La seconda morte: un libro che vuole rompere il silenzio

Quando-hanno-aperto-la-cellaUn libro, quest’anno, ha cercato, senza riuscirci, di infrangere il silenzio, di “rompere il muro del suono”- per citare un verso, per altro bello, di una canzone meritatamente in voga: Quando hanno aperto la cella. Storie di corpi offesi, di Luigi Manconi e Valentina Calderone (Il Saggiatore ed.), luogo perfetto di ecologia istituzionale.

Da Pinelli a Cucchi, da Aldo Bianzino a Michele C, narra le vicenda di uomini entrati ben vivi nelle questure e nelle carceri, e usciti morti, o ammazzati a bastonate per strada. Leggi di più

Le istituzioni mentre uccidono. Un grande libro di storia di Adriano Prosperi

prosperi“Delitto e perdono. La pena di morte nell’orizzonte mentale dell’Europa cristiana. XIV-XVIII secolo” di Adriano Prosperi (edito da Einaudi) è un mirabile studio il cui oggetto è la storia della cristianizzazione dell’esecuzione capitale, indagata attraverso l’emersione e l’analisi di una ampia messe documentale (e bibliografica) proveniente dagli archivi delle città italiane tra la fine del Trecento e i Lumi, con anche varie incursioni in alcune realtà europee. I nessi profondi legati allo “spettacolo” della morte di stato sono qui studiati con una attenzione estrema,

Leggi di più

Ecologia delle istituzioni

Federico_Aldrovandi_ecopolisCosi’ ha scritto Ilaria Cucchi: ”Tanti sono i casi di violenze delle forze dell’ordine che non vengono alla luce ma a Varese è ancora piu’ grave perché tutti sanno quello che è successo ma il pm si ostina a non voler indagare. Ora il processo rischia la prescrizione”, alludendo al caso Uva, picchiato per ore, ore ed ore.

Luigi Manconi lo defini’ ‘un caso limpido di diritti violati nell’indifferenza più totale. Infatti, per quanto accaduto all’interno della caserma si sta procedendo ancora contro ignoti’. Leggi di più