Acqua: non morosi ma autoriduttori

il-mio-voto-va-rispettato-350x350Eravamo una quindicina di persone lunedì 8 giugno sotto la sede di AcegasApsAmga con i nostri striscioni e bandiere ad aspettare i giornalisti della stampa locale.

Evidentemente Hera non è abituata ad essere contestata e ha molto da nascondere, perciò non vuole “pubblicità negativa”.

Infatti due funzionari di AcegasApsAmga hanno posto come condizione per cominciare la riunione di togliere il presidio e che la composizione della delegazione sia di due persone. Leggi di più

Vendita quote HERA: fa acqua da tutte le parti

E’ democraziadi dicembre la notizia che il Sindaco Bitonci vuole vendere la parte delle azioni Acegas ApsAmga gruppo Hera non sottoposte al vincolo stabilito dal “patto di sindacato” con l’intento “di recuperare circa 26 milioni di euro da spendere per l’attuazione degli indirizzi generali di governo” dandone una motivazione “economica e non politica, utile a non incorrere in mutui e spese passive”.

Il proposito si pone in perfetta continuità con l’ex giunta Zanonato e con l’attuale Governo Renzi: vendere le quote delle partecipate per fare cassa tenendo fuori dal patto di stabilità gli importi recuperati. Leggi di più

Acqua Bene Comune: applichiamo i risultati dei referendum del 2011

il-mio-voto-va-rispettato-350x350Come molti padovani sanno, esiste in città il Comitato “2 SI ACQUA BENE COMUNE” (e-mail: acquabenecomunepd@gmail.com, sito: www.acquabenecomune.org) che prende il nome dell’esito vittorioso dei referendum del giugno 2011 che hanno abrogato le norme che di fatto privatizzavano la gestione della rete idrica. In questi tre anni il Comitato è riuscito a coinvolgere diverse centinaia di cittadini nell’autoriduzione delle bollette dell’acqua dalla componente di profitto cancellata dai referendum ma mai eliminata dai gestori. Leggi di più

Bollette acqua e rimborsi: un silenzio assordante

acque reflueNel Comune di Padova oltre 4.800 utenze divise in 130 vie stanno pagando da anni il canone di depurazione delle acque reflue, pur non usufruendo del servizio. Come è possibile?

La Corte Costituzionale con sentenza n. 335 del 2008 (G.U. del 15/10/2008), dichiara che la tariffa del servizio idrico integrato, compresa la depurazione, ha natura di corrispettivo di prestazioni contrattuali e non di tributo, come lo era prima con la legge Galli. Leggi di più