Feed on
Posts
Comments

Il 30 settembre è Festa del recupero e dell’energia pulita, iniziativa che Legambiente organizza da più di quindici anni, in occasione di Puliamo il mondo.

Domenica, dalle 10,00 alle 19,00, a Prato della Valle sarà luogo di varie spettacoli e iniziative: ecco tutto il programma.

La giornata si iscrive nella più ampia Festa provinciale del Volontariato e della solidarietà, con tante altre aree a tema volontariato, sport, scuola, pace, diritti umani  e cooperazione internazionale (qui il ricco programma completo).

Innumerevoli le realtà che gestiranno uno o più stand dell’area del Recupero:  da associazioni ambientaliste, come Legambiente Selvazzano, Greenpeace Padova, WWF Vicenza-Padova e il  Movimento per la decrescita felice Padova, a realtà che si occupano di cooperazione internazionale mercato solidale e solidarietà tra popoli come Angoli di Mondo, Mani Tese e un Un ponte per, fino a buone pratiche di mobilità sostenibile come La Mente Comune e Refuture, senza dimenticare realtà come Accatagliato – PlaNCK, Acegas ApsAmga Associazione Ya Basta,, Emergency Padova, ETRA, I giochi dimenticati di Ludo e Osteria di Fuori Porta. Trovate la lista completa qui.

Ad accogliere i visitatori mattinieri ci sarà, dalle 10,30 alle 12,30 il “Mago delle Bolle”  Mamau Guida  in arte Pastroccio Dibolle con uno spettacolo dedicato ai bambini. A seguire, verso le 11,30, nell’Area del Recupero si svolgeranno una serie di letture itineranti ad alta voce a cura di Legambiente Padova con la collaborazione di MiLeggi (di cui abbiamo parlato qui).

Nel pomeriggio poi, di nuovi momenti dedicati ai bambini: l’Associazione Accatagliato con il progetto Planck svolgerà dei laboratori per bambini a tema scientifico, in due turni di venti bambini dale 15,00 alle 16,00 e dalle 16,00 e 17,00. Gli spettacoli cominceranno poi dalle 16,00, quando suoneranno gli Psycodrummers, un progetto artistico creato da un gruppo di percussionisti che si esibiscono con strumenti musicali autocostruiti con materiali di scarto provenienti dalla trasformazione di bidoni “tank”- rifiuti plastici industriali – dando vita a ritmi incalzanti, spaziando da quelli africani al funk.

Alle 16,30 Tango Studio organizzerà la plazoleta de tango: un angolo di Buenos Aires in Prato della Valle, tra esibizioni di tango e animazione: portate le scarpe da ballo per una milonguera nel cuore della città. Infine, alle 17:30, l’associazione culturale El Filò proporrà repertori di danza etnica e tradizionale attraverso musiche e danze capaci di coinvolgere tutti.

Non solo libri, musica e danze però: la campagna Salvalarte di Legambiente Padova,  in collaborazione con l’Istituto Veneto per i Beni Culturali, organizzerà visite artistiche con l’apertura dell’Oratorio di Santa Maria delle Grazie, da anni chiuso e inaccessibile. Grazie al lavoro dei restauratori e degli studenti dell’I.V.B.C, l’Oratorio è stato trasformato in un vero e proprio laboratorio di restauro di beni culturali, dove i visitatori potranno conoscere la storia e l’arte dell’edificio, e in particolare si potranno vedere alcuni affreschi provenienti dal deposito di Padova della Soprintendenza di Venezia in fase di recupero.

Gli orari di visita sono la mattina alle 10,00, alle 11,00e alle 12,00 e il pomeriggio alle 15,30, alle 16,30 e alle 17,30. Le prenotazioni, a partire dalle 9,30 e dalle 15,30, potranno essere effettuate direttamente presso la postazione Salvalarte di Legambiente Padova allestita all’ingresso dell’Oratorio (per maggiori info scrivere a salvalarte@legambientepadova.it).

E voi ci sarete? Ce n’è per tutti e tutte!

Luca Cirese – redazione ecopolis

Leave a Reply