Feed on
Posts
Comments

Targa, panchina e recinzione CroppedOggi vogliamo soffermarci su un angolo dei Colli Euganei particolarmente suggestivo e fragile, situato sul monte Murale che sovrasta Este, nelle vicinanze del Palazzo del Principe.

Qui, versi di Shelley magnificano la vista del paesaggio Euganeo. Li possiamo leggere sulla targa posta sull’antica via del Palazzo del Principe.

Nello specifico un tratto del Sentiero del Principe,

recentemente ripristinato e reso agibile, quindi inserito in un itinerario creato dall’Ente Parco dei Colli Euganei e affidato in manutenzione ordinaria al Circolo di Legambiente Este.

Parliamo di una delle targhe letterarie che caratterizzano il Parco Letterario Francesco Petrarca e dei Colli Euganei (leggi qui), di una nuova segnaletica che offre ai visitatori un modo diverso e colto di guardare il territorio e un paesaggio avvalendosi della Letteratura.

Il Parco Letterario Francesco Petrarca e dei Colli Euganei fa parte della Rete Nazionale dei Parchi letterari® promossa dalla Società Dante Alighieri. Assoturismo Confesercenti Veneto Centrale ha provveduto all’iscrizione e ne cura la parte organizzativa. Un “parco letterario” nasce per salvaguardare e valorizzare luoghi unici che, pur fissati nella pagina da scrittori e poeti, rischiano di essere irrimediabilmente cancellati.

Camminando lungo il Sentiero del Principe, nelle vicinanze del pregevole Palazzo del Principe costruito su un progetto attribuito a Vincenzo Scamozzi (1552-1616), la lettura delle parole evocative di Shelley (vedi la targa qui), poeta legato al Romanticismo e ospite nel 1818 a Este, presso la Villa ai Cappuccini, contribuiscono a celebrare la bellezza di un panorama originale e inimitabile.

Purtroppo un altro bellissimo panorama non è più osservabile, oggi, nella sua integrità. Causa una rete elettrosaldata, coperta da una pesante maglia in tessuto plastificato verde scuro, che cinge parte dei confini della proprietà del Palazzo del Principe, si è preclusa la vista del parco e del paesaggio della pianura a quanti percorrono il Sentiero del Principe.

L’intervento risulta particolarmente invasivo in prossimità del punto di sosta del sentiero, in via del Palazzo del Principe, laddove si colloca proprio la targa del Parco Letterario Francesco Petrarca e dei Colli Euganei. Un vero paradosso.

I volontari del circolo di Legambiente Este, dopo aver verificato che la costruzione della recinzione non era stata autorizzata, hanno inviato segnalazione del “presunto abuso”, all’Amministrazione Comunale, il 29 marzo scorso e successivamente il 16 aprile. A distanza di quasi tre mesi non è pervenuto alcun riscontro.

Tuttavia, considerando il grande valore paesaggistico e architettonico di questo sito, peraltro già inserito nel più ampio progetto di promozione culturale e turistica del Parco letterario Francesco Petrarca e dei Colli Euganei, ci si augura che il Comune si faccia carico di questo problema nell’interesse della collettività e di quanti amano frequentare le località e i sentieri dei Colli Euganei. Una soluzione rapida da trovare, auspicabilmente nell’interesse comune, assieme al proprietario di Palazzo del Principe.

D’altra parte la targa letteraria è stata posta in questo luogo altamente simbolico della città per iniziativa dell’Amministrazione Comunale stessa. E, vogliamo ricordarlo, il Sentiero del Principe, danneggiato dalla recinzione anomala, rimane l’UNICO sentiero ufficiale del Parco dei Colli Euganei esistente all’interno dei confini comunali.

Flores Baccini, Legambiente Este e Silvia Rampazzo, redazione ecopolis

Leave a Reply