Riscopriamo le nostre bellezze naturali con la seconda edizione di Anime verdi

Il fine settimana del 2 giugno sarà l’occasione per riscoprire la florida vegetazione custodita dietro le mura dei palazzi del centro storico, quella che abitualmente possiamo solo immaginare fantasticando sulle cime degli alberi che si intravedono.

Si terrà infatti la seconda edizione del festival Anime Verdi, presentato, in collaborazione con Il Raggio Verde e Xena, dall’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.
Leggi di più

Riaprono i giardini nascosti di Padova: un’occasione per mettersi in gioco

anime-verdi-volontari Cropped

Padova è tra le città italiane più ricche in termini di storia e monumenti, ma è forse meno considerata rispetto al verde urbano. Questo perché molte delle sue “zone verdi” comprendono soprattutto giardini interni, spesso chiusi al pubblico.

Per valorizzare questi luoghi, poco noti agli stessi residenti, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova ha organizzato per quest’anno il Festival Anime Verdi, Leggi di più

La revisione regionale della legge sui parchi taglia male le parti

colli euganei_appello_natura_cultura_lavoroSono passati 34 anni dalla Legge Regionale n. 40 sulle aree protette: dopo tanto tempo, il semplice esame del testo avrebbe dovuto consigliarne una revisione complessiva.

La Giunta Regionale veneta ha deciso però di adottare un provvedimento minimalista, che si preoccupa solo di risistemare gli organi dirigenti delle aree protette Leggi di più

Green Society: un verde antidoto alla crisi sociale ed economica

httpcomune-info.netNel dicembre scorso, a palazzo Montecitorio di Roma, Legambiente ha presentatoAlla scoperta della green society”. Un libro, edito da Edizioni Ambiente, che espone e propone una “società verde” come modello di sviluppo positivo per il futuro.

Un viaggio, composto da 101 storie vere, attraverso numerose regioni del nostro paese, alla scoperta di un’Italia diversa, vivace ed ecologica, capace di cambiare e sconfiggere la crisi attraverso modi di produrre, spostarsi e consumare più equi e sostenibili. Progetti concreti, partiti dal basso Leggi di più

Verde urbano: Bitonci è stato un Attila voltagabbana. Quali gli impegni degli altri candidati?

tagli alberi_tigli_piazza castello_padovaCosa ne è stato del verde urbano in questi 2 anni e mezzo, e cosa aspettarci?

Nel 2014 Bitonci prometteva la protezione dei cunei verdi esistenti secondo il piano dell’urbanista Piccinato. Invece, cambiando totalmente opinione, si è comportato come Attila: con l’approvazione nel 2015 del Piano degli interventi e la mancata revisione del PAT ha dato il colpo di grazia ai cunei verdi. Si pensi all’ampliamento e nuova edificabilità in zona Iris, alla modifica di destinazione di aree agricole attorno al Plebiscito, trasformate in zone per parcheggi del nuovo (ipotetico) Stadio o alla “variantina” al basso Isonzo per la realizzazione di nuova strada.

Riguardo agli alberi Bitonci scriveva testualmente Leggi di più

Stop degrado: vogliamo un parco Eco-archeologico nel cuore di Este

olmo_este_parcoCreare un parco eco-archeo-logico tra i resti dei millenari fori romani Atestini.

E’ questa la missione del neonato Comitato l’Olmo di Este: organizzazione eterogenea di cittadini e associazioni uniti dal mirabile proposito di valorizzare e portare a nuova vita un area comunale trascurato e in stato di degrado: circa 7.500 metri quadri nel centro storico della Città che, secondo gli studiosi, si trovano al di sopra del Decumano Massimo, principale strada e fulcro cittadino dell’antica Este Romana. Leggi di più

Riforma del sistema parchi del Veneto: anche la CGIL interviene: risorse, pianificazione, aumento delle tutele

parchi sistema venetoAnche la CGIL Veneto ha prodotto un documento di osservazioni (scarica qui) in merito le proposte di legge riguardanti la disciplina e valorizzazione delle aree protette.

E’ un elenco per punti finalizzati a sollecitare e garantire la piena coerenza tra i provvedimenti da adottare e le positive finalità dichiarate dalle Proposte di Legge n.143 e 217.

Il documento esordisce con un monito ai possibili vincoli, dovuti alla limitazione e razionalizzazione delle già magre risorse per il triennio 2017-2019, nei confronti  della valorizzazione delle biodiversità. Leggi di più

Parchi ed aree protette: tesoro del Veneto

parchi_venetoLa “Strategia Nazionale per la Biodiversità” afferma a chiare lettere che un’area protetta è “un’area geograficamente determinata, regolamentata e gestita al fine di conseguire obiettivi specifici di conservazione della biodiversità”.

Per questa ragione i Parchi italiani sono tra gli strumenti più efficaci per conservare la natura, arrestare il declino della biodiversità, contrastare l’espandersi della cementificazione, praticare forme innovative di green economy, difendere il paesaggio e i preziosi beni culturali in essi custoditi.

Beni che il Veneto ha in abbondanza nelle sue aree protette, ma che subiscono oggi un attacco senza precedenti Leggi di più

La legge di stabilità del Veneto peggiorerà i problemi ambientali della nostra regione

aula consiglio venetoApprovato nella notte del 22 la Legge di Stabilità 2017, il Bilancio Preventivo 2017/19 ed un Collegato che, salvo interventi correttivi intervenuti all’ultimo minuto dei quali dubitiamo,  presenta forti elementi negativi per l’ambiente e il territorio del Veneto.

Prima di tutto il processo. Il Collegato è diventato un provvedimento omnibus, i cui contenuti vanno ben al di là di quello che dovrebbero i fini propri di questa legge. Sono state, infatti, inserite norme sui più vari argomenti, saltando il normale iter legislativo. Leggi di più

Una paradisiaca visione del verde pubblico

abrazar_arbol“Buona la disponibilità del verde nelle città italiane”: è pieno di enfasi il comunicato del comitato per lo Sviluppo del Verde Pubblico e del Ministero dell’Ambiente.

Ma i Comitati per il Verde Veneti manifestano perplessità rispetto ad affermazioni giudicate arbitrarie: dati non verificabili, patrimonio pro-capite esiguo, mancata crescita negli ultimi anni. Anche la qualità del verde urbano è spesso scadente, mancando le grandi superfici a verde (vedi il c.s. originale qui).

Tutto inizia il 21 novembre in occasione della “Giornata Nazionale degli Alberi” edizione 2015 Leggi di più