Succede in città

>>> venerdì 5 giugno

– Pietre vive dei Colli Euganei: castelli e strutture fortificate tra X e XIV secolo – conferenza con Francesco Tognana. I Colli Euganei, zona di confine fra i territori di Padova e Vicenza (o Verona), sono stati caratterizzati da un precoce incastellamento, di cui oggi restano poche testimonianze ben conservate (Valbona, S. Martino della Vaneza) o sotto forma di rudere (Rocca Pendice), ma che a suo tempo comprendeva alcune decine di strutture, anche molto consistenti, sulle quali gli storici some Francesco Tognana e gli archeologi hanno raccolto ormai una grande quantità di documenti e testimonianza materiali. Alle ore 17,30 in sala Anziani, Palazzo Moroni, penultimo appuntamento del ciclo di Urbs Ipsa Moenia organizzato dal Comitato Mura di Padova sul tema “Castelli e Mura / Il castello di padova e le difese del territorio nel medioevo”. Per info comitatomura@virgilio.it

– Spazi e limiti psichici – Presentazione del libro di Marco La Scala con Vito Sava. Dialogano con l’autore  Giovanna Borsetto e Federica Cavallaro. Evento organizzato da ASVEGRA e C.O.I.R.A.G. Alle ore 20,00 presso la libreria La forma del libro, in via XX settembre 63, Padova

– El duo + Antonio Gallucci – Proseguono gli appuntamenti con la rassegna Jazz Off MinOr, a cura di ZeroZeroMusic, che vede salire sul palco giovani musicisti dell’area veneta. Come sempre la formula prevede: alle 20.00 Cena con Menù dedicato (€25 comprensivo del contributo per la musica, su prenotazione) in compagnia dell’accurata selezione musicale di Enzo Carpentieri che suona i vinili. Dalle 21.30 Concerto live con Giulio Campagnolo: Hammond KeyB Duo Gioele Pagliaccia: batteria, percussioni + Antonio Gallucci: sax tenore; a seguire Jam Session a tema John Coltrene. Ingresso solo concerto: offerta libera € 2.A Cà Sana in via SS. Fabiano e Sebastiano 13, Padova, www.casanapadova.org, casana.bio@gmail.com – Telefono 049.720146

>>> sabato 6 giugno

– Visita alle rovine del castello di Rocca Pendice (castello di Speronella), il pomeriggio con la guida dell’archeologo Paolo Vedovetto, che illustrerà i risultati delle campagne di scavo svolte negli scorsi anni dalla cattedra di Archeologia Medievale dell’Università di Padova. Organizzato dal Comitato Mura per il ciclo Urbs Ipsa Moenia. Per info comitatomura@virgilio.it

– Antonio Carlos Jobim – una biografia di Sérgio CabralPresentazione dell’edizione italiana della prima e più completa opera biografica su Antonio Carlos Jobim.Un pomeriggio di parole e musica per rendere omaggio al Brasile e a uno dei suoi più grandi compositori con la presentazione del libro con Salvatore Solimeno che ha curato la traduzione e l’adattamento. Interventi musicali di Jacopo Jacopetti, sassofonista compositore e produttore padovano.

“Accanto alla rivoluzione del rock, proprio a cavallo degli anni Cinquanta e Sessanta, un’altra onda anomala si riversò sul nostro Mediterraneo, proveniente dal sub continente americano, precisamente dal Brasile. Un’onda dolce come una carezza: la bossa nova, erede del grande samba carioca. Una musica capace di contaminare perfino il jazz e poi tutto il resto. Figlia di molti padri: fra questi, su tutti, Antonio Carlos Jobim. Tom Jobim ci ha lasciato fisicamente l’8 dicembre del 1994 a poco più di vent’anni dalla sua scomparsa, avremo più di qualche occasione per misurare la sua persistente presenza e quella della sua dolce rivoluzione, made in Brasil”. In chiusura aperitivo in terrazza offerto al pubblico dall’autore. Ingresso libero alle 18,00 presso la libreria La forma del libro, in via XX settembre 63, Padova

