Italia Nostra: “La passerella pedonale è incompatibile con l’area delle Mura”

Si è concluso venerdì scorso 5 aprile l’interessante ciclo di conferenze sul Parco delle mura e delle acque di Padova, promosso dal Comitato mura e dall’Ordine degli architetti con il concorso di varie altre associazioni e istituzioni.

Tante le idee emerse nei sette incontri, molte delle quali condivisibili. E tante le cose da fare. In tempi, però, inevitabilmente non brevissimi. Leggi di più

Il Parco delle Mura e delle Acque, centro di una rete di turismo sostenibile

Un ampliamento di prospettiva sul Parco delle Mura e delle Acque, nuova proposta di turismo sostenibile per Padova ma anche per il Veneto centrale. È la proposta della prossima iniziativa promossa, tra gli altri, dal Comitato Mura di Padova.

Da domani fino al 5 aprile, ogni venerdì dalle 17 alle 19.30 a Padova, a palazzo Moroni, si svolgeranno sette giornate di studio e, a conclusione, una tavola rotonda con soggetti istituzionali. Leggi di più

Per la caserma Prandina serve un vero progetto di rigenerazione urbana

Il fenomeno che cambia l’aspetto alle nostre città è in agguato anche a Padova, ma il caso Prandina può rappresentare un esempio virtuoso di rinnovamento urbano.

Un rinnovamento che si riesce a realizzare quasi esclusivamente in presenza di aree pubbliche: le caserme dismesse ne sono l’esempio più fecondo. Leggi di più

Mura e ospedale tra urbanistica e antiurbanistica, una lunga storia

“Le mura violate, il contesto negato: qualche indicazione per salvare il salvabile”. Così esordisce Ugo Fadini il 7 dicembre, nell’ultimo incontro del ciclo Urbs ipsa moenia.

Il ciclo è stato organizzato a palazzo Moroni dal Comitato Mura di Padova, da sempre impegnato a valorizzare il patrimonio storico-artistico e naturalistico costituito dalla cinta muraria cinquecentesca e relative pertinenze. Leggi di più

Il Selvatico, Jappelli e il Parco delle Mura e delle Acque

selvatico e mura tagliataDiciamolo subito, così evitiamo equivoci sulle nostre intenzioni: è giusto e sacrosanto che il Selvatico, liceo artistico erede della gloriosa scuola d’arte, rimanga nella sua sede storica, l’ex macello jappelliano.

Approfittando però dell’occasione per ripensarne e valorizzarne ulteriormente l’utilizzo.  Ripartendo da quella parola che sta nel titolo della scuola “artistico”, che parla di valori estetici… Leggi di più

Una Padova Originale da esplorare, meglio se in barca

Intervista Padova OriginaleCome è possibile valorizzare oggi, dal punto di vista turistico, il patrimonio culturale, paesaggistico e naturalistico di Padova? Di questo abbiamo parlato con Piero Casetta, guida esperta, nonché fondatore di Padova Originale, un’iniziativa per scoprire, attraverso insolite escursioni, una Padova inaspettata.   

Nell’epoca del digitale, proposte turistiche basate sulle emozioni contribuiscono a valorizzare un territorio nelle sue peculiarità culturali e ambientali? Leggi di più

Porta San Giovanni: una Porta Aperta sulla città

AmbientartiNelle vicinanze dell’incrocio tra via Euganea e via Milazzo si trova Porta San Giovanni, un tempo importante punto di accesso alla città; faceva parte della mura cinquecentesche di Padova e reca, nella sua pregevole struttura compositiva, l’impronta del grande architetto Giovanni Maria Falconetto.

Attualmente questo monumento ospita ogni anno iniziative artistiche e culturali.

Leggi di più

In bici, alla ricerca della Padova del Rinascimento

Loggia_CornaroDomenica 8 aprile, il gruppo Eco Turismo di Legambiente Padova vi porta a riscoprire in quattro tappe (più una dedicata a Donatello) l’avventura artistica di Giovanni Maria Falconetto, pittore veronese che portò l’architettura rinascimentale nella Padova “veneziana” del Cinquecento.

L’esperienza avrà luogo nel corso di una pedalata dentro il perimetro delle mura cinquecentesche (in occasione della chiusura al traffico veicolare), accompagnati da Gabriele Righetto. Leggi di più

Porta Liviana : vicende di una porta senza mura nella cinta padovana

Porta Pontecorvo foto storicaForse sono solo erbacce, ma non per l’Associazione Anima Critica, che prontamente segnala alla stampa e al Comune lo stato di un’area attorno a una delle porte della cerchia muraria cittadina. 

