Feed on
Posts
Comments

Sentiero-del-Principe-EsteArriva la primavera e si moltiplicano le inziative: sono tante le segnalazioni che ci arrivano in questo periodo dai circoli Legambiente della nostra provincia. Ve ne proponiamo qualcuna.

***ESTE***

Il Parco Colli Euganei, aderendo alla giornata “In cammino nei Parchi” proposta da Federparchi e Cai, ha promosso per domenica 13 maggio

la manifestazione “Passeggiando nel Parco. Escursioni, cura dei sentieri e altro ancora” aprendola alla partecipazione delle Associazioni del territorio (vedi qui il programma completo).

Il Circolo Legambiente “Dai Colli all’Adige” di Este ha aderito all’iniziativa proponendo un’azione di cura straordinaria del Sentiero del Principe. Questo sentiero, diventato ufficiale nel 2016, dopo che da molti anni le associazioni ambientaliste locali ne richiedevano l’istituzione, è l’unico situato nel Comune di Este e costituisce un ideale anello di congiunzione dei siti compresi nel  Parco letterario della collina estense: dal Castello dei Trovatori che hanno cantato Beatrice d’Este all’arco del Falconetto della Villa di Cornaro, mecenate del Ruzante; dalla Villa ex Kunkler, dove Shelley compose alcune delle sue opere più importanti fino a Calaone, all’ex Convento Salarola. Nel percorso si trovano anche alcuni dei monumenti architettonici più interessanti di Este, come la villa Vigna Contarena e il Palazzo del Principe. Notevole anche l’interesse naturalistico: dalla pineta alla flora autoctona.

Nell’ambito del progetto “Adotta un sentiero”, il Circolo Legambiente di Este lo scorso agosto ha sottoscritto con il Parco una Convenzione per la manutenzione ordinaria del sentiero. Proprio per diffondere l’informazione su questo nuovo impegno del Circolo e incoraggiare altre Associazioni all’adozione di un sentiero, abbiamo pensato di partecipare alla Giornata proponendo una cura straordinaria del percorso.

Ritrovo alle ore 9.00 all’Arco del Falconetto, vedi qui il programma completo, aperto alla partecipazione di tutta la cittadinanza.

***MONTEGROTTO***

Fortemente voluta dalla Presidente dell’Associazione Villa Draghi, con l’indispensabile sostegno del Circolo ARCI di Padova e la convinta collaborazione di Legambiente “I Ponti e la Selva” (Selvazzano), il 29 aprile 2018 ha avuto ufficialmente inizio la seconda stagione di Villa Draghi, a Montegrotto.

Domenica 13 maggio dalle ore 10, un grande evento a Villa Draghi sulla “Costituzione, la Bellezza, i Beni Comuni” con la prestigiosa presenza di Paolo Maddalena già Presidente della Corte Costituzionale e di Giovanna Osti Presidente dell’Ordine degli Architetti di Padova.

Un’occasione straordinaria che ci permetterà di ascoltare una lezione eccellente sulla nostra Costituzione, in rapporto ai Beni Comuni e alle Bellezze del nostro Territorio da parte di uno dei massimi esperti.

***SAONARA***

Per chi si trova in zona Saonara, sempre domenica 13 maggio, appuntamento nel parco Idrovia, dove verrà collocata una targa dedicata al decimo anniversario della nascita del Circolo Sarmazza, corrispondente alla nascita di un parco nella zona che allora era degradata. Tutte le informazioni sulla pagina facebook del Circolo Legambiente “Sarmazza” Saonara e Vigonovo, qui.

***LIMENA***

Aspettando la rassegna di film e documentari a carattere ambientale Uomo Ambiente Società, che quest’anno si terrà in autunno, ci piace stimolare qualche idea per l’estate (ma non solo!) con la visione di questo ben riuscito docufilm: I volti della Via Francigena. Venerdì 18 maggio alle ore 21.00 presso l’Oasi Bettella in via Monte Grappa, Limena (l’ingresso è libero, vedi l’evento facebook qui).

Un viaggio di scoperta e al contempo un’occasione per riflettere sulla nostra identità rispetto al territorio che ci accoglie e che non sempre siamo pronti a scoprire veramente. Fabio Dipinto, giovane regista torinese, ha percorso il tratto italiano di una delle più affascinanti e ancora poco conosciute vie di pellegrinaggio rendendoci partecipi, con lo strumento della sua videocamera, delle tante storie, motivazioni ed emozioni dei viaggiatori incontrati sul cammino.

Tra le persone intervistate si annoverano lo scrittore e psicoatleta Enrico Brizzi, lo storico Giovanni Caselli, il fondatore del Movimento Lento Alberto Conte, il rettore della Confraternita di San Jacopo di Compostella Paolo Caucci von Saucken, l’abate Joseph Roduit e molti altri. Le parole dei protagonisti si alternano a immagini di luoghi meravigliosi che quotidianamente si presentano dinanzi agli occhi: le linee delle montagne valdostane, il verde delle risaie, i colli toscani, pochi esempi di luoghi speciali che conducono in una città come Roma.

Il film si presenta come un’opportunità per conoscere qualcosa che non è facilmente definibile: per alcuni è un viaggio spirituale o un modo per ritrovarsi, per altri una sfida con se stessi.

***PIOVE DI SACCO***

I nostri fiumi, la nostra terra, fra rischio idraulico e straordinarie opportunità ambientali: questo è il “filo conduttore” del ciclo di iniziative (vedi qui il volantino completo) organizzate da Legambiente Piove di Sacco con la Parrocchia di Sant’Anna di Piove di Sacco, l’Associazione Spiritus Mundi, il gruppo Scout-Agesci Piove di Sacco 1° e il Comitato Intercomunale Brenta Sicuro.

La prossima serata, giovedì 17 maggio, si terrà alle ore 20.45 nella suggestiva cornice del santuario della Madonna delle Grazie, sarà condotta da Emanuele Martino del Comitato Brenta Sicuro che introdurrà il contesto storico ed ambientale del territorio, i corsi d’acqua con la loro importanza funzione di trasporto, ambientale e del rischio idraulico connesso.

Daniele Buson ci farà rivivere con le immagini da lui riprese, una drammatica rottura arginale avvenuta nel 2010, Alberto Dacome ci parlerà della morfologia fluviale che studia i processi che avvengono nel reticolo idrografico (erosione, trasporto solido, sedimentazione).
Marino Zamboni, del Comitato Brenta Sicuro, racconterà poi il fronte delle manutenzioni arginali e l’indagine sulle criticità arginali che il comitato ha condiviso con i Comuni del basso corso del Brenta e sul Bacchiglione.

Infine, Danilo Franceschin illustrerà il nodo idraulico di Padova con le vicissitudini dell’eterna incompiuta: l’idrovia Padova – mare, la sua progettazione e lo stato di fatto attuale.

Seguirà ancora, il 20 maggio, la mattinata di pulizia del quartiere Sant’Anna. Il ritrovo sarà davanti alla chiesa di Sant’Anna alle ore 08.30 e l’attività si svolgerà fino alle 11.00.  Ai partecipanti verrà fornito tutto l’occorrente per provvedere alle pulizie (guanti, sacchi, pettorina ad alta visibilità).

Leave a Reply