>>> domenica 7 giugno

– Semi di futuro – terza lezione di giardinaggio per giardinieri planetari – spettacolo di teatro e natura di e con Lorenza Zambon della compagnia “Casa degli alfieri” proposto all’aperto per un’ambientazione naturale particolarmente suggestiva in cui si narra …. di semi che sono come piccole astronavi e che viaggiano nel tempo, di erbacce che ricuciono gli strappi nella rete della vita, di fiori delle bombe, di metropoli del futuro, dell’esplosione degli orti di città, delle verdure che colonizzano i balconi, del dilagare del guerrilla gardening …. della semina di nuovi paesaggi. Ci saranno anche delle panche ma un settore sarà libero per chi vorrà godere dello spettacolo seduto sul prato: porta con te un plaid! Alle ore ore 16.45 nelprato antistante la seicentesca barchessa ex villa Fini, oggi sede municipale (sala Falcone Borsellino in caso di maltempo) INGRESSO LIBERO. Per info vedi pagina FB

>>> lunedì 8 giugno

– Mafie e legalità: possibili sfruttamenti urbanistici e ambientali nel territorio termale – convegno organizzato dall’associazione Villa Draghi di Montegrotto, in collaborazione con l’Anciveneto, alle ore 21 presso l’Hotel Petrarca in piazza Roma 23 a Montegrotto Terme (PD).

>>> martedì 9 giugno

>>> mercoledì 10 giugno

– Mercoledì in Cà Sana: aperitivo, ciacole e spesa Bio!ogni mercoledì, dalle ore 18.00 alle ore 20.00 grazie alla collaborazione con COOPERATIVA COISLHA, sarà possibile fare la spesa di prodotti di ortofrutta e pane da agricoltura biologica, il più possibile locali. Nel tempo saranno promossi e messi in evidenza i prodotti di ortofrutta biologica a km 1 – coltivati dalla Cooperativa Sociale Coislha – nei campi di via Col Moschin (Parco Basso Isonzo) che si trovano a 1150 metri dalla nostra Ca’ Sana. A sostegno dell’importanza della diffusione dell’agricoltura biologica, sociale ed urbana. Info: casana.bio@gmail.com 049720146 alessandro.zancanaro@coislha.net. A Cà Sana in via SS. Fabiano e Sebastiano 13, Padova.

>>> giovedì 11 giugno

– Manifesto  per una rivoluzione della scuola, incontro con Remo Rostagno per la presentazione del suo ultimo libro, introduce Mafra Gagliardi, letture di Alberto Riello. Insegnante (dalle Elementari all’Università), drammaturgo e saggista, Remo Rostagno fa parte della storia del teatro e del rinnovamento pedagogico del nostro paese. E’ autore di alcuni fra i più belli spettacoli per ragazzi dell’ultimo ventennio, come Kolhaas, scritto con Marco Baliani che ha raggiunto la millesima replica ed è diventato il prototipo della narrazione teatrale in Italia e all’estero. Convinto che la scuola debba  assolutamente cambiare, Rostagno in questo suo nuovo libro propone un percorso per una rivoluzione  pacifica e possibile, attuata da chi è direttamente coinvolto nei processi di formazione: genitori, maestri, professori, ragazzi, giovani. Alle ore 18,00 presso la libreria La forma del libro, in via XX settembre 63, Padova

– Babilon storie di migrazioni – Teatro per il Gambia. Lettura teatralizzata a partire dalle impressioni e le esperienze di una emigrante italiana in Gambia, West Africa.
Di e con Daniela Donnici e Stefano Razzolini. Il ricavato dello spettacolo sarà destinato allo sviluppo del progetto “La casa di Roberto” il cui obiettivo principale è quello di prevenire l’emigrazione. Alle ore 21 A Cà Sana in via SS. Fabiano e Sebastiano 13, Padova, www.casanapadova.org, casana.bio@gmail.com – Telefono 049.720146

******************************************

SEMINARI, CORSI MOSTRE

– VOCE E CORPO DI DONNA – LABORATORIO TEATRALE E DI SCRITTURA SULLA VIOLENZA SULLE DONNE – prosegue a giugno

Creeremo assieme azioni teatrali da effettuare nei luoghi pubblici, in strada, nei parchi, sui mezzi di trasporto. Azioni semplici, piccole, brevi, efficaci. Il teatro diventa un mezzo per dire no alla violenza, per avvicinare le donne, soprattutto coloro che pensano “a me non capiterà mai”, “questo succede alle altre”.

