Acquisti cibo sottocosto nella GDO? E chi paga la differenza? Il nero sfruttato

agricoltura_immigrati_caporalatoHa fatto scalpore in questi ultimi giorni la notizia dell’arresto di titolare e moglie dell’azienda agricola Tresoldi Walter di Albignasego, per evidente sfruttamento di lavoro clandestino e in nero, con una serie di notizie e comportamenti che, se anche solo la metà saranno confermati in giudizio, non possiamo che definire criminali.

Ma ciò che impressiona ulteriormente è andare sul loro sito web alla voce “clienti” e leggerne l’elenco.

Leggi di più

MAAP: da interporto logistico a laboratorio di “educazione agricola”

agricolturaSono almeno 5 le ragioni per cui vale la pena di dotare il Mercato AgroAlimentare di Padova (Maap) di un’area didattica per un’educazione all’agricoltura e una cultura del gusto.

Valorizzare la relazione città campagna, non consumare suolo, riscoprire la vocazione agricola, concretizzare la responsabilità sociale e ambientale d’impresa e infine riannodare i fili spezzati con un territorio, già ricco di agricoltura, poi sacrificato pesantemente sulla strada del progresso. Leggi di più

Un noir su Proseccolandia: finché c’è comunità c’è speranza

Viafincheceprosecco.it
Grab dal trailer, via YouTube

A Col San Giusto, paese immaginario di poche anime, si è tolto la vita il Conte Desiderio Ancillotto, ingerendo una gran quantità di sonniferi con una bottiglia del suo prosecco biologico, a cui, come al solito, ha staccato l’etichetta per scrivervi sopra il motivo per cui è stata stappata.

Caso chiuso dunque? No, perché poco dopo la morte del Conte il piccolo comune diventa teatro dell’omicidio dell’ingegnere Speggiorin, direttore del cementificio. Sul caso indaga la Questura di Treviso. Leggi di più

Fuori di Campo: l’equilibrato mondo del biologico e del sociale

fuori di campo_padovaRealtà del sociale presente a Padova da oltre 30 anni: è il Gruppo Polis. Tra le loro attività c’è Fuori di Campo, un progetto di agricoltura biologica e sociale iniziato quasi 10 anni fa, coinvolgendo inizialmente alcune persone senza dimora.

Abbiamo posto alcune domande ad Elisa, che lavora nel progetto da quando è nato… – Com’è iniziato il progetto?

Siamo partiti nel 2007 io, Federico e Cecio con 4 mila metri quadri di terreno: Leggi di più

Bellezza e futuro: lettere contro il centro commerciale a Due Carrare

catajoContro il progetto di centro commerciale di Due Carrare arrivano, dopo politici, associazioni e cittadini, anche altre voci di realtà impegnate ad esempio nel turismo di qualità e nel sociale, che sentono di dover esprimere il loro dissenso per quello che sarebbe un errore imperdonabile.

È un chiaro segnale che su questa scelta, di eccezionale portata per il nostro territorio, si gioca tutto un sistema di valori culturali.

Che mondo vogliamo costruire e soprattutto lasciare ai nostri figli? Che tipo di sviluppo economico intendiamo perseguire? Leggi di più