Feed on
Posts
Comments

imagesLa pista ciclo-pedonale del percorso ciclabile tra Via Sografi e Voltabarozzo (da via Forcellini al canale Scaricatore) ogni giorno è percorsa da migliaia di persone. Chi va in bici al lavoro, chi a piedi a fare footing, le mamme e le nonne con i passeggini, le badanti con gli anziani, i giovani alla scuola (Cornaro, Gramsci).

E’ un percorso, in andata e in ritorno di massima sicurezza e salubrità psicofisica, lontano dall’invadenza dei mezzi motorizzati. Una delle soluzioni urbanistiche più belle di Padova. Un percorso in mezzo al verde urbano [è il vecchio tracciato della Società Veneta, la tranvia che fino al 1954 dalla Saccisica arrivava a Padova; passa nel cuneo verde di Forcellini, o almeno lungo ciò che di verde rimane attrono all’Iris, n.d.r.].

Di recente la stampa ha riportato la notizia della ripresa del progetto SIR 3 del tram di Padova, tra Voltabarozzo e la Stazione FFSS, che prevederebbe il passaggio delle rotaie lungo il percorso della ciclopedonale Sografi-Voltabarozzo, con costruzione delle annesse infrastrutture (stazioni di fermata, parcheggi, centraline, pali, ecc.).

E’ evidente che il passaggio della linea del tram lungo la ciclopedonale distruggerà la caratteristica peculiare della attuale pista: quella di consentire una mobilità a misura di persona, senza le interferenze di veicoli, rotaie, confusione, rischio di incidenti. Inoltre il passaggio del tram lungo la ciclopedonale agevolerà la speculazione immobiliare sui terreni prossimi al percorso. Spariranno ulteriori zone a verde, pubblico o privato.

All’amministrazione comunale di Padova, all’APS Holding (mobilità) chiediamo l’individuazione di una soluzione alternativa al passaggio del tram lungo la ciclopedonale Sografi-Voltabarozzo.

Chi volesse unirsi alla richiesta Si’ SalviAMO la pista ciclabile può firmare on line qui.

Maurizio Ulliana – Amissi del Piovego

2 Responses to “Come ti distruggo la ciclabile nel verde”

  1. Giovanni ha detto:

    Il degrado di Padova, una volta la Milano del Veneto, continua inesauribilmente.

Leave a Reply