Feed on
Posts
Comments

È in continuo cambiamento, il paesaggio, un cambiamento che sembra accelerare sempre più nella società contemporanea della globalizzazione e dei cambiamenti climatici.

Ed è su questo cambiamento che il XXIX corso, curato da Antonella Pietrogrande e organizzato dal Gruppo Giardino Storico – Università di Padova, si propone di riflettere: sul fenomeno stesso della trasformazione paesaggistica, sulla necessità di un suo “governo”, sui valori da difendere per il futuro, ponendo il problema delle politiche del paesaggio e del patrimonio paesaggistico.

Il paesaggio come archivio di dati naturali ma anche di segni culturali, relazioni sociali, specificità locali… segni visibili ma anche nascosti, che si sono sovrapposti, evoluti, modificati con il mutare dei modi di vita e delle strategie economiche delle popolazioni che via via hanno abitato e abitano i luoghi. Su questo “terreno” forgiato dalla storia, come accompagnare oggi la trasformazione, in modo da non perdere la leggibilità dei luoghi, ma nello stesso tempo senza bloccarne l’evoluzione?

La storia e l’eredità memoriale possono affiancarsi alla dimensione della creazione contemporanea; la creatività – lontana dal diventare “bel gesto” fine a se stesso – può unire le parti di un luogo collegandole in modo nuovo, diverso, adatto e utile alle condizioni odierne delle comunità che vi abitano e con cui mettersi in relazione.

“Dire la storia, comporre col cambiamento. Il paesaggio e il giardino come racconto”: il corso proporrà un’osservazione e uno studio del cambiamento e cercherà di dare delle risposte sul come e perché si verifichi questa continua modificazione. Ci sarà spazio anche per un’esplorazione delle nuove pratiche paesaggistiche, del progetto di paesaggio e giardino (che ne è lo specchio) alla luce dei fenomeni della trasformazione. Il tutto dando spazio a punti di vista diversi e agli strumenti che permettono di comprendere e analizzare il mutamento.

Gli appuntamenti – aperti con cadenza settimanale a insegnanti, studenti universitari, tecnici e appassionati del settore – hanno avuto inizio il 17 gennaio e termineranno il 23 maggio 2019 (il calendario completo è disponibile qui). Oltre alle lezioni teoriche, sono previsti tavole rotonde, seminari, flash botanici e presentazioni di libri, visite a giardini e a paesaggi. Un viaggio di studio, dal 25 al 29 maggio, in Slovenia, permetterà ai partecipanti di verificare dal vivo alcune delle problematiche proposte dal corso.

Le lezioni si svolgono a Padova, presso il Complesso Didattico di Biologia e Biomedicina Fiore di Botta, via del Pescarotto, 8, il giovedì, ore 16.00 – 18.30. Contributo di partecipazione 95 € (studenti 50 €). http://www.giardinostoricounivpadova.it; email: segreteria@giardinostoricounivpadova.it.

Gruppo Giardino Storico – a cura della redazione di ecopolis

Leave a Reply