Feed on
Posts
Comments

MASCHERINA AL’inquinamento, i progetti territoriali, il paesaggio: tematiche di cui se ne sente sempre più parlare al giorno d’oggi, e di cui è sempre più indispensabile una formazione competente e professionale. A contribuire a ciò dal 4 novembre al 13 dicembre 2013 si svolgerà al Campus Universitario di Savona la tredicesima edizione del Corso EuroMediterraneo di giornalismo ambientale Laura Conti

: una delle figure più significative nel panorama della divulgazione scientifico-ambientale del nostro Paese.

Il corso, a cadenza annuale, si rivolge principalmente a giornalisti professionisti e pubblicisti interessati ad approfondire le loro conoscenze in materia. Il percorso formativo, residenziale e a tempo pieno, è aperto anche a laureati o diplomati interessati alle conoscenze di base e alle tecniche dell’informazione ambientale. L’iniziativa prevede la partecipazione di 20 giovani, tra italiani e stranieri, che partecipano anche grazie alla disponibilità di borse di studio integrali e parziali. Vale la pena sottolineare che oltre un terzo degli studenti, una volta terminato il corso, ha avviato rapporti di lavoro: dall’assunzione in qualità di praticanti giornalisti a contratti di collaborazione con testate, uffici stampa di associazioni, enti pubblici e imprese.

Nelle prime dodici edizioni il corso ha impegnato 130 docenti di grande prestigio tra giornalisti specializzati, esperti e professori universitari. Un’intensa attività formativa che ha visto la partecipazione di 315 studenti selezionati su una rosa di oltre 3000 domande di partecipazione. Al fine di facilitare l’accesso a studenti particolarmente meritevoli, La Nuova Ecologia ha concesso 126 borse di studio.

Ogni studente lavora all’interno di un laboratorio redazionale e redige articoli finalizzati anche alla pubblicazione di uno speciale del mensile di Legambiente, La Nuova Ecologia. Viene realizzato durante il workshop: una fase di lavoro, individuale e di gruppo, in cui gli studenti realizzano servizi giornalistici sulle valenze naturali e sociali, le risorse, i problemi e le opportunità di sviluppo dell’area.
Al termine, i partecipanti ricevono un attestato di partecipazione e di valutazione oltre a un CD multimediale e interattivo con le dispense e i materiali dei singoli docenti.

I partecipanti, una volta terminato il corso, possono completare la loro formazione grazie ad alcuni stage attivati presso testate giornalistiche nazionali e uffici stampa.

I corsisti affrontano tematiche scientifico-naturalistiche di comunicazione giornalistica e di carattere normativo. Seguono un percorso di formazione completo:  quest’anno dura sei settimane e prevede 220 ore di lezione tra teoria e pratica.  Le materie trattate saranno: fondamenti di ecologia globale, ecologia dell’informazione, teorie e tecniche del linguaggio giornalistico, cambio di clima, l’ambiente e le sue leggi, e la sesta settimana sarà interamente dedicata a un workshop a cura di Luca Biamonte, direttore  del corso Laura Conti e Marco Fratoddi , direttore La Nuova Ecologia.

Per guardare le precedenti edizioni clicca qui
Per maggiori informazioni formazione@lanuovaecologia.it

redazione Ecopolis

Leave a Reply