Come incentivare l’uso della bici, l’esempio del bike to work

I vantaggi sono noti ed evidenti a tutti, ormai: usare la bicicletta giova all’ambiente e ci fa risparmiare. 

Per favorire l’uso di questo mezzo di locomozione e contribuire alla riduzione dello smog causato dal transito quotidiano di mezzi di trasporto a consumo fossile nascono progetti come ‘bike to work’, ovvero il pedalare nel tragitto casa – lavoro.

Leggi di più

Wigwam progetta un anello ciclabile da Padova a Chioggia-Sottomarina

Una ciclovia da Padova a Chioggia-Sottomarina,  per collegare in sicurezza luoghi del Veneto celebri sia per il turismo di massa (Sottomarina) quanto per l’interesse storico-artistico-culturale (Padova e Chioggia): è il progetto dei Circoli Wigwam di Padova-Camin e di Piove di Sacco.

La presenza, lungo il percorso individuato, di molti spunti di interesse naturalistico e paesaggistico, oltre che di ambienti rurali tipici, rappresenterebbe per il turista-ciclista un motivo di stimolo ulteriore alla sosta e alla conoscenza. Leggi di più

Sulle piste ciclabili corrono… i progettisti

Annuncio di questi giorni della Provincia: impegnati 700.000€ per realizzare il tratto Este-Montagnana dell’anello ciclabile delle città murate. Ma come, vien da chiedersi, su questo tratto non c’è già da più di 3 anni tutta la segnaletica (costata 50.000€)? Una segnaletica dunque sfacciatamente ingannevole!

E infatti chi l’ha presa per buona si è trovato finora su un tracciato assolutamente impercorribile. Ma questa non è l’unica contraddizione che caratterizza il percorso. Leggi di più

Pedalando lungo la Via Francigena

800px-Rothenburg_BW_4 CroppedAll´improvviso, al termine della valle lungo il torrente Tauber, tra aperture nel verde, e colline piú o meno scoscese, ecco Rothenburg ob der Tauber, l´obiettivo del nostro viaggio.

La silhouette della cittadina medievale si staglia sull´orlo di un monte, come intagliata nella roccia. Nella salita peró si confondono gioia e dolore, soprattutto dopo un centinaio di chilometri in bicicletta in una afosa giornata del giugno francone. Leggi di più

Colleghiamo la sede del Parco al territorio. Este snodo del cicloturismo

Area ITALGAS_Este_Bisatto_Parco_ColliLa sede del Parco Regionale dei Colli Euganei ad Este, il seicentesco palazzo detto Ca’ Mori, è affacciata sull’argine sinistro del canale Bisatto, sul quale corre il percorso dell’anello ciclabile dei Colli.

Sede e canale sono però separati da una fascia di terreno non ancora edificato, ma che sembra destinato a diventarlo. Mentre da anni chiediamo che l’area sia attrezzata a verde, come congiunzione naturale tra lo storico palazzo e l’asse fluviale. Leggi di più

In bici, alla ricerca della Padova del Rinascimento

Loggia_CornaroDomenica 8 aprile, il gruppo Eco Turismo di Legambiente Padova vi porta a riscoprire in quattro tappe (più una dedicata a Donatello) l’avventura artistica di Giovanni Maria Falconetto, pittore veronese che portò l’architettura rinascimentale nella Padova “veneziana” del Cinquecento.

L’esperienza avrà luogo nel corso di una pedalata dentro il perimetro delle mura cinquecentesche (in occasione della chiusura al traffico veicolare), accompagnati da Gabriele Righetto. Leggi di più

Pedalare per la legalità: da Villa Rodella a villa Molin, tappe del riscatto

Este_marzo_legalità_LiberaAi piedi dei Colli Euganei, a Fontanafredda, c’è una villa veneta risalente a metà del cinquecento. Siamo in comune di Cinto Euganeo, di fronte a Lozzo Atestino con il cono vulcanico e al canale Bisatto. Il paesaggio è quello tipico veneto: i colli a fare da sfondo, attorno fertile campagna bonificata, su tutto un sentore patrizio e veneziano.

Ebbene, domenica 18 marzo questa sarà una delle tappe principali del tour “pedalata della legalità” proposto dal coordinamento provinciale di Libera ed organizzato da US Acli e UISP di Padova.

Forse in molti avranno capito che si tratta di Villa Rodella, dal 2005 al 2014 proprietà di Giancarlo Galan Leggi di più

Parco delle mura. Associazioni e comuni insieme al lavoro per la sua realizzazione

Dopo un anportello_parco murano di lavoro intenso da parte di associazioni e Comuni, con proposte inedite e nuovi Comuni aderenti, è stata organizzata la giornata di studioIl Parco delle Mura e delle Acque – Nuova Urbanistica e turismo sostenibili per Padova e il suo territorio“, venerdì 10 novembre a Palzzo Santo Stefano, piazza Antenore.

