Feed on
Posts
Comments

povertadiritti-750x500Domenica 10 giugno, a Padova, dalle ore 15.00 in poi, partendo da Piazza dei Signori, si svolgerà una Caccia al tesoro nei luoghi senza dimora della città, ossia attraverso quei luoghi abitualmente frequentati da persone senza dimora, che vivono silenziosi in città, in situazioni di marginalità sociale e di isolamento.

Spesso sono uomini e donne sconosciuti o semplicemente invisibili agli occhi dei più e per questo inascoltati.

Questo evento è promosso dall’Associazione Noi sulla strada, in collaborazione con Avvocato di Strada, Caritas, Cucine Popolari, Asilo Notturno,Coop.Cosep, Bussola e Ronda della Carità, proprio per far avvicinare la cittadinanza padovana alla realtà dei senza dimora, abbattendo le barriere che si creano anche a causa delle scarse o nulle conoscenza che molti cittadini hanno  di questo fenomeno, delle persone che ne sono coinvolte e delle associazioni che le prendono in carico, offrendo loro alcuni essenziali servizi.  

Da più di 20 anni l’Associazione Noi sulla Strada, nata nel 1995, lavora sul territorio padovano in favore di persone che vivono situazione di marginalità sociale, con particolare attenzione a quelle senza dimora. I volontari dell’Associazione operano promuovendo la dignità ed il rispetto della persona che sperimenta forme di disagio economico, sociale, relazionale ed affettivo ed è spesso completamente isolata, esclusa da ogni altra tipologia di servizio. 

Nel corso degli ultimi anni, l’Associazione ha implementato alcuni progetti, finanziati da Cariparo e dalla Tavola Valdese, per promuovere l’inclusione sociale delle persone senza dimora: in particolare, attualmente è impegnata nel progetto “Home sweet home”, che mira a sostenere le chi si trova in una situazione di marginalità, nei singoli percorsi di reinserimento abitativo, dedicando particolare attenzione nel creare e favorire relazioni sociali. 

A Padova, attualmente, sono presenti 350 senza fissa dimora che, quotidianamente, fanno riferimento ad associazioni locali per avere accesso a beni di prima necessità (vestiti, viveri, una doccia calda), ad un luogo dove dormire per tempi brevi o più lunghi e/o per essere ascoltati e riconosciuti come persone.  

La Caccia al tesoro nei luoghi senza dimora si colloca all’interno delle iniziative note come D(i)ritti alla residenza, che trattano temi quali l’iscrizione anagrafica, la salute e l’accompagnamento all’abitare. L’evento mira a far conoscere ai cittadini di Padova  la realtà dei senza dimora, attraverso i loro racconti, portandoli a conoscere quei luoghi in cui gli homeless vivono ogni giorno. 

Un itinerario in bicicletta accompagnerà i partecipanti, suddivisi in gruppi, a “scoprire” quegli angoli di Padova spesso sconosciuti o addirittura evitati da molti, nella convinzione che la conoscenza reciproca sia l’unico modo per abbattere le barriere e creare una nuova dimensione civica. 

In ogni tappa saranno presenti volontari/operatori attivi in diversi ambiti di servizio, assieme a una persona senza dimora che racconterà in cosa consiste il servizio di cui usufruisce e come funziona.

In ognuno di questi luoghi, i gruppi raccoglieranno dei frammenti di scritti che, alla fine del percorso, verranno riuniti insieme e formeranno il Diario di una persona senza dimora, che è composto dalle storie raccolte in Pensieri senza tetto, il giornale di strada dell’Asilo Notturno, un altro strumento prezioso per dare voce alle persone che vivono ai margini della società e per accorciare le distanze tra coloro che abitano la stessa città.

Associazione “Noi sulla strada” – a cura di Silvia Rampazzo, redazione ecopolis

Leave a Reply