa. Organizzata da: Ateneo Veneto e Centro Veneto di Psicoanalisi “Giorgio SacerdotiOre 18,00 Sala Tommaseo  presso la sede dell Ateneo Veneto, campo S. Fantin, Venezia. 

Cena Soci E Simpatizzanti Di Tuttogas PadovaOre 20 nel centro parrocchiale di San Gregorio Barbarigo(via Valmarana, a lato della chiesa, di fronte fermata tram San Gregorio).La cena è gratuita e preparata da volontari con i prodotti del Gas, Gruppo di Acquisto Solidale. Speriamo di avere con noi come ospiti alcuni fornitori.Servizio Baby Sitter dalle 20 alle 23 circa ( far sapere prima quanti bimbi ed età… il giorno dopo è festa e non c’è scuola).Confermare prima possibile a  padova@tuttogas.org.

>>>sabato 8  dicembre

Siria: rivoluzione popolare, complotto internazionale, guerra civile? Tavola Rotonda in cui il prof. Enzo Pace si soffermerà sulla complessità culturale e religiosa, che ha riflessi sugli equilibri di potere in Siria, e ricostruirà la genesi e la degenerazione di un partito (il Ba’ath), nato con premesse democratiche e laiche, che si è trasformato poi in partito/apparato ideologico di Stato, monopolizzato da una clan legato ad una minoranza religiosa. Il partito Ba’ath, com’è noto, è lo stesso che ha partorito Saddam Hussein in Iraq.. Farshid Nourai parlerà sia del potere di Afez al-Asad, sia di quello di suo figlio. E poi passerà ad analizzare la dinamica nazionale e internazionale del conflitto che oggi costituisce il perno di disaccordo tra gli attivisti della società civile europea. Banca Etica via niccolò tommaseo n7 Padova Ore 16:00.

Concerto di beneficenza “Play the voice” Serata di musica per aiutare i bambini del Brasile. Sul palco i Vocalica – noto sestetto vocale padovano, Paola Folli – cantante, vocal coach e madrina dell’evento, i Domino – giovane e promettente vocal band in arrivo da Cuneo.Guest star della serata la vincitrice dell’edizione 2011 di X Factor, la bassanese Francesca Michielin che presenta alcuni dei brani del suo ultimo cd.Ad accompagnare i cantanti la chitarra di Maurizio Mecenero e il contrabbasso di Luca Peruzzi.Presentatrice della serata Micaela Faggiani di Telechiara. Sono inoltre previste le incursioni di sette giovani danzatrici padovane del corpo di ballo “Danza Libera Tutti” del Club Arcella e le suggestive composizioni di sabbia create in diretta dalla padovana sand artist Romina Baido. Ore 20:45 Teatro Verdi, via dei Livello, 32 – Padova. Ingresso Platea 20 euro, palchi 15 euro, galleria 10 euro.E’ possibile acquistare i biglietti al botteghino del teatro Verdi (telefono 049 87770213 ) o sul sitowww.teatrostabileveneto.it.

“Colti con le mani nel… radicchio! in campo contro lo spreco” A tutti gli aderenti all’edizione 2012 di “Seminare il futuro” presso Azienda Agricola San Michele – San Giorgio a Lovadina (TV). L’azienda agricola biodinamica San Michele – San Giorgio invita all’iniziativa “Colti con le mani nel… radicchio! in campo contro lo spreco”. Si potrà raccogliere una parte di prodotto per sé, da portare a casa gratuitamente, e una parte da destinare ad enti caritatevoli. Si eviterà così di dover buttare un raccolto coltivato con il metodo biologico in un terreno in conversione. Il terreno in cui il radicchio è stato coltivato si trova in fase di conversione dall’agricoltura convenzionale a quella biologica, sta superando pertanto il periodo necessario perché i prodotti possano essere immessi nel mercato come biologici. Nel rispetto della normativa vigente, il radicchio attualmente non può essere commercializzato come biologico; d’altra parte la vendita al mercato convenzionale sarebbe sconveniente perché non coprirebbe le spese di raccolta e confezionamento. Ecco dunque che la scelta più etica, per non sprecare un prodotto buono, coltivato dunque con il sistema biologico, era coinvolgere la cittadinanza nella raccolta e “ringraziarla” regalandole parte del prodotto, che potrà essere portato a casa. Una parte del raccolto, invece, verrà data in beneficenza. Ad ogni partecipante, che dovrà essere munito di stivali, guanti e coltellino, l’azienda fornirà tre borse da poter riempire. Per l’unicità dell’esperienza proposta sono invitati a partecipare anche i bambini. Iscrizioni on line su www.seminareilfuturo.it/radicchio Sabato 8 dicembre 2012, dalle 10.00 alle 12.00.