E’ promossa dal Comitato Mura, dagli Amissi del Piovego, dall’INU-Veneto, da APPE di Padova e dal Master IUAV “BEAM – Processi costruttivi sostenibili”, con il patrocinio della Nuova Provincia di Padova.

Il convegno del 10 novembre, ricco di interventi, sarà un approfondimento Leggi di più

Le bici affollano il tratto padovano della Treviso Ostiglia. 12 anni fa alcuni là volevano una camionabile

ponte ostiglia_brentaCon la posa del ponte ciclopedonale sul Brenta – 125 metri di acciaio sorretti da due tralicci alti 24 – è stato completato il tratto padovano della ciclabile Ostiglia Treviso, tra Trebaseleghe e Campodoro.

Terminati i lavori anche nel tratto vicentino e mantovano, il tracciato collegherà Treviso ad Ostiglia, a sud di Mantova: il percorso, pianeggiante, prevalentemente asfaltato e alberato, segue in gran parte l’ex ferrovia militare Treviso Ostiglia, lunga 116 chilometri, costruita nel 1919 e dismessa definitivamente dopo i pesanti bombardamenti avvenuti durante la seconda guerra mondiale. Leggi di più

Spreco di soldi pubblici. Esposto sull’anello ciclabile delle città murate

impraticabilità anello ciclabile città murate“Con ogni probabilità non un solo cicloturista ha percorso questo anello di circa 64 km che collega Este con Montagnana, circuito di per sé di grandissimo interesse turistico-culturale e sicuramente di grande potenzialità anche economica”.

Inizia così l’esposto (scarica qui) rivolto alla Corte dei Conti ed alla Procura, firmato da Legambiente Este e condiviso con la sezione di Este di Italia Nostra e dal Comitato Lasciateci respirare.

Sono stati spesi 700.000 euro per ottenere “un risultato disastroso, dovuto all’evidente motivo che l’incompletezza dell’opera e gli ostacoli presenti rendono il percorso impraticabile”. Leggi di più

Anello ciclabile città murate: esiste solo in parte. Ma segnalato come completo

anello cittamurata_1L’anello ciclabile delle città murate rappresenta una grande potenzialità per il territorio dell’estense: peccato che si impraticabile per molti dei suoi 64 km, caretterizzato da una segnaletica spesso ingannevole, nonostante agli atti della Provincia di Padova risulti completato.

Per questo scriviamo allo stesso organo, ai 12 Sindaci dei Comuni interessati e alla Corte dei Conti un esposto e diffida ad intervenire. Leggi di più

Vo’ Vecchio, un’offesa al paesaggio

vo' vecchio kartodromoDopo decenni di progressivo abbandono, da alcuni anni a Vo’ Vecchio, uno dei centri minori più affascinanti dell’area euganea, sono stati avviati importanti lavori di recupero che lo hanno rivitalizzato.

Il centro è occupato dalla seicentesca Villa Contarini, dal cui corpo centrale si staccano verso la campagna due grandi barchesse.

Sull’altro versante si apre un’armoniosa piazza porticata Leggi di più

Anello delle città murate: bella idea ma da discutere

L’anello ciclabile delle città murate rappresenta un’opportunità straordinaria per sviluppare una forma di turismo congeniale alla valorizzazione turistico-culturale della Bassa Padovana. Iniziativa lodevole certamente, ma ancora piuttosto deludente nella pratica. Ne discuteremo il 13 aprile ad Este.

Il Progetto preliminare, approvato dalla Giunta Provinciale il 18.1.2012, è stato suddiviso in 3 lotti: Leggi di più

L’armata Brancaleone perde i finanziamenti per la ciclabile dei colli

ciclabile colli euganei padovaGianni Sandon, presidente della Commissione ambiente del Parco dei Colli Euganei e Francesco Miazzi portavoce del comitato Lasciateci Respirare, stigmatizzano il comportamento dei comuni euganei e della direzione del Parco Colli che non hanno saputo fare squadra per concorrere con un progetto condiviso al bando regionale che assegnava 35 milioni per la realizzazione di piste ciclabili.

Un bando -scrive Sandon- impostato, apprezzabilmente, nella direzione di privilegiare (con contributi da 300.000 a 1,8 milioni di euro) interventi preferibilmente di completamento, ad alta fruibilità, in aree di pregio ambientale, Leggi di più

In sella sull’anello dei Colli

DISEGNO_COPERTINA_TITOLO“ESCURSIONI IN BICICLETTA, EVENTI, SERVIZI e l’impareggiabile ricchezza di siti storico artistici e naturalistici per una settimana protagonisti lungo l’Anello Ciclabile dei Colli Euganei!”. Inizia così l’invito che l’Ente Parco Colli Euganei rivolge agli amanti della bici e del turismo lento. Dal 10 al 16 giugno una settimana di eventi, escursioni ed iniziative collaterali per far (ri) scoprire l’anello ciclabile Leggi di più