Il laboratorio prevede una parte di scrittura ed una espressiva e si baserà sui lavori di di Artemisia Gentileschi, Emily Dickinson, Giorgia Monti e Gabriella Gianfelici, e sarà condotto da Serena Piccoli, drammaturga (ass. La Betonica) e Manuela Frontoni, regista (Aulò Teatro, MetaArte). Per info e iscrizioni: info@metaarte.it cell 320.4930259.
Date dei prossimi incontri: 8 e 15 giugno, 7, 14 e 21 settembre 2015. Presso il Centro Civico Gabelli – via Giolitti 2, Padova, dalle 20 alle 22.

Il laboratorio fa parte degli eventi di The Next Stop, progetto di intervento artistico e sociale nel quartiere della stazione di Padova, vincitore del bando Culturalmente della fondazione CARIPARO. Segui tutti gli eventi in questa pagina; MetaArte – Associazione Arte e Cultura, tel. 049 8712290; cell 320 4930259; info@metaarte.it; www.metaarte.it

– GRANAI EUGANEI, RITORNO AL FUTURO – workshop teatrali tematici, da fine maggio

Officine arte teatro propone un viaggio nel tempo. In vecchie soffitte, cantine, fra oggetti mai visti e storie dimenticate, leggendo scritti polverosi o decifrando parole mai sentite. Col teatro si può: immaginare di entrare in un’altra dimensione, capirla, conoscerne le invenzioni, e poi ri-raccontare quello che si è vissuto, come al ritorno da un lungo viaggio.

5 workshop in 5 weekend, attraverso voce, corpo e scrittura per scoprire e teatralizzare le tradizioni legate alla coltivazione, produzione e trasformazione dei prodotti agricoli del territorio padovano. Il lavoro di esplorazione teatrale partirà dai materiali raccolti attraverso alcune interviste a persone che si interessano in prima persona dei temi proposti dal percorso. Come in tutte le storie di fantascienza, il viaggio nel passato forse modificherà un po’ il presente (e il futuro). Aperto a tutti, con o senza esperienze teatrali. MAX 15 partecipanti, under 35. Partecipazione gratuita.

CALENDARIO: WEEKEND > 6 e 7 giugno | WEEKEND > 5 e 6 settembre | WEEKEND > 12 e 13 settembre | WEEKEND > 26 e 27 settembre (evento finale del progetto e performance) | Orario indicativo: dalle 10 alle 18. E’ possibile partecipare anche ad un solo weekend, consigliata la partecipazione a tutto il percorso. I materiali teatrali prodotti durante i workshop saranno parte della performance finale. Presso il Parco Etnografico di Rubano (PD), in via Valli 2. Info/prenotazioni: scrivi una mail con i tuoi dati a officinearteteatro@gmail.com+39 338 3868559. Questo laboratorio fa parte del progetto TERRA EUGANEA – Cibo, Arte e Cultura, realizzato nell’ambito del bando Culturalmente

– SFILATA DI GRAN GUSTO…STILE E SOLIDARIETA’ PER BUONGUSTAI DEI DIRITTI – prenotazioni entro il 7 giugno

Il Gruppo Mani Tese di Padova propone una sfilata di abiti usati a sostegno della campagna sulla sovranità alimentare “Quando mangio mi sento un re”. La partecipazione alla sfilata è libera. I capi e gli accessori saranno ceduti dietro offerta per sostenere i progetti sul diritto al cibo in Benin e Sud Sudan. Si svolgerà mercoledì 17 giugno 2015, ore 18.45 nel cortile interno del Ristorante Pizzeria Marechiaro, via Manin 37 a Padova. Dopo la sfilata sarà possibile cenare con un menu pizza+bibita+caffè a 15 euro, di cui 1 euro sarà devoluto ai progetti dell’associazione. Per la cena è necessario dare la propria adesione entro domenica 7 giugno. Per informazioni e prenotazioni: Mani Tese Padova – 049725889; caleba@manitese.it

