Feed on
Posts
Comments

celtis-stanga_padova_clacIl progetto di ristrutturazione previsto per piazzale Stanga a Padova (con la creazione di una nuova rotatoria a fagiolo, vedi qui il progetto) prevede anche l’abbattimento di un albero particolarmente significativo per l’intero quartiere, l’imponente Celtis australis (o bagolaro) che si trova vicino alla fontana, per un solo motivo: l’albero non è stato incluso nello studio preliminare dell’intervento.

Perciò la CLAC – Comunità per le Libere Attività Culturali di Padova, assieme a tutte le associazioni consociate ha avviato una petizione e una campagna di raccolta fondi al fine di contribuire, almeno in parte, alla spesa necessaria per l’eventuale spostamento del Celtis in altra area. Il tutto preannuciato al Sindaco in una lettera lo scorso 25 maggio.

Infatti il Celtis di piazzale Stanga, oltre ad essere un albero sano e maestoso, ha la peculiarità di essere un individuo nato spontaneamente ed è diventato oggi uno degli alberi più belli presenti in area pubblica a Padova: è simbolo del quartiere, è un elemento che offre il benevenuto a coloro che visitano la nostra Città ed è, soprattutto, un vero patrimonio comune per l’intera collettività.

Per la proposta di raccolta fondi abbiamo stimato una cifra pari a 30.000 euro, cifra che, se non sufficiente, dovrebbe essere utile a coprire gran parte della spesa necessaria per l’eventuale spostamento del Celtis con una zolla minima sufficiente per la sua sopravvivenza e il trapianto in altra sede.

Al contempo sottolineiamo però, che anche l’abbattimento dell’albero (non si voglia mai) avrebbe un costo non nullo e, soprattutto, che anche solo una lieve modifica del tracciato ipotizzato per la rotatoria sarebbe sufficiente per includere l’albero senza bisogno né di trapiantarlo né tanto meno di abbatterlo – tutto sommato, tale modifica potrebbe essere ancora la scelta meno dispendiosa e meno dolorosa sotto tutti i punti di vista.

La raccolta fondi è attiva sotto questo indirizzo web. In ogni momento tutti gli utenti possono monitorare l’andamento della campagna in quanto l’ammontare degli importi versati è pubblico, mentre a questo indirizzo è possibile monitorare in tempo reale l’andamento della raccolta firme.

Invitiamo pertanto il Sindaco a prendere in considerazione tale proposta, estendendo l’invito a tutti i Suoi collaboratori.

Monica Rocco, segretaria CLAC – Comunità per le Libere Attvità Culturali e

tutte le associazioni consociate: Arte e Vita, Associazione Astronomica Euganea, Associazione Liberi Artisti Creativi, Comitato Difesa Ambiente, Free Software Users Group Padova, Gruppo Scout CNGEI Padova 2, Gruppo Speleologico Padovano CAI, La Mente Comune, Nessuno Tocchi Caino, Planetario di Padova, WWF Padova ONLUS

5 Responses to “Salviamo il Celtis della Stanga”

  1. rosanna bettella ha detto:

    Sono d’accordo con la petizione

  2. Zena ha detto:

    Prima di tutto vorei sapere se è certo che l’albero verrà abbattuto. Sono ottimista, penso che il Comune farà di tutto per salvarlo!

  3. gino dal monte ha detto:

    giusta iniziativa. fateci sapere quando la raccolta fondi diventa decisiva per ottenere il risultato

  4. Antonio Palmieri ha detto:

    Salviamo il Celtis della Stanga

Leave a Reply