Un “Evento segreto” per il riconoscimento UNESCO

Il primo dei “Concerti dietro l’angolo” organizzato da Salvalarte alla Reggia Carrarese per celebrare un anno dal riconoscimento UNESCO

 

Era il 24 luglio 2021, e i volontari Salvalarte, in aggiunta al servizio ordinario di visita settimanale, stavano aprendo la Reggia dei Carraresi mentre tutti aspettavano che a Fuzhou, in Cina, venisse battuto il martello che avrebbe sancito definitivamente il riconoscimento UNESCO per i cicli affrescati di Giotto e del Trecento a Padova, e quindi anche della Reggia Carrarese.
Quest’anno, il 24 luglio 2022 a un anno esatto dal riconoscimento, Salvalarte non poteva non festeggiare questo compleanno. Per questo è stata scelta la Reggia Carrarese, tra i monumenti del circuito Salvalarte, per il primo appuntamento dei nostri eventi segreti, il primo “Concerto dietro l’angolo”.
I “Concerti dietro l’angolo” sono un nuovo progetto proposto da Salvalarte Legambiente Padova per promuovere e valorizzare i monumenti del circuito Salvalarte, e dare allo stesso tempo spazio alla produzione artistica dei giovani, attraverso un’esperienza nuova di scoperta del patrimonio culturale.
L’appuntamento per tutti era in piazza Duomo, davanti a uno degli ingressi originari della Reggia e davanti a un altro monumento riconosciuto dall’UNESCO un anno fa: il Battistero del Duomo di Padova con gli affreschi di Giusto de’ Menabuoi .
Da piazza Duomo il gruppo si è spostato per raggiungere la Reggia e, come promesso, abbiamo incontrato un angolo da superare, quello della casa della rampa, un angolo importante di Padova, che racconta una parte della storia carrarese.
Pochi passi e si è raggiunta la Reggia al tramonto.
La Reggia Carrarese ha accolto i partecipanti con il loggiato coperto da cuscini dove tutti si sono accomodati, seduti, distesi, accovacciati, per ascoltare le canzoni di Elisa Erin Bonomo. L’atmosfera era rilassata e molto suggestiva, cosa che non ci si aspetta in un museo, o in un monumento.
L’obiettivo degli Eventi Segreti è proprio questo: svelare angoli di Padova che possono sembrare distanti da noi e scoprire invece che si possono vivere liberamente come luoghi di cultura in tutti i sensi.
Tutto questo è stato possibile grazie anche alla disponibilità dell’Accademia Galileiana e dell’architetto Vittorio Dal Piaz, che hanno colto pienamente lo spirito di questo progetto e hanno concesso a Salvalarte Legambiente Padova gli spazi e il supporto.

Il primo “Evento segreto” è stato molto apprezzato, ora ci sono altri monumenti, altri eventi e altri angoli da scoprire. A settembre ripartiamo con nuovi Eventi segreti, seguiteci.

Tiziana Mazzucato, responsabile Salvalarte Padova