Feed on
Posts
Comments

locandina_Artisti_1Giugno_reFesta grande l’1 giugno in Piazza Caduti della Resistenza: un programma di attività che dalla Piazza si irradierà nei luoghi più significativi del rione attiguo, per esplorare e far conoscere il quartiere più da vicino.

Il progetto “Artisti (non) per caso” nasce con l’obiettivo di contribuire alla riqualificazione urbana e sociale del quartiere Armistizio-Savonarola a Padova attraverso un percorso di produzione artistica e culturale atto a stimolare i residenti ad essere motori di cambiamento e promotori di comportamenti finalizzati al rispetto e alla valorizzazione del territorio e dell’ambiente.

Il quartiere è stato “adottato” dai giovani partecipanti al progetto che hanno sviluppato relazioni affettive nei confronti dei luoghi più significativi del quartiere. Concretamente, il progetto, realizzato da Legambiente, COSPE, Officine ArteTeatro, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando “Cultural-Mente” e in partenariato con il Quartiere 5, gli Assessorati all’ambiente e alla cultura del Comune di Padova e il Punto Giovani Toselli, ha seguito due filoni paralleli.

COSPE (Sara Miotto e Anna Salinitro), in collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico Selvatico, l’illustratrice Elisabetta Benfatto e la casa editrice BeccoGiallo, ha realizzato la guida illustrata del quartiere “Turista (non) per caso: a spasso per il quartiere Palestro“. Inoltre il gruppo di teatro OfficineArteTeatro, con il contributo dell’Università degli Studi di Padova, ha costruito una messa in scena itinerante all’aperto trasformando i luoghi attraversati con canzoni, racconti e personaggi surreali. Entrambi i lavori – guida e spettacolo – prendono le mosse da una mappatura dei luoghi, documentazione fotografica, interviste e incontri realizzati nel rione da chi quotidianamente lo vive.

Il programma della festa si articola a partire dalle 15.30 con gli stand delle associazioni, giochi per bambini e il laboratorio di riciclo.

A seguire, alle 16:00 sarà possibile fare una visita guidata alla mostra “TURISTA (NON) PER CASO: a spasso per il quartiere Palestro di Padova” a cura degli studenti di 4ªB del Liceo Artistico P. Selvatico di Padova in collaborazione con COSPE.

Alle 17:00Qua di fronte: passeggiata teatrale per il quartiere Palestro”: uno spettacolo itinerante a cura di Officine Arte Teatro in cui si racconteranno con immagini, personaggi e costumi le strade, i cortili e i palazzi del quartiere, e dove ognuno dei luoghi esplorati diventerà una scenografia, ognuno degli abitanti un personaggio, ogni storia una drammaturgia.

Alle 18:15 vi sarà la presentazione e distribuzione della guida illustrata, dallo stesso titolo della mostra, realizzata dagli studenti di 4ªB del Liceo Artistico P. Selvatico di Padova in collaborazione con COSPE, l’illustratrice Elisabetta Benfatto e la casa editrice BeccoGiallo, e per finire alle 18:30 un aperitivo musicale con lo spettacolo del Collettivo Orkestrada.

“La festa – spiega Andrea Ragona, Presidente di Legambiente Padova – è il punto di arrivo finale del progetto, avviato mesi fa, “Artisti (non) per caso”, che ancora una volta vede al centro del lavoro di una rete di associazioni con l’obiettivo della rivitalizzazione di Piazza Caduti della Resistenza e del quartiere.”

Per maggiori informazioni scarica il volantino qui

Marco Perini, redazione di Ecopolis

2 Responses to “Teatro per scoprire il quartiere Palestro”

  1. Paolo Tamiazzo ha detto:

    grazie da un emigrato, mi date una grande gioia.
    Questo quartiere è un pezzo del mio cuore, lì ho conosciuto grandi persone, ho allenato per anni la squadra di calcio, facendo partecipare spesso agli allenamenti gli studenti che abitavano alla casa dello studente adiacente al campo, ho partecipato alla vita del più bel circolo Arci della città ricevendo molto più di quello che ho dato, sono stato il segretario della sezione del PCI, altra storica istituzione di quel quartiere, imparando dai vecchi compagni tante cose che mi sono servite e tutt’oggi mi servono per capire cosa fare della mia vita.
    Grazie e oggi sarò spiritualmente con voi.

  2. Andrea N. ha detto:

    ci sono stato, ed è stato bellissimo
    La passeggiata teatrale ha fatto capire ai molti presenti che stratificazione di storia sociale c’è in questo quadrilatero.
    La studentessa universitaria dal balcone di Montecengio – che racconta della volta che hanno fatto la piscina – mi ha fatto tornare indietro di 25 anni !!!
    Ottimo il monologo sulla luce e riprendere a guardarsi negli occhi, dopo la guerra.
    E poi bella la festa in piazza, tanta gente così diversa per età, classe, mondi di provenienza.

Leave a Reply