Feed on
Posts
Comments

antenna terranegra2Improvvisamente nei primi giorni di luglio 2015 è sorto nel cuore del Quartiere 3 di Padova, in mezzo al polmone verde di Isola di Terranegra, un traliccio di oltre 100 metri (come un palazzo di 33 piani) che ospiterà diversi ripetitori ed antenne radiofoniche, impianti emittenti onde elettromagnetiche in radiofrequenza.

Il traliccio è stato costruito in un terreno di proprietà della Spes, istituzione pubblica padovana di Assistenza e Beneficenza la quale lo ha affittato per 30 anni alla società Monte Barbaria srl che fa capo a Roberto Zanella di Castelfranco, proprietario del gruppo editoriale radiofonico Piterpan che comprende anche radio Gelosa, radio Birikina, radio Bella & Monella, radio Sorriso, etc.

Il terreno si trova in mezzo alle case abitate, a pochi metri da parchi (La Fenice, Iris, Roncajette, etc.), scuole (materna San Gaetano, Inglese, Forcellini, Falconetto, etc.), centri parrocchiali, ospedali, strutture per anziani e a 2 km in linea d’aria dal centro della città!

E proprio in una zona così sensibile saranno concentrati moltissimi ripetitori, alcuni nuovi e altri trasferiti qui da altre infrastrutture per le quali era stato chiesto lo smantellamento.

Questa petizione vuole sensibilizzare tutti i cittadini sulle conseguenze di questa mostruosa installazione:
– aumento dell’inquinamento elettromagnetico con conseguenti possibili rischi per la salute dei residenti, dei bambini che frequentano le scuole e i parchi giochi, degli anziani, ecc.
– gravissimo danno economico determinato dalla dequalificazione del territorio in termini di degrado ambientale.
deturpamento del paesaggio, in uno dei polmoni verdi della città, frequentato anche da podisti e ciclisti.

Firma subito questa petizione (anche on line qui) contro il traliccio e i ripetitori di Isola di Terranegra!
Fermiamo questo scempio finché siamo in tempo!

La petizione con le nostre firme sarà presentata al Sindaco di Padova, alla Provincia di Padova, alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio e all’Arpav che hanno fornito i pareri e, per conoscenza, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova e a quanti altri soggetti potranno essere utili a perseguire questo scopo.

Facciamo sentire la nostra voce con questa raccolta firme!
OPPONIAMOCI CON TUTTE LE NOSTRE FORZE A QUESTO ECO-MOSTRO!

Seguici su facebook: www.facebook.com/comitatosaluteambientepadova

2 Responses to “L’antenna Birikina di Terranegra”

  1. r. vergani ha detto:

    Purtroppo i ripetitori servono anche a trasmettere i segnali telefonici. Sono disposti i firmatari a rinunciare ai propri cellulari?

    • Riccardo ha detto:

      Questa NON serve alla telefonia, ma solo a far guadagnare soldi al gruppo radiofonico di bell&monella, birikina, etc. a non più di 30 mt da questo mostro di 100mt esiste già un’antena per telefonia mobileda anni. Di questa non ci siamo mai lamentati.
      Qui parliamo di potenze decine e decine di volte superiori. E’ questione di equilibrio e buon senso!

Leave a Reply