Salvare il vincolo per salvare Due Carrare: la lettera delle Associazioni

catajo_cementoIl vincolo indiretto a tutela del Catajo è una misura quanto mai opportuna per impedire la costruzione del mega centro commerciale in un territorio di pregio. Auspichiamo che venga approvato quanto prima e senza modifiche stravolgenti.

Questo il messaggio delle Associazioni ambientaliste nell’osservazione presentata alla Soprintendenza (documento integrale qui) nell’ambito del procedimento che si concluderà entro il 18 aprile prossimo. Leggi di più

Legge sul consumo di suolo: davvero un limite o solo una fotografia?

PP3Nel maggio dello scorso anno il Consiglio Regionale ha approvato la legge 14/2017 “per il contenimento del consumo di suolo”.

Una legge che, grazie anche al contributo di UrbanMeta, contiene importanti enunciazioni di principio e indica la via del recupero e della rigenerazione urbana quali prioritari strumenti di salvaguardia del suolo, del territorio e del paesaggio, ma la cui operatività è stata in larga misura vanificata con l’introduzione di un lungo, ingiustificato elenco di deroghe. Leggi di più

Bellezza e futuro: lettere contro il centro commerciale a Due Carrare

catajoContro il progetto di centro commerciale di Due Carrare arrivano, dopo politici, associazioni e cittadini, anche altre voci di realtà impegnate ad esempio nel turismo di qualità e nel sociale, che sentono di dover esprimere il loro dissenso per quello che sarebbe un errore imperdonabile.

È un chiaro segnale che su questa scelta, di eccezionale portata per il nostro territorio, si gioca tutto un sistema di valori culturali.

Che mondo vogliamo costruire e soprattutto lasciare ai nostri figli? Che tipo di sviluppo economico intendiamo perseguire? Leggi di più

Casale Camalda: vacanze tra natura, arte e convivialità

Casale CalmadaCasale Camalda è una bella scoperta, un luogo in cui possono accadere molte “prime volte” anche per chi è abituato a fare vacanze verdi.

Bisogna, ad esempio, arrampicarsi in macchina per alcuni chilometri, allontanandosi da strade asfaltate, lampioni, quartieri, negozi e altre “amenità” antropiche, per arrivare in questo posto davvero dentro la natura. Leggi di più

Sbandus, anche gli adulti tornano a giocare!

sbandus2Un progetto ludico per adulti dal nome che è già un programma: Sbandus, i grandi tornano a giocare. Il promotore è Filippo Borille, alias Pippo del gruppo comico “Marco e Pippo – l’unico duo che è un trio”. Gli abbiamo chiesto di raccontarci cos’è.

Leggi di più

“Le ruote di Pontemanco”, un video per raccontare il mestiere di “carraro”

CarraroSi intitola Le ruote di Pontemanco il video, forse unico nel suo genere, che mostra Antonio Favaro, artigiano e artista del legno presso Due Carrare.

Lo filma mentre applica i cerchioni in ferro alle ruote in legno di un carretto, utilizzando la tecnologia utilizzata fino alla metà del Novecento. Assai scenografico il momento in cui i cerchioni vengono avvolti dal fuoco.

Leggi di più

Abbattuti e capitozzati molti alberi di villa Gradenigo: indagini aperte

villa gradenigo_piove sacco_legambienteA Piove di Sacco la monumentale Villa Gradenigo, già abbandonata a se stessa, ha subito l’ultima deturpazione: il  taglio di una trentina di alberi ad alto fusto e diverse capitozzature selvagge nel giardino e nel brolo.

Il tutto in un’area con vincolo paesaggistico e per di più a spese dei cittadini.

Abbiamo chiesto maggiori dettagli a Stefano Tuzzato, attivista del circolo Arca di Noè di Piove di Sacco. Legambiente e Amici del Gradenigo hanno su questo presentato un esposto ai Carabinieri e alla  Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici. Leggi di più

La Banca della Terra diventa nazionale: terre a giovani agricoltori dalla Sicilia al Trentino

Giovane agricoltoreDopo alcune esperienze a livello regionale, il progetto della Banca della terra è diventato un’azione su scala nazionale.

Lo ha ha annunciato il ministro Maurizio Martina lo scorso marzo al convegno di presentazione della Banca delle Terre Agricole, nuovo nome assegnato all’iniziativa estesa in tutta l’Italia e gestita dall’Istituto dei Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare (ISMEA). Leggi di più

La crescita è sempre la soluzione? L’economista Tim Jackson risponde di no

TimjacksonProsperità senza crescita è l’ultimo libro, già tradotto in diciassette lingue, di Tim Jackson, consigliere per la sostenibilità della Sustainable Development Commission del Regno Unito.

Ed è su questo argomento che l’economista inglese ha tenuto il 17 gennaio scorso una conferenza all’Auditorium dell’Orto Botanico di Padova (cliccate sul link per rivederla): il professore della prima cattedra sullo Sviluppo sostenibile nel Regno Unito si è posto la questione cruciale se la crescita sia davvero in grado di produrre benessere e prosperità. Leggi di più

Ex Gasometro, diamo un vero Parco Urbano a Padova

ex gasometroIl PP1, o ex Gasometro, è un’area strategica nel cuore della città, preziosa per immobiliaristi e società finanziarie che da oltre un decennio vanno all’assalto del bene più raro ed esauribile, anzi quasi esaurito: le aree libere interne ai centri edificati.

