Feed on
Posts
Comments

coalizione clima_marciaE’ arrivato il momento. La più grande manifestazione mondiale per l’ambiente contro il cambiamenti climatici è in corso di preparazione in quasi ogni paese del mondo e anche noi ci siamo attivati.

Legambiente vuol essere una delle spine dorsali della grande manifestazione nazionale sotto il Colosseo del 29 novembre, promossa dalla Coalizione CLIMA alla vigilia della COP21 di Parigi (che è confermata, confermatissima).

La COP21, conferenza mondiale dal 30 novembre al 12 dicembre, rappresenta una tappa fondamentale nella battaglia contro i cambiamenti climatici, perché vi si dovrà definire un nuovo piano di riduzione delle emissioni globali di gas serra. Da lì può partire  un percorso nuovo ed efficace.

Ma molte sono le resistenze, guidate soprattutto dalle lobby delle vecchie fonti energetiche, molte sono le timidezze che i governi stanno dimostrando. Per questo non si può dare per scontato che l’esito della COP21 sia positivo, cioè che sia varato un accordo efficace, equo ed incisivo che permetta di raggiungere l’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale al di sotto dei 2°C.

Già adesso i cambiamenti climatici in atto rappresentano un’emergenza globale e locale che mette a rischio la vita di persone, specie ed ecosistemi. In pericolo c’è la sicurezza di intere popolazioni, spesso le più povere; è diventata una questione di giustizia climatica.

Per questo riteniamo necessario e urgente agire perché, grazie alla pressione dell’opinione pubblica e delle organizzazioni della società civile, si riesca a strappare un accordo legalmente vincolante.

Il 29 novembre a Roma, in contemporanea con tante altre città del mondo, ci mobiliteremo contro il cambiamento climatico e le politiche economiche e sociali che lo hanno prodotto. Con una grande marcia e un concerto per il clima. Partenza alle 14.00 da piazza Farnese. Arrivo e concerto in via dei Fori imperiali.

E noi vogliamo esserci a Roma. E vorremmo che ci foste anche voi. Se risparmiate 1,5 euro al giorno da qui al 29, metterete da parte 15€ .
Ebbene, quei soldi bastano per un viaggio A/R per Roma, con corriera che stiamo organizzando, per assicurare una presenza padovana in piazza.

Ovviamente speriamo che salgano sull’autobus insieme a noi amici di ARCI, ACLI, AIAB, Auser, FIAB, Greenpeace, Isde-Medici per l’Ambiente, WWF, insieme CGIL e a Link, Rete degli Studenti Medi, Rete della Conoscenza, UDS e UDU, solo per citare alcune delle molte organizzazioni ambientaliste, sindacali o studentesche che stanno promuovendo la Marcia per il Clima e ne hanno sottoscritto il Manifesto (oppure di trovarci con loro direttamente a Roma).

Qualcuno, in questi giorni, ci ha chiesto se abbiamo paura a scendere in piazza. La risposta è NO. Ci sarà da aver paura il giorno in cui qualcuno o qualcosa ci impedirà, con la forza o con la minaccia, di scendere in piazza. Ma quel giorno non è arrivato, e in piazza ci scendiamo anche perché non arrivi mai .

Essere in piazza a Roma, secondo noi, è anche un po’ essere in piazza a Parigi.

N.B.: la corriera riservata verrà confermata con almeno 40 partecipanti, che si prenotano entro il 26 novembre. Mandate una mail a energia@legambienteveneto.it entro quella data, in modo che possiamo confermare.

Davide Sabbadin, responsabile energia e clima Legambiente Veneto

p.s.: in questi dieci giorni vi invitiamo a mobilitarvi sui social media: diventate amici della pagina facebook, fate e condividete foto con il bollino rosso della manifestazione, quello de “Il Clima è il mio Pallino”.

Infine, se qualcuno di voi non potesse venire a Roma ma volesse comunque partecipare, segnaliamo la manifestazione di Venezia, indetta dai gruppi ambientalisti locali. In questo caso segnalate la vostra presenza mandando una mail alla nostra struttura regionale: veneto@legambienteveneto.it

 

Leave a Reply