Una golena non più discarica. Ma serve intervenire ancora

pontileE’ noto quanto l’area della Golena di San Prosdocimo, detta anche San Massimo, sia storicamente, da secoli, votata all’attività portuale e alla navigazione fluviale, prima ancora della realizzazione delle mura cinquecentesche (Porti “Ognissanti” e “del Sale”).

La tradizione popolare indica il sito come luogo di sbarco di San Prosdocimo, patrono di Padova, proto-vescovo della cristianità locale, che sarebbe arrivato via acqua. Purtroppo nel ‘900 l’area golenale, l’interno del Castelnuovo e la spianata interna alle mura, divennero luogo di discarica e di trattamento rifiuti cittadini. Leggi di più

Demolito il pontile a San Massimo: abusivismo o cinismo?

“Una vicenda inverosimile, causata da un dirigente dell’amministrazione pubblica comunale, con pesanti risvolti economici reali su un’impresa, la Delta Tour, che da anni contribuisce alla tutela e valorizzazione del paesaggio e del patrimonio storico lungo il Piovego e di Padova” (Maurizio Ulliana, presidente Amissi del Piovego).

“Con estremo disappunto Le comunico che l’avvenuta demolizione del pontile di Delta Tour Navigazione turistica, situato presso la Golena comunale di San Massimo, sta creando seri problemi allo sviluppo sia della mia iniziativa turistica, sia del turismo non solo fluviale padovano” (Pietro Casetta, promotore dell’iniziativa turistica “Padova originale”). Leggi di più

Le mura che non dividono

flaminglips01-452x300Come si organizza un grande festival di musica indipendente in un’area monumentale? Può un evento culturale essere un modello di buona gestione? Golena San Prosdocimo, col Summer Student Festival lo dimostra, anche se la sua è una storia alquanto complessa: la mancanza di prospettive, tipica della crescita sfrenata degli anni ’80 dopo averla ridotta una discarica cittadina e l’aveva destinata al deposito automezzi della nettezza urbana. E’ stato solo grazie all’intuizione di pochi che al famoso sito fu restituito il suo valore monumentale.

Leggi di più