 >>> domenica 9  dicembre

Leggere Il Cielo: Come Gli Uomini Si Sono Spiegati L’universo E La Terra. Letture dalla cosmogonie mondiali, i miti di nascita degli astri, del firmamento, della Terra. lette da Laura Walter, autrice de “La Voce delle Stelle”. Loggia della Gran Guardia – Piazza dei Signori – Padova ore 16.00

>>> lunedì 10 dicembre

Presentazione del libro “Sempre In Piedi “ di Rocco Campa, che si terrà lunedì 10 dicembre p.v. alle ore 15.30 a Padova presso la Sala Paladin – Palazzo Municipale.Ne discuteranno con l’autore:Flavio Zanonato Sindaco di Padova,Carlo Ghezzi Fondazione Giuseppe di Vittorio,Andrea Castagna Segretario Generale CGIL Padova,Giorgio Roverato Docente di Storia Economica dell’Impresa  Università di Padova.Coordina la giornalista Donatella Gasperi.

>>> martedì 11 dicembre

Cambiamo le regole del gioco? Agesci assieme ad Aziona Cattolica, ACLI e CSI organizzano un incontro sui temi della partecipazione e della cittadinanza democratica. Si discuterà di: Selezione Democratica Delle Candidature, Numero Dei Mandati Per I Parlamentari, Destinazione  Del Finanziamento Pubblico Ai Partiti, Trasparenza Nella Gestione Delle Risorse. I segretari provinciali dei Partiti rispondono alle domande poste dai presidenti delle associazioni in un confronto aperto e diretto. C’è la volontà di ridare sovranità ai cittadini e il diritto ad essere arbitri? Potranno i cittadini riavere il diritto di scegliere i propri rappresentanti? Per avere delle risposte e per capirne di più. Coordina Toni Grossi del settimanale  La Difesa del Popolo. Ore 20:45 Sala Paladin, Municipio di Padova.

Presentazione del libro “Anatomia di una rivoluzione” di Giuseppe De Marzo. Ore 21.00 presso Sherwood Vicolo Pontecorvo 1 Padova Nel tempo della crisi come costruire un’alternativa, basata sulla giustizia ambientale e sociale per una reale democratizzazione dello sviluppo. Ne discutono con l’autore Daniele Toniolo – Cia, Giuliana Beltrame – ALBA, Rosa Puca – Circolo de Il Manifesto, Antonio Silvestri – Fiom, Francesco Miazzi – Comitato Lasciateci Respirare, Roberto Marinello – Medici per l’ambiente, Alessandro Punzo – Comitato Due Sì per l’acqua bene comune coordina Vilma Mazza GlobalProject. Dalle 19.00 aperitivo e buffet a cura dell’Osteria Eretica o di Acquisti Collettivi contro la crisi. Diretta streaming www.globalproject.info http://www.globalproject.info/it/produzioni/padova-presentazione-di-anatomia-di-una-rivoluzione-di-giuseppe-de-marzo/12934

Green Cinemaforum “If a tree falls: A story of Earth liberation front”, di Marshal Curry. Film inedito in Italia e in anteprima nazionale, il documentario racconta la vicenda umana e giudiziaria, dal 1995 al 2001, dell’ELF, gruppo ecologista radicale americano, definito dall’FBI il più pericoloso gruppo terroristico nazionale. Per parlare di ecologia ed attivismo in maniera problematica e non scontata.

