Domenica tutti al Basso Isonzo per la festa dell’albero!

Piantare alberi come gesto concreto a difesa dell’ecosistema e come occasione per rilanciare il progetto di parco agricolo.

Nasce con questo doppio scopo la Festa dell’Albero al Basso Isonzo promossa da Legambiente e Comune di Padova assieme a numerose altre realtà cittadine. Leggi di più

Ancora cemento a Camin? No, grazie

Il consorzio Z.I.P. torna alla carica e il 5 febbraio scorso in Seconda Commissione Consiliare del Comune di Padova che discuteva delle prospettive future della Z.I.P. ha riproposto il cambio della porzione compresa tra via Germania e Via Gramogne.

Circa 7 ettari, che da “verde attrezzato” diventerebbe “industriale”, a fronte di una variazione d’uso da industriale a verde attrezzato di altre aree industriali residuali, non utilizzate  e frammentate che possiede all’interno del perimetro del consorzio. Leggi di più

Importante passo per la realizzazione del Parco Agro-paesaggistico

Nella riunione del 3 ottobre scorso la Conferenza dei Comuni dell’area metropolitana di Padova (CoMePa) ha approvato il progetto di Parco Agro-paesaggistico Metropolitano.

Adesso ogni Comune dovrà deliberare l’adesione al piano precisando gli impegni concreti per avviarne la progettazione e la realizzazione. Leggi di più

Domenica 30 settembre in Prato della Valle torna la Festa del recupero

Domenica 30 settembre in Prato della Valle, all’interno della Festa Provinciale del Volontariato, si svolgerà la XVI edizione della Festa del recupero e dell’energia pulita. 

L’ormai tradizionale evento che affianca le attività della campagna Puliamo il Mondo di Legambiente, arrivata al ventiseiesimo anno e che si svolgerà in tutta la provincia della nostra città (ne parliamo qui). Leggi di più

Il Parco agro-paesaggistico, grande opportunità per la nostra città

È tempo di realizzare il progetto del Parco agro-paesaggistico metropolitano che portiamo avanti da anni in rete con tante altre realtà ambientaliste.

Uno strumento cruciale per recuperare e valorizzare, migliorando la qualità della vita dei cittadini, le risorse agricole e paesaggistiche del poco territorio della nostra città rimasto ancora inedificato. Leggi di più

Puliamo il mondo: tutte le attività di Legambiente in provincia di Padova

I circoli di Legambiente della provincia di Padova aderiscono anche quest’anno all’iniziativa Puliamo il mondo.

Denominatore comune è il mondo della scuola, perché proprio partendo dall’educazione dei ragazzi che si può sperare in una inversione di tendenza rispetto alla scarsa cultura di amore e rispetto per l’ambiente. Leggi di più

Priorità, sfide e desideri per Legambiente, facciamo il punto in assemblea

immagine assembleaIl 30 giugno alle 10 presso Ca’ Sana, Assemblea dei soci di Legambiente Padova. un’occasione per discutere delle priorità e pensare ai nostri desideri, per affrontare insieme le sfide che ci attendono nel costruire la città che vogliamo.

La prima sfida è quella delle persone: il coinvolgimento di nuovi volontari è un elemento indispensabile per un dibattito vivace al passo con i tempi. Per questo motivo uno degli obiettivi al centro della nostra discussione e che cerchiamo di perseguire è quello del rinnovamento dell’Associazione.

Leggi di più

L’impegno del sindaco per il Parco Agro-Paesaggistico Metropolitano

parco-agro-paesaggisticoL’amministrazione di Padova ha manifestato vivo interesse per il progetto del Parco Agro-paesaggistico Metropolitano, le cui finalità e linee guida attuative sono state illustrate alcuni giorni fa al vicesindaco Arturo Lorenzoni dall’Associazione costituitasi per rendere operativo il progetto.
Il vicesindaco si è dimostrato entusiasta del progetto ed ha espresso la volontà di assumersi, con il sindaco Giordani, la responsabilità di presentarlo al tavolo della Comunità Metropolitana e di curarne il successivo coordinamento intercomunale.

La proposta del Parco Leggi di più

Basso Isonzo, una terra contesa tra speculazione e parco agro-paesaggistico

ex parco basso isonzo_costruitoL’ultimo polmone verde a ridosso delle mura viene sbocconcellato un po’ alla volta.

Siamo nell’area del Basso Isonzo, circa 100 ettari, ritagliata tra la città e la ferrovia, la tangenziale e l’aeroporto, cesellata da inconsueti fazzoletti di terra coltivata che s’intrufolano tra i caseggiati. Confina con il corso sinuoso del Bacchiglione che ne custodisce il carattere anfibio di campagna urbana.

Il luogo perfetto per un parco, dimora di reti ecologiche e attività agricole, tanto che negli anni ’90 il parco venne progettato e perfino delimitato sulle cartografie ufficiali. Nel tempo un grappolo di palazzine di qui, un filare di villette di là

Leggi di più