La segnalazione, prontamente presa in carico dall’ufficio competente, è l’occasione per parlare di cittadini responsabili in azione, capaci di riappropriarsi della loro città e del relativo patrimonio storico-monumentale. Un’occasione, anche, per parlare delle mura cinquecentesche e di uno dei loro punti di accesso, alla fine di via San Francesco: è la Porta Liviana, che molti padovani, probabilmente, conosceranno come Porta Pontecorvo. Leggi di più

Il nuovo ospedale può diventare un’occasione anche per il turismo fluviale

AmissiLa decisione di riorganizzare lo spazio ospedaliero della città di Padova è il più importante progetto di riorganizzazione urbanistica della città degli ultimi 70 anni. Un momento fondamentale che durerà molto tempo (speriamo il meno possibile).

Padova, che ci piaccia o meno, non sarà più quella di prima. Per l’Associazione culturale ed ambientalista Amissi del Piovego è la più importante occasione per ridiscutere della gestione e valorizzazione delle acque interne, probabilmente l’unica occasione.  Leggi di più

Riprogettare con un occhio alle mura: le occasioni del nuovo ospedale

pediatria padovaL’accordo sulla creazione di due poli ospedalieri, uno “cittadinoe uno “dell’innovazione” pone di fronte alla dura realtà l’originario obiettivo di evitare il “consumo di suolo”. Questa soluzione però può diventare spunto per cogliere almeno l’occasione di rimediare, seppur parzialmente ma in modo serio, ai tanti sfregi edilizi che nei decenni hanno sfigurato l’area ospedaliera di via Giustiniani.

Questo quanto la sezione padovana di Italia Nostra scrive alle autorità cittadine, alla Regione e alla stampa. Leggi di più

Ritorna il Museo multimediale delle mura: installazioni a Porta Savonarola e Castelnuovo

Volantino Museo delle MuraTorna a Padova il Museo Multimediale delle Mura, progetto che valorizza e fa rivivere il più esteso e simbolico monumento storico della città (11 chilometri).

Protagoniste di suggestivi e innovativi percorsi “autoguidati” e multimediali e di emozionanti racconti visuali, dal 17 giugno al 1° ottobre le mura di Padova diventeranno di nuovo spazi vivi, grazie a proiezioni, app tecnologiche, installazioni audio e video.

Cresciuto anche grazie al successo dello scorso anno, Leggi di più

Le Mura sono un monumento. Ecco perchè bisogna smantellare impianti sportivi degradati

mura e degradoNei giorni scorsi sulla recinzione e sulla cortina muraria dell’ex bocciofila e degli ex campi sportivi del Green Club lungo via Bronzetti sono apparsi due striscioni per chiedere il ripristino di queste attività.

Accade a seguito della denuncia da parte della stampa locale del degrado di quei luoghi.

Si tratta di un degrado innegabile, ma un ragionamento da fare sul futuro di quelle aree deve tenere conto del loro valore storico, del contesto in cui si trovano e delle loro potenzialità di trasformazione. La zona in cui si svolgevano queste iniziative non è un semplice vuoto urbano Leggi di più

La “promenade” di Porta Molino bisticcia con la storia

Ponte_MolinoIl Comitato Mura di Padova approva il progetto di costruzione della “promenade” per collegare ponte Molino alla Cappella degli Scrovegni, con la condizione di evitare la pavimentazione delle sponde del naviglio.

L’architetto autore del progetto, promuove la sua idea come rivalutazione del monumento da cui Galileo “molta via dei cieli svelò”. Il Comitato obietta che i fatti in realtà sono un po’ diversi. Leggi di più

Il torrione Alicorno, tra passato e futuro

torrione_Alicorno_cop“Intorno al bastione Alicorno” è il titolo dell’ultimo ciclo di conferenze “Urbs Ipsa Moenia”, organizzato dall’associazione Comitato Mura di Padova (vedi qui), svoltosi tra ottobre e novembre 2015, presso palazzo Moroni, in sala Anziani.

Molti sono i motivi che hanno portato i soci e i simpatizzanti, in questa occasione, a dedicare una speciale attenzione a questo torrione cinquecentesco e alle aree adiacenti (Bassanello, Santa Croce), a sud di Padova: l’anniversario della morte di Bartolomeo d’Alviano, illustre condottiero militare e primo ideatore delle fortificazioni veneziane in Padova, al quale il torrione era stato dedicato Leggi di più

Le mura di Padova, biglietto da visita della città

Accogliamo con soddisfazione gli impegni che l’Amministrazione Comunale di Padova ha illustrato la settimana scorsa alla stampa cittadina relativamente al restauro e alla valorizzazione delle mura rinascimentali di Padova.

Ricordiamo che il Sindaco ha annunciato una richiesta di fondi di € 15.000.000 alla FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO quale contributo al finanziamento dell’opera in un lasso temporale che si ipotizza di almeno un decennio con buone possibilità di ricevere un’erogazione di almeno € 1.000.000 già da quest’anno. Leggi di più