>>> giovedì 13 dicembre

Liberi di scegliere  Non solo spettatori – Este. Incontro dibattito “Liberi di scegliere. Il diritto di ridare dignità alla morte quando non si ha più il controllo del proprio corpo: disposizioni di fine vita e Registro comunale dei testamenti biologici”. Caterina Griffante, Pastora della Chiesa Valdese – Padova; Enrico Furlan ,  Università di Padova (responsabile del Settore di Bioetica dell’ULSS 17). Il dibattito è organizzato in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, che si celebra in tutto il mondo il 10 dicembre di tutti gli anni (in ricordo della proclamazione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione universale dei diritti umani il 10 dicembre 1948) e segue la proiezione del film di Marco Bellocchio “Bella Addormentata” (Cinema Farinelli, 6 dicembre). Giovedì 13 dicembre 2012 alle ore 21, Aula Magna Atestino – Chiostro San Francesco  – via Garibaldi, Este.

 >>> venerdì 14 dicembre

Cena Natalizia Bio-Equa E Solidale organizzata da ASF – Agronomi e forestali Senza Frontiere. Ore 20.00 – Rovolon (PD), Azienda Agricola La Costigliola, Via Rialto 62. Menu e costi in via di definizione (si sta cercando di proporre un menu completo a non più di 20 euro/persona).Prenotazioni entro lunedì 10 dicembre, attraverso il modulo da  compilare qui  Info: info@agronomisenzafrontiere.it

 

***************

CORSI, SEMINARI E MOSTRE – iniziative prossime e future

 

Green Cinemaforum Legambiente Padova, in collaborazione con Punto Giovani Toselli – Ufficio Progetto Giovani – Assessorato alle Politiche Giovanili, organizza Green Cinemaforum.. 11/12 “If a tree falls: A story of Earth liberation front”, di Marshal Curry. Film inedito in Italia e in anteprima nazionale, il documentario racconta la vicenda umana e giudiziaria, dal 1995 al 2001, dell’ELF, gruppo ecologista radicale americano, definito dall’FBI il più pericoloso gruppo terroristico nazionale. Per parlare di ecologia ed attivismo in maniera problematica e non scontata. Qui il link dell’evento  facebook: https://www.facebook.com/events/437310496317240/  Per contatti: cinemaforum@legambientepadova.it – Tel. 049.8561212 Legambiente Padova 0498561212. Dopo le proiezioni scambio d’opinioni e chiacchiere garantite. Vi aspettiamo numerosi presso via Dottesio 4 (laterale di via Monte Cengio, rione Palestro), alle ore 21.15. Ingresso a offerta libera. Raccomandiamo la puntualità. Per contattarci: cinemaforum@legambientepadova.it – Tel. 049.8561212

Dal 5 dicembre al 9 gennaio

La Mostra “Straordinario Universo” celebra la ricorrenza dei 50 anni ESO in uno degli spazi espositivi più belli di Padova, l’Agorà del Centro Culturale San Gaetano. Con una galleria di 30 spettacolari immagini, frutto di osservazioni con gli strumenti astronomici più potenti mai costruiti, ci guida in un suggestivo viaggio attraverso l’Universo e le sue meraviglie non visibili a occhio nudo. Conferenze divulgative e piacevoli incontri pomeridiani saranno un ottimo modo per mettere direttamente in contatto il pubblico con la comunità astronomica e per rivisitare la storia dell’ESO, celebrarne i successi scientifici e tecnologici e volgersi ai futuri ambiziosi programmi. Mercoledì 5 Dicembre 2012 ore 18 – Agorà Inaugurazione della Mostra ore 21 – Auditorium L’Astrofisica negli ultimi cinquanta anni Giampaolo Piotto racconta 50 anni di contributo europeo all’astronomia ottica con telescopi da terra e dallo spazio Venerdì 14 dicembre ore 18 – Agorà Tea, Galassie e Pasticcini – Leopoldo Benacchio ci guida alla scoperta dell’Universo Venerdì 21 dicembre ore 18 – Agorà Tea, Galassie e Pasticcini – Roberto Ragazzoni ci parla dei più moderni strumenti per svelare l’Universo Martedì 8 gennaio 2013 ore 21 – Auditorium Il futuro dell’Astrofisica: i prossimi cinquant’anni Leopoldo Benacchio ne parla con Anna Wolter

 

Porto e logistica. Genova-Venezia 4 a 0

Nel giugno scorso titolavo un mio pezzo, mandato ai giornali e non pubblicato : Genova-Venezia 4 – 0. La netta vittoria a tavolino del sistema logistico ligure su quello veneto, dopo che sono cominciati i lavori per la costruzione del Terzo Valico degli Appennini.