E più alta è la densità edilizia, più popolata è l’area, più diventa appetibile per chi vuole investire. Leggi di più

Una passeggiata nella patria dei Carraresi

 carrare3C’è un lembo di territorio, a est dei Colli Euganei e a nord dell’Adige, che è stata la culla dei Carraresi, signori della Padova medievale. Il nucleo di questo antico feudo imperiale è ora il territorio di Due Carrare, dove le testimonianze lasciate dai Carraresi prima e dai Veneziani poi sono davvero molte. Si parla di castelli, abbazie, mulini, ville venete.

Oltre a questo, vi è l’aspetto idrografico e naturalistico, strettamente connessi, che fanno di Due Carrare un’oasi relativamente ricca di biodiversità nel panorama padovano. Leggi di più

Mobilità veneta: mancanza di fondi e di sistemi integrati

Aimagesl Convegno “Infrastrutture e trasporti al servizio del turismo: proposte per il Veneto” che si è tenuto a Mestre il 22 maggio 2013 dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori dei trasporti e del turismo della CGIL Veneto, sono emerse proposte specifiche e attuabili per ogni comparto del trasporto turistico e per ogni area del Veneto Leggi di più

Da Pernumia a Bruxelles 2400 firme per chiedere la bonifica della ex C&C

c&c_pernumia_bruxells1A Pernumia c’è un vecchio capannone, in stato di abbandono dal 2005, data in cui fu sequestrato nell’ambito di un procedimento giudiziario per traffico di rifiuti tossici, che contiene 52.000 tonnellate di materiale tossico e cancerogeno. E’ quel che rimane della azienda C&C (vedi la storia sul sito del La Vespa). Il rischio grave è che si disperdano nell’ambiente.

Per questo motivo mercoledì 20 marzo 2013 una delegazione di rappresentanti del Comitato SOS C&C è andata a Bruxelles Leggi di più

Ecologia Open Source

gvcs-cropOSE è l’acronimo per Open Source Economy. L’idea è partita da un fisico 39enne americano con un Phd Fusion Energy, Marcin Jakubowski, ritiratosi a coltivare una fattoria nel Missouri dopo una vita passata da Consumatore. Vista l’impossibilità di riparare il suo vecchio trattore se ne è costruito uno nuovo, smontabile in ogni sua parte, con motore sostituibile e ruote che si smontano in 5 minuti, ad un costo pari ad un decimo (1/10) di quelli commerciali e molto più robusto. Ha progettato assieme alla community, oltre al trattore, 50 macchinari ripensati con criteri ecologici necessarie per vivere con le comodità moderne. A lui si è aggiunta una comunità internazionale che lo aiuta con idee, progetti, test delle macchine. Al momento hanno costruito 20 delle 50 macchine previste..

In Italia il 1° gennaio 2012 è nata OSE Italia a Padova, che ha già prodotto due macchine per la produzione di mattoni di terra cruda per la bioedilizia, e sta progettando una macchina per la lavorazione industriale delle fibre di canapa. Leggi di più

La razionalità femminile unico antidoto alla guerra

Angela Giuffrida, La razionalità femminile unico antidoto alla guerra, Editore Bonaccorso, 2011, pagg. 427, 20 euro

Il tema della guerra viene affrontato in modo diverso da come è stato fatto finora, focalizzando il nesso guerra-pensiero dominante e soprattutto indicando la soluzione a una fase storica che sembra portarci verso l’autodistruzione. La guerra infatti nasce dal deprezzamento della vita in senso lato, e diventa aggressione contro la vita umana in primis, e poi contro la vita del pianeta. È un’attività che quindi lavora per distruggere il genere umano e il suo habitat.

Per superare il generale deprezzamento della vita e l’esasperato antagonismo tra le comunità umane è necessario un radicale cambio di prospettivaSolo le donne possono assicurarlo perché, in sintonia con l’esperienza del loro corpo che crea la vita e la mantiene in essere, sono capaci di accogliere nella loro mente il reale, contenendolo nella sua interezza, complessità e intima coesione. La comprensione di ciò che un vivente è, la matura accettazione delle sue possibilità e dei suoi limiti, caratterizzano la razionalità femminile che, nutrendosi di vita non di illusioni, è in grado di gestire sistemi aperti quali noi siamo.

Informa l’intero saggio la convinzione che la violenza in tutte le sue forme, compresa la guerra, non potrà essere cancellata dalla faccia della terra, fintantoché l’assetto cognitivo che la produce continuerà a detenere il monopolio del pensiero dell’umanità. L’assetto cognitivo dominante è infatti strutturato sul dualismo, quindi sul conflitto, e per questo non consente di vedere l’intricata rete di nessi su cui invece l’organismo vivente si fonda.

Per approfondire il tema della Femminità si veda www.ortosociale.org

Annachiara Capuzzo