Discutere del futuro di cibo e agricoltura in Europa. Ora (e per i prossimi mesi) possiamo farlo!

mele_varietàLa Commissione europea ha da poco lanciato una consultazione pubblica sulla Politica Agricola Comune: facciamoci sentire, partecipiamo!

E’ bene ricordare che quasi il 40% del budget europeo, oltre 300 miliardi di Euro, sono reinvestiti nel comparto agricolo. Di questi, 85 miliardi sono destinati allo sviluppo rurale. Eppure l’Europa sta affrontando una profonda crisi su più fronti: economico, sociale, ambientale e sanitario. Ed è evidente che la Pac, così com’è stata pensata fino a oggi, non ha risolto i problemi all’ordine del giorno. Leggi di più

Il Parco Agro-paesaggistico Metropolitano non decolla: la società civile scrive a Provincia e Sindaci dell’area metropolitana

parco_agropaesaggistico_padova_legambienteSono molteplici ragioni che rendono quanto mai opportuna l’attuazione del Parco Agro-paesaggistico Metropolitano tra il Brenta ed il Bacchiglione“.

Inizia con un’analisi approfondita la lettera sottoscritta da oltre venti associazioni ed organizzazioni di categoria ai Sindaci dei comuni di area metropolitana in cui si chiede di sbloccare il progetto finito, a causa immobilismo di Bitonci (vedi articolo qui), su un binario morto.

Cinque le richieste finali, molto concrete ed operative. Leggi di più

Contro i cambiamenti climatici più fagioli, ceci e lenticchie

fao-legumiI legumi hanno importanti proprietà benefiche per la salute. Sono raccomandati per prevenire malattie croniche e obesità.

Contribuiscono alla sicurezza alimentare. Vengono ampiamente prodotti e consumati nei paesi in via di sviluppo, contribuendo a ridurre la malnutrizione fra le popolazioni dei paesi più poveri.

Hanno un alto valore nutritivo: sono ricchi di proteine vegetali, amminoacidi ed altri elementi nutritivi essenziali.

I legumi promuovono un’agricoltura sostenibile e contribuiscono alla riduzione del cambiamento climatico. Leggi di più

Agricoltura d’artista: raccontiamo l’agricoltura che ci piace

Agricoltura d'ArtistaEntra nel vivo il progetto Agricoltura d’Artista, cibo per il corpo la mente e l’ambiente”, realizzato da Legambiente e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando Culturalmente 2015.  

Servirà a far conoscere e a valorizzare esperienze agricole delle province di Padova e Rovigo. Leggi di più

Dolce e di Anguillara: la patata che non ti aspetti

Campanile Anguillara VenetBrasile e provincia padovana: sembrano non avere niente in comune, eccetto alcuni abitanti che, più di un secolo fa, emigrarono nell’America latina, tornando con la capacità di coltivare la patata dolce.

Nei comuni come Anguillara Veneta la coltivazione della “batata” è ormai tradizionale; la sua versatilità in cucina è però una scoperta recente volto a valorizzare un prodotto locale di grande potenzialità.

Ne abbiamo parlato con chi la conosce bene: Luigi Polo, sindaco di Anguillara.

Leggi di più

Bitonci e l’agricoltura: quante amnesie. Ora il Parco nasce dal basso

parco_agropaesaggistico_padova_legambienteA Padova la superficie agricola ammonta al 30% della superficie territoriale comunale: 27.867.993 mq (compresi alcuni terreni non edificati ma non utilizzati per fini agricoli). La legge urbanistica regionale del 2004 ha stabilito per il dimensionamento dei nuovi PAT (i nuovi piani regolatori) un limite massimo alla trasformabilità delle superfici da agricole ad edificabili: lo 0,65%, cioè per Padova non dovrebbe superare i 181.142 mq.

Ma la recente Variante al Piano degli Interventi approvata dall’Amministrazione Comunale, attraverso un artificio contabile, ha incrementato il limite 490.952 mq.

Sono premesse pessime Leggi di più

Pentole e magliette bianco/rosse: no al nuovo Plebiscito

plebiscito_pentole_padovaDopo il successo (oltre 200 partecipanti) della fiaccolata del 28 luglio scorso contro la decisione dell’Amministrazione Comunale di spostare le partite del Padova Calcio allo stadio Plebiscito (con un adeguamento degli impianti con un costo stimato in 3 milioni di euro, n.d.r.), i residenti hanno deciso di portare la protesta in centro città.

Sarà sabato 17 settembre alle 17 davanti al Municipio con un flash-mob che durerà fino alle 17,30.

Le ragioni della protesta sono note: sperpero di denaro pubblico, inutile consumo di suolo con nuova cementificazione e aumento del rischio idrogeologico, distruzione di aree verdi ed agricole, inquinamento e traffico in una zona già critica per la viabilità, interferenza con le altre utenze degli impianti Leggi di più

Cosa volete nel terreno agricolo collettivo?

pacta_persone_acquisto collettivo terrenoIl progetto PACTA (Progetto di Acquisto Collettivo di un Terreno Agricolo) è a un punto decisivo.

PACTA  è un progetto nato poco più di un anno fa (vedi qui primo articolo) con lo scopo di salvare dalla speculazione edilizia un terreno agricolo che resiste tra le case nel quartiere Sacro Cuore, vicino all’Arcella. Il terreno è stato messo in vendita e il timore è quello che chi lo acquista tenti di renderlo edificabile per procedere all’ennesima speculazione.

Un gruppo di cittadini ha deciso di organizzarsi per comprare quel terreno tutti assieme, in modo da mantenere la sua destinazione agricola. Leggi di più

Salute nel piatto, Salute del pianeta

piove_corso_ciboContinua il ciclo di incontri proposto dal Circolo Legambiente della Saccisica a Piove di Sacco dal titolo “Salute nel piatto, Salute del pianeta”, con lo scopo di fornire qualche risposta ai nostri dubbi riguardo la produzione degli alimenti e dare indicazioni pratiche per poter scegliere con consapevolezza il nostro cibo.

Sicuramente tutti ci siamo chiesti quanto pesa sulla nostra salute ciò che mangiamo. Ma quanto pesano queste scelte anche sulla salute del pianeta? In che modo il cibo arriva nel nostro piatto? Leggi di più

Un orto a Gaza, la vita ricomincia

foto_ortigaza_acsDa oltre 10 anni, ACS (Associazione di Cooperazione e Solidarietà) – ong di Padova, lavora a fianco delle associazioni di base di Gaza, a supporto dei gruppi femminili di risparmio e credito, di agricoltori biologici e, dopo le ultime operazioni militari israeliane (Piombo Fuso 2008-2009, Colonna di Difesa 2012, Margine Protettivo 2014), delle famiglie più vulnerabili che abitano nelle zone più emarginate della Striscia.

Per garantire la loro sicurezza alimentare, grazie al finanziamento di Cooperazione Italiana, assieme alle organizzazioni agricole locali (PARC e UAWC), negli ultimi 6 anni abbiamo realizzato oltre 400 orti familiari Leggi di più