E’ parte fondamentale del completamento della linea ferroviaria Rotterdam-Genova, che in Svizzera può già diramarsi lungo le direttrici offerte da due grandi tunnel: il Gottardo verso la valle del Reno fino in Olanda e il Loetschberg verso Parigi e Londra (e così la TAV in Val Susa diventa puro spreco di denaro pubblico, come del resto ha sancito in ottobre la Corte dei Conti francese). Leggi di più

Paese che vai, limiti che trovi?

C’è chi ogni tanto cerca di sdrammatizzare la situazione dell’aria della nostra zona, una delle più inquinate del Veneto, classificata come zona A (cioè a rischio) dal fantomatico Piano Regionale di Risanamento dell’aria, che peraltro non ha mai prodotto alcun risultato. Una delle maggiori cause inquinanti è la presenza dei 3 cementifici, che continuano ad avere elevatissime emissioni.

Facciamo il caso degli Ossidi di Azoto (NOx), responsabili di malattie delle vie respiratorie: nell’ultima decade di ottobre il Cementificio Zillo a Este ha emesso mediamente 1375 milligrammi di NOx per metro cubo con punte di 1430. Dati simili risultano anche alla Italcementi e alla Cementeria Zillo di Monselice. « Ma il limite è di 1800! » reagiscono indignati i cementieri, sostenuti dal coro degli amministratori locali, preoccupati più della “salute” dei cementieri che di quella dei cittadini. Leggi di più

Piccoli azionisti e Banca Etica: una petizione al Governo

Il presidente di Banca Etica, Ugo Biggeri, ha inviato a metà novembre al Ministro Grilli quasi 8.000 firme, raccolte in pochi giorni, a sostegno della petizione (esenzione dall’imposta di bollo su dossier titoli con meno di euro 1.000, vedi qui). Il Ministero si è impegnato a rispondere(*).

Una mobilitazione straordinaria, che ci fa ben sperare per il futuro della finanza cooperativa, che anche in questo caso ha dimostrato una grande capacità di attivarsi e mobilitarsi.

La “Legge di Stabilità” allo studio del Governo ha cancellato l’esenzione dall’imposta per gli investimenti fino a 1.000 euro, imponendo anche su di essi un bollo da 34,20 euro. La misura mette in difficoltà le tante esperienze di azionariato diffuso e popolare e di finanza cooperativa come quella di Banca Etica. Leggi di più

Come realizzare la ciclabile Veggiano-Codevigo?

Il 16 settembre è stata firmata, dagli assessori regionali competenti, la convenzione per la realizzazione di una pista ciclabile lungo il Bacchiglione, da Veggiano a Codevigo. È il tratto padovano del percorso ciclabile regionale R1, dal Lago di Garda a Venezia.

Un cittadino di Veggiano ci ha fatto pervenire un esposto, contro la scelta di realizzare la pista in asfalto all’interno di zone golenali e su teste d’argine attualmente ancora allo stato naturale.

Quello dell’asfaltatura delle piste ciclabili in aree ad alto pregio naturalistico è un problema annoso, che si è posto anche per la realizzazione dell’anello dei colli Euganei, dove le scelte sono state spesso contraddittorie. Leggi di più

Salviamo il paesaggio: arriva il manuale!

È il momento di ripensare il rapporto tra “cemento” e “sviluppo”. Bisogna farlo per il “bene comune”: il bene del paesaggio, violato senza tregua per assecondare il circolo vizioso cave-cemento-cementificazione; il bene dei lavoratori di tutto il comparto, per i quali è indispensabile immaginare un’alternativa; il bene delle famiglie italiane, infine, i cui risparmi sono spesso immobilizzati in una “casa”, il cui valore rischia di sprofondare nelle sabbie mobili allorché sarà scoppiata la “bolla immobiliare”.

