Feed on
Posts
Comments

prossima corsa 2Sabato 21 aprile prende il via ufficialmente Prossima Corsa, un progetto culturale che racconta di viaggi urbani, che agisce sulla mobilità cittadina e che si esprime tra i mezzi pubblici della città di Padova.

Si tratta di un progetto diffuso di azioni artistiche, musicali e performative che interagiscono con la complessa varietà dei cittadini che si servono di autobus o tram.

Per un mese la mobilità urbana di Padova diventa teatro di artisti visivi, musicisti, attori e performers che utilizzano i linguaggi contemporanei per agire su pensiline, fermate, mezzi pubblici, per riflettere sul concetto di viaggio inteso anche come luogo di relazioni.

Si inizierà sabato 21 aprile, con un convegno sul tema del trasporto pubblico, i molti partner di progetto: Asu Padova, Legambiente, Circolo Nadir, Pulse e Officine Arte Teatro con il Patrocinio del Comune di Padova, di Banca Etica e del GIT di Padova e grazie al finanziamento della fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del Bando Culturalmente.

Coordinati da Legambiente, faranno dialogare associazioni culturali con enti pubblici per l’elaborazione di strategie e nuove modalità di promozione dei servizi del nostro territorio.

Saranno presenti esperienze che hanno avuto successo in diverse città italiane, come Bologna, Bolzano e Milano, oltre ad Andrea Spinosa, consulente di Cityrailways engineering.

Si chiuderà con una tavola rotonda con Arturo Lorenzoni – Vicesindaco ed assessore alla mobilità del Comune di Padova, Enoch Soranzo – Presidente Nuova Provincia di Padova; Francesca da Porto – Prorettrice dell’Università di Padova e Patrizio Bertin – Presidente ASCOM Confcommercio Padova.

Le azioni nelle quali successivamente si articolerà Prossima Corsa saranno veicolo per rimettere in gioco prospettive su luoghi, attraversamenti, percorsi, direzioni, incroci urbani e vanno a ridisegnare quello spazio interstiziale che corre tra il punto di partenza e il punto di arrivo, conferendogli nuovo significato.                                              

I mezzi pubblici della città saranno teatro di una rassegna musicale itinerante, curata da Pulse  e da Simone Coppi.

Assisteremo poi a incursioni musicali live acustiche nelle ore di punta ad opera di artisti padovani, per far entrare la musica nella nostra quotidianità.
Inoltre, per la prima volta nella nostra città, il tram diventerà un palco per due concerti di alto profilo: il 5 maggio la D.O.O.O.M Orchestra e il 13 maggio gli A hawk and a hacksaw si esibiranno su due corse speciali messe a disposizione da Busitalia.

Per tutta la durata del progetto il Circolo Nadir sarà teatro di molte esibizioni, in virtù della sua posizione strategica, a pochi passi dalla stazione, dove si incrociano diverse linee del trasporto urbano.

Sui mezzi incroceremo anche alcune incursioni teatrali, curate da Officine Arte Teatro. A seguito dei tre mesi del laboratorio COINCIDENZE in cui con il teatro e la performance è stato esplorato il microcosmo degli autobus, dei tram e delle fermate, assisteremo a interventi performativi in questi luoghi intrisi di significati, di possibilità, di incontri e di scontri.

Inoltre artisti visivi realizzeranno alcune incursioni artistiche installative e sonore sui mezzi pubblici, il cui scopo è intervenire utilizzando linguaggi d’espressione capaci di svelare, riscoprire, farsi attivatori di riflessione.

Il programma completo lo trovate sulla pagina Facebook dedicata al progetto.

Marina Molinari – Legambiente Padova

Leave a Reply