Feed on
Posts
Comments

baskinPrendete il basket, combinatelo con una genuina idea di inclusione e otterrete il Baskin, un rivoluzionario gioco di squadra in cui il pietismo ipocrita cede il posto all’agonismo che, una volta ricevuta la palla da correttezza e uguaglianza, stringe i denti e va a canestro!

L’associazione di volontariato e cooperativa sociale Progetto Insieme (ne abbiamo parlato qui) in collaborazione con la Società Pallacanestro Noventa ha iniziato il campionato sperimentale di una nuova e appassionante disciplina,

il Baskin: uno sport nato qualche anno fa grazie all’impegno e all’ingegno di un’associazione di Cremona (vedi qui) e capace in breve tempo di diffondersi in tutta Europa.

Questo sport infatti, ispirandosi appunto al basket, permette ad atleti cosiddetti normodotati e ad atleti con disabilità, maschi e femmine, di gareggiare insieme con pari dignità e opportunità. Un gioco in cui la conoscenza, la fiducia, la stima, il sostegno e l’impegno di tutti i partecipanti sono gli ingredienti determinanti e indispensabili per affrontare la sfida personale e di gruppo.

Il Baskin si gioca in 6 contro 6 su un campo da pallacanestro, utilizzando due canestri classici più due laterali. Nell’area di gioco ogni atleta ha un ruolo stabilito da capacità di movimento e tattiche, definite da un regolamento ufficiale in grado di valorizzare realmente le abilità e il contributo di ogni componente della squadra.

Alessio Trevisan, Presidente dell’Associazione Progetto Insieme, parlandoci del Baskin ne sottolinea la capacità di infondere e trasmettere un forte valore umano: “per noi è una conferma, in ambito sportivo, di quanto facciamo ogni giorno nelle nostre attività, che hanno come obiettivo l’inclusione sociale di persone “diverse” per motivi di disagio sociale o disabilità.

Un’inclusione che si crea non solo attraverso ambiti dedicati e specializzati, ma soprattutto tracciando percorsi rivolti a tutti. Non una replica della normalità, ma la realizzazione di attività capaci di valorizzare le risorse della diversità all’interno della comunità. Del resto siamo tutti diversi, al di là degli aspetti stabiliti come normali dalle convenzioni sociali”.

I ragazzi di Progetto Insieme sono pronti per scendere nuovamente in campo, il campionato è ancora in corso e non mancheranno gli scontri avvincenti.  

Se volete vedere le partite e conoscere questo sport fuori dagli schemi potete consultare il sito www.noventapallacanestro.it oppure contattare Progetto Insieme al numero 328/9077007. Avrete così la possibilità di scoprire anche le altre numerose realtà di questa Associazione.

Andrea Cappellari – redazione ecopolis

Leave a Reply