Questo manuale è una “scatola degli attrezzi” – già testati con successo – per chi vuole opporsi alla cementificazione. Un viaggio attraverso le esperienze dei comitati che in tutto il Paese lavorano per “salvare il paesaggio” e le cui azioni sono ricche di spunti per tutti. Un panorama delle amministrazioni coraggiose che preferiscono gli onori della tutela del suolo, agli oneri di urbanizzazione nel loro bilancio. Il “consumo di suolo zero” è infatti la prima risposta alla “bolla”. Leggi di più

Succede in città

>>> giovedì 29 novembre

Per non dimenticare Gaza, per non dimenticare la Palestina Sit in di solidarietà con il popolo palestinese. Padova, giovedì 29 novembre 2012 – ore 17.30 davanti al Municipio. Iniziativa organizzata da Associazione per la Pace, ACS, ARCI, Comunità Palestinese del Veneto, Donne in Nero, Mezzaluna Rossa Palestinese, Associazione IncontrARCI, Agronomi e Forestali Senza Frontiere, Perilmondo Onlus, Studenti per. Tutte le info QUI

>>> venerdì 30 novembre

Serata di reading, canto e musica dal titolo “MALAMORE NO riprendiamoci la vita” Il Centro Veneto Progetti Donna e il Centro Documentazione Donna Lidia Crepet di Padova organizzano a Padova in sala Fornace Carotta, in via Siracusa 61 alle ore 21, una serata di reading, canto e musica dal titolo “MALAMORE NO riprendiamoci la vita”. L’iniziativa è stata organizzata in occasione della Giornata Internazionale Contro La Violenza Sulle Donne, con la collaborazione del Comune di Padova, del Consiglio di Quartiere 5, della CGIL di Padova, della FP CGIL di Padova. Centro Veneto Progetti Donna- Auser, Via Tripoli 3, 35141 Padova, t.0498721277.

Presentazione del libro “Bamini all’inferno”, di Cecilia Gentile Presentazione libro su Gaza Bamini all’inferno- Ed. Salani. Ore18.00, Libreria Pangea, Via S. Martino e Solferino 106. Interventi: Cecilia Gentile – autrice; Luisa Trigila – già coordinatrice italiana di Follow the women; Giovanni Rattini – scrittore

Presentazione del libro “Rumori appena visibili di scarpe chiodate” L’associazione Giovane Montagna presenta un testo di Antonella Fornari, alpinista scrittrice “Rumori appena visibili di scarpe chiodate, 1915/1917” Salendo al fronte per mulattiere e strade dai paesi della “Tre Cime”: Auronzo, Dobbiaco e Sesto di Pusteria. Presso Sala polivalente di via D.Valeri, ore 21.15.

>>> sabato 1 dicembre

Presentazione del libro “Questioni personali”del gruppo Mignon Presenterà il prof. Angelo Maggi. Ingresso libero. Presentazione sabato 1 dicembre 2012 dalle ore 17,00 alle ore 19,00, presso Superflash Store Padova, via VIII febbraio 1848 n.24, Padova. Catalogo con prefazione di Angelo Maggi. Mignon, sodalizio nato nel 1995 da un’idea di Giampaolo Romagnosi che insieme con Ferdinando Fasolo ne promuove tutte le attività, il genere della Street Photography può costituire un punto di partenza o, se si vuole, un pretesto per gli autori, liberi di dipanare percorsi visivi sulla base delle loro scelte. Mignon ha come motivo dominante la volontà di proporre uno sguardo sull’uomo e il suo ambiente. non si tratta del solito gruppo dove ogni componente cerca “il suo specifico spazio”, ma di un progetto prettamente fotografico che tralascia “individualismi” tipici di tanta fotografia. il successo di critica e l’interesse per le esposizioni del gruppo hanno portato mignon ad occuparsi anche della promozione di manifestazioni, serate, incontri e mostre di altri fotografi. l’associazione è nata realizzando un progetto fotografico finalizzato alla rivalutazione delle piccole cose che appartengono alla quotidianità, fissando come unico vincolo la ripresa e la stampa in rigoroso bianco e nero. Sin dall’inizio, vi è un profondo interesse nei confronti delle storiche testimonianze della fotografia con vocazione sociale; dal fondamentale lavoro realizzato dalla f.s.a. Farm Security Administration, all’ineguagliabile funzione ricoperta dalla photo league nella crescita della cultura fotografica fino alle migliori pagine del fotogiornalismo mondiale (Life e i fotografi di Magnum). tel. 049 8239422 – cell. +39 366 4759325 – fax +39 049 659178 per informazioni: info@mignon.it

