Manuale per giovani stambecchi

La lettura perfetta per tutte le famiglie che amano vivere la montagna, un volume di cui fare tesoro per ogni escursione.

 

Per i giovani lettori amanti della montagna – dagli 8 anni in su – consigliamo il “Manuale per giovani stambecchi” di Irene Borgna, guida naturalistica e divulgatrice, approvato dal Club Alpino Italiano.
Un libro fondamentale per affrontare un’escursione in montagna in sicurezza e nel rispetto del delicato equilibrio dell’ambiente, conoscendone il valore naturalistico, storico e culturale perché ogni uscita in natura ha molto da insegnare e da trasmettere, diventa un’occasione di apprendimento, di crescita e riflessione per gli escursionisti di ogni età.
Come ogni viaggio, qualsiasi escursione comincia a casa, pianificando il percorso sulla carta, valutandone la difficoltà, il tempo di percorrenza, il dislivello. Poi si deve creare una lista di tutto quello che può servire, dal coltellino alla crema solare, al pronto soccorso. Si prepara lo zaino, si parte!
Il manuale contiene consigli, astuzie e indicazioni di galateo, è pensato per ”gli esploratori curiosi con il passo leggero, che non lasciano tracce, o quasi, del loro passaggio.”
Comprende un’enciclopedia degli errori perché “ricordati che quello che leggerai non basterà a impedirti di combinare delle stupidaggini più o meno clamorose: sono inevitabili. L’autrice, per esempio, ne ha accumulata una serie invidiabile e te la racconterà (quasi) tutta nell’Enciclopedia degli errori: così potrai evitare di fare gli stessi pasticci – inventandone altri nuovi di zecca.
Insomma, scoperti i segreti dell’escursionismo, gambe in spalla e via a raggiungere crode, bivacchi e notti stellate per poi tornare a casa con le guance arrossate dal sole e le gambe stanche, buon cammino!

La lettura perfetta per tutte le famiglie che amano vivere la montagna, un volume di cui fare tesoro per escursioni in sicurezza, ben pianificate e nel pieno rispetto della montagna e dei suoi abitanti.

Giandomenico Tono, libreria Pangea

 

 

 

 

 


Irene Borgna,
un dottorato di ricerca in antropologia alpina con Marco Aime, ha fatto della montagna la sua passione e il suo mestiere. Nata a Savona nel 1984, vive e lavora in Valle Gesso, nelle Alpi Marittime, dove si occupa di divulgazione ambientale e fa la guida naturalistica, portando a spasso gli escursionisti fra cime e rifugi. Per Ponte alle Grazie ha pubblicato Cieli neri (premio Rigoni Stern) e Il pastore di stambecchi (menzione speciale al premio Rigoni Stern)