Feed on
Posts
Comments

biciclettata basso isonzo_taglio rettangolareDomenica 10 giugno Legambiente organizza, in collaborazione con il Comune di Padova, nella cornice delle Domeniche Sostenibili che questa volta coinvolgerà il quartiere 5 Sud-Ovest, una pedalata alla scoperta del Parco del Basso Isonzo.

In questa domenica senz’auto vi porteremo alla scoperta di un parco che c’è e…non c’è!

Al Basso Isonzo, un’area di circa un centinaio di ettari situata a sud-ovest della città, delimitata da un rione principalmente residenziale – la Sacra Famiglia – l’aeroporto civile (a est), una delle principali arterie stradali – via Sorio – e il fiume Bacchiglione (a sud), da molti anni ormai dovrebbe sorgere uno dei più grandi parchi urbani di Padova (per saperne di più qui trovate la scheda che ne racconta storia e progetto), cuore del futuro Parco Agro-Paesaggistico Metropolitano.

Purtroppo usiamo il condizionale perché, nonostante l’area sia vincolata alla realizzazione del Parco sin dal Piano Regolatore di Piccinato del 1954, destinazione d’uso confermata da tutti i piani successivi, nel corso dei decenni e con un’accelerazione a partire dagli anni Duemila, si è assistito al progressivo smembramento delle aree verdi e ad uso agricolo, provocando la cancellazione del disegno unitario del progetto originale (ne abbiamo parlato qui).

Tutto questo non ha però fermato il desiderio di una città più verde e salubre, tanto che al Basso Isonzo sono sorte numerose realtà, tra cooperative sociali (Coislha), aziende agricole bio (Le Terre del Fiume), ristoranti etici e bio (Ca’ Sana), orti sociali (Auser), che di fatto hanno cominciato a realizzare dal basso quel grande progetto di Parco che le amministrazioni non hanno saputo realizzare.

È però importante monitorare con attenzione le vicende nell’area, in perenne rischio edificazione – vedasi la trattativa che coinvolge l’Ira, di cui abbiamo parlato qui - o il Piano Urbanistico Attuativo di via Monte Rua, proponendo alternative alla solita colata di cemento o ad una gestione della viabilità quantomeno discutibile (via Isonzo troppo trafficata e insicura per i ciclisti).

Anche per questo abbiamo pensato di organizzare una biciclettata-tour al Basso Isonzo, perché riteniamo che la conoscenza di un territorio non possa che aiutare la sua difesa e valorizzazione, stimolando un legame affettivo che si possa concretizzare anche con nuove idee e progetti di sviluppo sostenibile.

Il nostro tour si snoderà lungo un percorso di poco più di 11 km, da percorrere su vie principalmente chiuse alle auto, argini, qualche strada bianca e piste ciclabili. Il ritrovo è previsto alle 10 in Piazza Napoli, a fianco della Fornace Carotta. Partiremo per la biciclettata, durante la quale ci fermeremo per alcune brevi tappe anche nelle realtà sopracitate, dove ci verranno raccontate le esperienze direttamente dai titolari.

La prima tappa sarà il Bike Stop Padova, in via Isonzo. Subito dopo ci dirigeremo verso la Fattoria Lungargine di Michela Pesavento in via Muneratti, e infine ci accoglierà Moreno a Le Terre del Fiume – Azienda Agricola.

Lungo il percorso scopriremo ciò che già esiste del Parco: i giardini degli Ulivi di Gerusalemme, gli orti urbani ed alcune fattorie aperte alla città che, oltre alle attività agricole, svolgono anche funzioni educative e didattiche.

Ci fermeremo anche in punti in cui la speculazione edilizia ha già consumato terreno che doveva essere destinato al Parco (via Monte Pertica) o altre in cui questo rischio è molto elevato (via Monte Rua) nonostante ci si trovi fra due corsi d’acqua.

La biciclettata finirà entro le 12.30 al Campo dei Girasoli, in via Bainsizza, dove il Comune ha allestito un’area picnic grazie alla collaborazione con Ca’Sana.

L’evento è gratuito e aperto a tutti, con strade comode adatte anche ai bambini. Qui potete trovare il programma completo della Domenica Sostenibile senz’auto.

È gradita la prenotazione scrivendo a: circolo@legambientepadova.it

Non resta dunque che augurarci una grande partecipazione, per vivere davvero in modo ecologico la prossima domenica sostenibile!

Marina Molinari e Francesco Tosato – Legambiente Padova

Leave a Reply