Alberto Garlini dialoga con Silvia Giralucci del proprio romanzo La legge dell’odio (2012) Ore 16. 30 Pizzeria-Trattoria Puri e folli via Perin 12 (Padova). La storia incomincia dagli scontri di Valle Giulia il 1° marzo 1968 per proseguire nella strategia della tensione con le bombe da Piazza Fontana alla strage di Peteano. Garlini ricostruisce la mentalità di ambienti neofascisti affascinati dalla violenza, dall’odio verso la borghesia, lo Stato e gli oppositori politici, mettendone in luce i riferimenti culturali.

>>> mercoledì 5 dicembre

Silvano Belloni e Luigi Nardo, “testimoni della memoria storica del Portello” Assieme alle piazze, al Salone, al Santo, al Prato della Valle, è stato per secoli uno dei simboli, ma sotto certi aspetti anche il cuore della vecchia Padova: il Portello non ha rappresentato solo il punto di arrivo e partenza per gli scambi fluviali con la Serenissima, ma anche e soprattutto un borgo popolare che attraverso una lunga sequenza di volti, di accadimenti, di vissuto sociale ha dato un’impronta alla città, prima di venire rimosso dal riassetto urbanistico. E come tutte le realtà popolari e popolane, ha avuto i suoi cantori. Due di questi, di recente scomparsi, saranno ricordati mercoledì 5 dicembre, in un incontro promosso dall’Associazione Progetto Portello: Silvano Belloni e Luigi Nardo, “testimoni della memoria storica del Portello”. L’appuntamento è per le 17, nei locali della Casa di accoglienza Santa Rita da Cascia, in via Santa Maria in Conio (una delle strade storiche del quartiere) 10. Il ricordo sarà proposto da Andrea Calore, che si occuperà della figura di Nardo, e da Milos Vucinic che affronterà quella di Belloni, leggendo anche alcuni suoi brani; seguiranno alcune testimonianze. L’incontro sarà condotto dal giornalista Francesco Jori. Verranno anche esposti i libri dei due autori.

***************

CORSI, SEMINARI E MOSTRE – iniziative prossime e future

AmbientAzioni JRFestival di teatro-ambiente per bambini. Dall’11 novembre al 2 dicembre. Quattro domeniche pomeriggio di spettacoli, burattini e giocolieri, deliziose merende, giochi e laboratori all’insegna del rispetto dell’Ambiente. Un’ occasione per conoscere, divertendosi, le buone pratiche di sostenibilità e tanti spunti per un’alimentazione sana. Tutti i pomeriggi, al termine dello spettacolo e della merenda, la Bottega Invisibile propone “divertiamoci con poco!”, giochi e attività divertenti con i materiali di recupero che puoi “salvare” dalla spazzatura: giornali, tappi, vasetti, bottiglie, lattine e molto altro…Il Festival si svolge in occasione di Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile (da 19 al 25 novembre 2012). Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (dal 17 al 25 novembre 2012). Ingresso Libero E Gratuito. Tutte le attività si svolgeranno, a partire dalle 16.30, al Teatro ai Carichi Sospesi (vicolo del Portello 12, Padova).

Ferrovie venete: servono investimenti, non propaganda

Il governatore Luca Zaia ha promesso la gestione veneta delle ferrovie regionali, affermando che il Veneto possiede risorse e progetti. Critico anche nei confronti degli enormi investimenti ferroviari al Sud Italia, in particolare il nuovo collegamento Napoli – Bari. In Veneto già opera la Sistemi Territoriali, controllata dalla Regione Veneto, e si vuole arrivare, entro pochi mesi, alla costituzione di una società regionale mista con la partecipazione di Sistemi Territoriali e Trenitalia come socio di minoranza per la gestione del traffico ferroviario veneto, sul modello di altre grandi regioni del Nord Italia. Leggi di più