Feed on
Posts
Comments

Pulizia Brenta febbraio 2018Sabato mattina sveglia alle primi luci, stivaloni e giacca a vento, e tutti pronti per la pulizia degli argini della Brenta! Vi verrà fornita tutta l’attrezzatura necessaria: guanti, sacchi, ed una pettorina con il logo dell’iniziativa. “Ma chi ce lo fa fare?”, vi chiederete. Ecco alcune buone ragioni.

Da anni il nostro Comitato si batte per la sicurezza idraulica del nostro territorio e quindi per il completamento dell’idrovia Padova-mare e per la corretta manutenzione degli argini della Brenta e del Bacchiglione.Abbiamo documentato l’attuale situazione delle rive dei fiumi con fotografie e filmati per decine e decine di chilometri di comuni padovani e veneziani segnalando frane, fontanazzi, situazioni pericolose. Abbiamo coinvolto la Regione Veneto, Amministrazioni Comunali, Enti territoriali, Consorzi di Bonifica. Abbiamo sensibilizzato la cittadinanza con serate a tema e manifestazioni volte a tenere alta l’attenzione su questo argomento.

Ora apriamo una nuova fase che abbiamo chiamato con uno slogan “Amiamo il nostro Territorio” e quindi amiamo tutto ciò che fa parte e caratterizza l’ambiente in cui viviamo. In primis il fiume Brenta, elemento naturale particolarmente significativo di questa parte del Veneto che va dall’alta padovana al mare.

Perché forse ancor prima di occuparsi del suo stato di salute dobbiamo imparare ad amarlo, a sentirlo interamente nostro, ad occuparsene in prima persona come cittadini abitanti lungo le sue rive. Se impareremo a rispettarlo, ad assicurarne il decoro che merita e ad evitarne il degrado sarà anche più facile evidenziarne i punti critici e trovare le soluzioni.

Abbiamo quindi lanciato per sabato 10 febbraio un’iniziativa di pulizia degli argini della Brenta che ha coinvolto i comuni veneziani di Vigonovo, Fossò e Campolongo Maggiore.

Il ritrovo è previsto per tutti alle ore 9,00: all’ingresso del Parco Sarmazza per i cittadini di Vigonovo, alla chiesa di Sandon per quelli di Fossò, al ponte di congiunzione con Bojon per quelli di Campolongo. Ci auguriamo davvero che questa sia un’iniziativa che coinvolga più persone possibili: ciascuno di noi deve sentirsi chiamato a dare un segnale di cittadinanza attiva quale gesto d’amore nei confronti del proprio territorio.

L’articolazione della giornata di sabato rappresenta solo le prime tre “tappe” (altre seguiranno a breve) di un percorso di condivisione fra amministrazioni pubbliche, cittadini, e associazioni che porti sempre più a vivere attivamente il fiume e gli spazi che lo circondano. Sarà l’inizio di un percorso alla ricerca di una nuova opportunità di fruizione del territorio, della valorizzazione di una mobilità lenta e a misura d’uomo, di una gestione ecocompatibile del tempo libero, di un ritrovato rapporto fra l’essere umano e gli elementi naturali.

Vi aspettiamo numerosi!

Legambiente Riviera del Brenta – a cura di Mauro Dal Santo – redazione ecopolis

2 Responses to “Amiamo la nostra Brenta: tante buone ragioni per pulirne gli argini assieme”

  1. emilio montana scrive:

    Grazie,
    da 4 anni ,frequentando l’argine che va dal passaggio a livello ( Pontevigodarzere ) al Campanile di Limena lungo l’argine ” destra Brenta ” , ho raccolto circa 50 SACCHI di immondizie. La piu’ parte di queste costituita da BOTTIGLIE di PLASTICA e LATTINE e BOTTIGLIE di VETRO !!!! .

  2. fabio bordigato scrive:

    Onore al Circolo Sarmazza ed in modo particolare all’amico Bepi Daniele:ANIMO!ANIMO!ANIMO!

Leave a Reply to fabio bordigato