– AREE ARCHEOLOGICHE DI MONTEGROTTO T. aperture le domeniche di giugno

Aperture delle aree archeologiche a cura degli archeologi dell’Associazione LAPIS (ingresso al sito 5 euro) con in programmazione visite guidate nei due siti archeologici ogni domenica dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 15 alle 18 con partenza ad ogni ora. La prenotazione è gradita tel.: +39 3890235910, e-mail: lapisarcheologia@gmail.com.Tutti gli altri giorni l’apertura delle aree archeologiche avviene solo su prenotazione per gruppi non inferiori ai 10 partecipanti. Vedi pagina FB

– IDEE E PROTOTIPI PER NUOVE ECONOMIE – termine per la presentazione: 15 giugno

Legambiente Veneto in collaborazione con La Mente Comune, il contributo di Veritas S.p.A. eHilton Molino Stucky di Venezia ed il patrocinio di Fondazione Symbola presentano un concorso rivolto a tutti coloro che vogliano mettersi in gioco, ripensando e rigenerando i materiali di scarto selezionati all’interno dell’Hilton Molino Stucky. Il concorso si configurerà in due sezioni: la prima dedicata alle proposte puramente artistico figurative; la seconda raccoglierà progetti, prototipi e idee finalizzate al riutilizzo funzionale, oltre che creativo, dei materiali di scarto. Per entrambe le sezioni, sono previste due categorie di età, under 20 e over 21. I vincitori saranno annunciati il 28 giugno, in occasione della giornata di premiazione e contestuale esposizione delle opere selezionate. In palio 4 week end in 4 città d’arte europee messi a disposizione dall’Hilton Molino Stucky.
Cell. 328.9489478; contatti: progettoscrap@gmail.comwww.lamentecomune.it

– ACCOGLIENZA STUDENTI STRANIERI AIESEC – entro il 15 giugno

Anche quest’anno gli Amissi del Piovego hanno dato disponibilità per collaborare con AIESEC, la più grande organizzazione internazionale di studenti universitari che promuove gli scambi culturali degli studenti universitari da oltre 50 anni (http://aiesec.it/).

Dal 15 giugno verranno a Padova 6 studenti provenienti dai 5 continenti per effettuare uno stage sul marketing territoriale presso la sede degli Amissi del Piovego. Impareranno anche la voga alla veneta. La loro presenza è una opportunità per 6 famiglie padovane di ospitarli offrendo loro alloggio e prima colazione e ricevendo in cambio la possibilità di parlare in lingua inglese o nella lingua madre di origine. L’iniziativa è particolare indicata per le famiglie con studenti sui 18-22 anni, che possono fare una esperienza di scambio culturale con coetanei, allenandosi a parlare inglese ed altre lingue. E’ una finestra sul mondo che verrà, rappresentata da questi giovani che studiano e che viaggiano per arricchire il proprio bagaglio culturale. I lettori interessati ad ospitare per 6 settimane uno degli studenti sono pregati di contattare: info@amissidelpiovego.it – cell. 3487077807

– W.A.S. Festival: WEST AFRICAN SOUND – 26, 27 e 28 giugno

L’Associazione Ponti Sonori organizza 3 giorni di danza, musica e tradizioni africane immersi nella splendida cornice dei Colli Euganei. Per chi volesse avvicinarsi, conoscere o approfondire la danza e le percussioni dell’Africa dell’Ovest potrà farlo grazie alla presenza di grandissimi maestri. Saranno con noi Solo Diedhiou per la danza Sabar (tipica dell’area Sahel del Senegal) accompagnata dal grande maestro Mbar Ndiaye, Fanta Dembele con la danza tradizionale del Burkina Faso e Ibro Konaté per le percussioni, djembe e tamburi bassi della Guinea (ritmi tradizionali della cultura Malinke).

Ci saranno anche due emozionanti serate per riscaldare con i sound africani le colline padovane con i Djolibè Djembè Familly live alle percussioni. Per ulteriori informazioni potere visitare il sito o la pagina facebook. L’evento è riservato solo a chi si iscrive al Festival, andando sul sito www.wasfestival.com alla sezione iscrizione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.