Fusione APS e Busitalia. Molte opportunità ma anche troppi rischi

busitaliaAd un anno dai primi annunci e dopo mesi di silenzio, il 19 novembre il sindaco reggente Ivo Rossi ha comunicato che la fusione di APS e Busitalia (già Sita) si farà entro i prossimi 3 mesi. La nuova società si chiamerà Busitalia Veneto, le quote saranno il 60% di Busitalia e 40% del comune di Padova, che esprimerà il Presidente, mentre l’Amministratore Delegato e la gestione saranno espresse da Busitalia.

Per la storia di questi anni una notizia così sarebbe giusto accoglierla con entusiasmo e soddisfazione. Ma l’insieme delle notizie che il Sindaco e l’Amministratore di Busitalia ci hanno dato, ci fanno sospendere il giudizio, in attesa di valutare un’operazione che offre opportunità ma anche evidenti rischi. Leggi di più

Mobilità veneta: mancanza di fondi e di sistemi integrati

Aimagesl Convegno “Infrastrutture e trasporti al servizio del turismo: proposte per il Veneto” che si è tenuto a Mestre il 22 maggio 2013 dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori dei trasporti e del turismo della CGIL Veneto, sono emerse proposte specifiche e attuabili per ogni comparto del trasporto turistico e per ogni area del Veneto Leggi di più