Nè mare né montagna? Il Parco Buzzacarini si presenta

divertitti CroppedTra il caldo cittadino, strade asfaltate, negozi e centri commerciali, accade a volte che le piccole cittadine di provincia nascondano dei luoghi incantati e ameni. Dei veri e propri “tesori” per chi non può andare in vacanza o non ha la possibilità di allontanarsi dal proprio quartiere.

Succede così di scoprire a Monselice un parco meraviglioso (maggiori info qui) con 35 mila mq di verde nel cuore della cittadina medievale, nascosto dalle antiche mura del convento dei frati. Leggi di più

SartoSofia: filati di riuso e culture diverse avvolgono una comunità

sartosofia1

Lunedì mattina il negozio dell’usato Calebà della cooperativa Manitese Padova (al Portello in via Ognissanti) si trasforma in un laboratorio dove donne già mamme, o in divenire, con fili e parole tessono l’esperienza sartoriale e della maternità.

Nasce un curioso scambio di saperi che provengono da presupposti culturali diversi ma si riconoscono come simili. SartoSofia, progetto ideato dall’associazione La Mente Comune, è alla sua seconda edizione, Leggi di più

Contro pietismo e discriminazione il Baskin si gioca insieme

baskinPrendete il basket, combinatelo con una genuina idea di inclusione e otterrete il Baskin, un rivoluzionario gioco di squadra in cui il pietismo ipocrita cede il posto all’agonismo che, una volta ricevuta la palla da correttezza e uguaglianza, stringe i denti e va a canestro!

L’associazione di volontariato e cooperativa sociale Progetto Insieme (ne abbiamo parlato qui) in collaborazione con la Società Pallacanestro Noventa ha iniziato il campionato sperimentale di una nuova e appassionante disciplina, Leggi di più

Portabici 2018: una storia di inclusione da ripercorrere su due ruote

locandinatagliataAnche quest’anno siamo rimasti in sella e abbiamo ricominciato a pedalare!

Sì, perché il progetto Portabici di Legambiente Padova riparte e, per il 2018, si rinnova grazie al contributo dell’Assessorato al Sociale del Comune di Padova e la partecipazione di numerose realtà e cooperative presenti sul territorio.

Una proposta che, tramite un mezzo semplice ed ecologico come la bicicletta, mira a costruire azioni e attività che favoriscano la socializzazione, l’inclusione e la condivisione di buone pratiche e stili di vita eco-sostenibili, permettendo di riceverne una a chi non se la può permettere. Leggi di più

L’inclusione si impara insieme: a scuola di diversità con i Favolosi Animati

favolosi-animatiL’ultimo rapporto Istat riporta che nell’anno scolastico 2015-2016 gli alunni con disabilità nella scuola primaria italiana sono risultati 88.281, pari al 3% del totale degli alunni, mentre nella scuola secondaria di I grado 67.690, il 4% del totale.

Ed è di poche settimane fa la notizia di alcuni Istituti scolastici che nel proprio Rapporto di Autovalutazione considerano la mancanza di persone con disabilità nelle proprie classi come un punto di merito da attribuirsi.

Sono ancora tante però le scuole che considerano l’inclusione e la valorizzazione delle differenze come punti fondamentali dell’offerta educativa, e un supporto per raccontare ai bambini la disabilità e la diversità arriva dal privato sociale. Leggi di più

Bike power: percorsi di inclusione su due ruote

porta_bici_padova_inclusioneSilenziosa ma travolgente: è forza della bicicletta, che ha permesso la riuscita di PortaBici, il progetto di Legambiente pensato per combattere il senso di impotenza di molti di fronte a una società che cambia rapidamente, stimolando cooperazione e solidarietà tra persone in situazione di marginalità e la comunità.

Tutto ha avuto inizio da alcune vecchie bici inutilizzate, che i proprietari hanno recuperato da polverosi garages e messo a disposizione di chi poteva averne bisogno. Leggi di più

Fuori di Campo: l’equilibrato mondo del biologico e del sociale

fuori di campo_padovaRealtà del sociale presente a Padova da oltre 30 anni: è il Gruppo Polis. Tra le loro attività c’è Fuori di Campo, un progetto di agricoltura biologica e sociale iniziato quasi 10 anni fa, coinvolgendo inizialmente alcune persone senza dimora.

Abbiamo posto alcune domande ad Elisa, che lavora nel progetto da quando è nato… – Com’è iniziato il progetto?

Siamo partiti nel 2007 io, Federico e Cecio con 4 mila metri quadri di terreno: Leggi di più

Emergenza immigrazione: una percezione distorta smentita dai dati

dossier immigrazioneUn’emergenza immigrazione esiste, ed è il modo in cui se ne parla: un’immagine xenofoba e ingannevole da smentire recuperando il contesto globale del fenomeno, analizzando e presentando i dati con oggettività e impegnandosi a cambiare la narrazione corrente.

Questo è lo scopo del Dossier Statistico Immigrazione: realizzato dal Centro Studi e Ricerche IDOS in partenariato con il Centro Studi Confronti, con il sostegno della Chiesa valdese e la collaborazione dell’Ufficio Nazionale Anti Discriminazioni Razziali. Leggi di più

Responsabili: verso l’ambiente, i lavoratori e la città. I nuovi mezzi di Città So.La.Re.

città SOLARE_Compattatori_dipendentiPochi giorni fa Città So.La.Re. ha presentato alla città la nuova flotta di veicoli dedicati alle attività di raccolta rifiuti che la Cooperativa realizza a Padova, come appaltatrice del servizio per AcegasApsAmga.

Si è trattato di un atto dovuto alla Città, ai cittadini ma soprattutto ai dipendenti della nostra Cooperativa. So.La.Re. significa SOlidarietà, LAvoro, REsponsabilità. Nel nostro nome è racchiusa la nostra storia: da 20 anni, infatti, creiamo opportunità di lavoro e reinserimento sociale per persone in stato di svantaggio, seguendo i principi di solidarietà e responsabilità verso il territorio nel quale operiamo. Leggi di più

Cosepbio: quando i “Sognatori Competenti” realizzano l’agricoltura biologica e sociale

cosepbio_padovaCosepbio è un progetto di agricoltura biologica e sociale della cooperativa sociale Cosep di Padova: nato nel 2002, ha una lunga esperienza alle spalle, ma ultimamente si sta innovando giorno dopo giorno, intrecciando ancor più agricoltura biologica, inclusione sociale e comunità locale.

Una storia germogliata dalla fiducia di Daniele e Francesco, rispettivamente presidente e vicepresidente della cooperativa, che hanno lasciato lo sviluppo del progetto a Paolo e Carlotta: due giovani “Sognatori Competenti”. 

L’attività agricola, certificata biologica, si svolge a Casalserugo Leggi di più