Feed on
Posts
Comments

downloadLorenzo è un nuovo volontario di Legambiente Padova. Ad agosto 2012, era a Raffo di Petralia Soprana (PA): ci racconta la sua esperienza e che cosa sono i campi estivi di Legambiente.

Quanti anni hai, che cosa fai, che interessi hai?

Ho 28 anni, sono un Project Manager con formazione ingegneristica, più che tanti interessi veri ho curiosità su troppe cose diverse.

Ci racconti come sei incappato nei campi di Legambiente? Eri già socio? Te ne ha parlato qualcuno? L’avevi già fatto da ragazzo?

Sono diventato socio per partecipare al mio primo campo nel 2008. Devo aver cercato in qualche opuscolo all’Informagiovani della mia città la possibilità di vacanze “alternative”; in testa avevo solo l’idea di staccarmi dalle vacanze in famiglia, di evitare i soliti gruppi di amici verso isole greche o spagnole piene di italiani, di potermi rendere utile. Nella lista c’era anche Legambiente, che a malapena conoscevo di nome.

Ma nei fatti un campo di Legambiente cos’è?

Dalle “regole del gioco”, che vengono inviate ai volontari prima dell’iscrizione, vieni informato che sei in un’organizzazione di volontariato ambientalista, che devi condividere spazi, orari e compiti con altre persone, che si è lì per svolgere il lavoro previsto. Insomma, Francesca e Paola (che sono le due capo-campo) si aspettano da te un certo comportamento ed un certo spirito perché il campo si svolga con successo. Poi al campo ci arrivi, partecipi e tornando a casa capisci che quella è solo una premessa istituzionale necessaria, ed hanno presto il sopravvento l’allegria, la complicità con gli altri partecipanti, la curiosità di un’esperienza nuova ed ogni volta diversa. Non è retorica: un campo di Legambiente per me è stato e rimarrà un’occasione con  alla base una tematica ambientale, sociale o culturale. Svolgere un lavoro manuale è contesto e pretesto per scoprire persone e luoghi nuovi.

Ma tu a questo campo, cosa hai fatto?

Questo campo è stato due anni fa, conoscevo già il meccanismo e dovevo solo scegliere la proposta “giusta”. Raffo, come ho scoperto poi, è una delle innumerevoli frazioni di Petralia Soprana (PA), comune delle Alte Madonie, ed arrivare con la mia utilitaria a metano dalle Marche fin laggiù è stato un vero viaggio di formazione. La tematica mi è parsa subito intrigante e impegnativa: creare un giardino in memoria di Epifanio Li Puma, attivista per i diritti dei contadini a me sconosciuto, ucciso dalla mafia subito dopo la guerra. Si lavorava sulla sponda di un fiume, ripulendola da erba, alberi e da ogni genere di immondizia gettata lì per decenni e diventata parte integrante del terreno stesso. Ci davamo da fare di buon mattino e nel pomeriggio per riposarci durante le ore più calde della giornata, armati di pale, picconi, rastrelli e sacchi per raccogliere tutti quei rifiuti.

C’è qualche episodio particolare che ricordi?

Sicuramente le giornate di lavoro in cui venivano a vederci, darci una mano e portarci cibo, bevande e simpatia tutte le generazioni della frazione, dalle bambine di sei anni all’ottantenne ed inossidabile Pietro. Il culmine è stata la festa dell’ultima sera, in cui tutto il paese si è unito nel salutarci e ringraziarci, e noi volontari eravamo imbarazzati e commossi perché continuavamo a ricevere ben di più di quanto avessimo dato.

Anche quest’anno Legambiente organizza campi di volontariato che porteranno avanti progetti entusiasmanti ed utili alla protezione e valorizzazione dell’ambiente. I campi di Legambiente si distinguono anche in base all’ambito di azione: difesa della legalità, protezione del patrimonio culturale o della biodiversità. Ci sono campi dedicati alla disabilità, all’ambiente, all’educazione, campi di sostegno per i minori, per gli anziani, per i diritti umani, la salute, campi con impronta culturale. Se vuoi prendere parte anche tu ad una vacanza attiva a sostegno dell’ambiente, clicca qui e scopri tutte le opportunità che ti offre Legambiente per il 2014!

Intervista a Lorenzo Marinelli a cura di Annalisa Scarpa – redazione Ecopolis

N.b.: per partecipare ai campi di volontariato è richiesta l’iscrizione a Legambiente. Qui trovi tutte le informazioni necessarie per iscriverti a Legambiente Padova (in questo modo darai un importante contributo anche alla difesa dell’ ambiente nel tuo territorio).

Inoltre non esitate a contattare la nostra sede a Padova di p.zza Caduti della resistenza 6. Oltre al tesseramentto, siamo a disposizione per aiutarti nel scegliere i campi, inviare i materiali necessari, distribuire gli elenchi cartacei delle opportunità.

Leave a Reply