Feed on
Posts
Comments

corsi limena vivi con stileIn partenza a breve i corsi organizzati da Legambiente Limena con la collaborazione del Comune: sull’onda del successo delle precedenti edizioni vengono riproposti alcuni corsi, tra i quali però ce n’è anche uno nuovo, tutto da scoprire…

Vivi con stile è dedicato a chi vuole vivere in modo sostenibile. Da giovedì 1 febbraio, quattro serate per scoprire come prendersi cura della propria vitalità (come produrre e consumare biologico, attraverso semplici pratiche di autoproduzione e acquisti consapevoli), della propria abitazione (quali materiali scegliere e quali tecniche costruttive e di riqualificazione adottare per una casa sana), del proprio corpo (come scegliere i cosmetici amici per la pelle e rispettosi dell’ambiente), e dell’ambiente indoor in cui si vive (l’arredamento naturale per la casa e l’ufficio dal design ecologico).

A ruota del successo dei corsi organizzati lo scorso anno, viene riproposto Ciclofficina, un’occasione per imparare ad effettuare la giusta manutenzione e le piccole riparazioni alla propria bicicletta, per muoversi agevolmente e in tutta sicurezza. Due serate teoriche, da lunedì 26 febbraio, e due pratiche (smontaggio, riparazione, montaggio e messa a punto della bici), di sabato pomeriggio.

E da mercoledì 28 febbraio l’ottava edizione di Orto bio, il corso base per gestire l’orto di casa secondo le tecniche dell’orticoltura biologica: cinque appuntamenti in aula con l’esperto, più un laboratorio pratico nel campo della scuola permanente di orticoltura biologica, che ha formato in questi anni più di trecento orticoltori urbani.  E per i più interessati ci sarà la possibilità di proseguire la parte pratica durante il periodo primaverile/estivo con altri corsi e laboratori.

È proprio il caso di dirlo, il circolo Legambiente di Limena si dimostra sempre “sul pezzo”: dalla sua costituzione ha fatto della divulgazione di buone pratiche ambientali e della formazione/informazione dei cittadini sugli aspetti ecologici uno dei suoi pilastri, convinto che solo attraverso la conoscenza si possa assumere piena consapevolezza delle ripercussioni dell’agire sul mondo circostante.

Anno dopo vi è stato un crescente e diffuso interesse per un “vivere sostenibile”, che spesso si trasforma in una vera e propria richiesta di occasioni di approfondimento e scambio di esperienze: molte delle persone incontrate ai corsi hanno condiviso anche altri percorsi associativi, rafforzando in qualche caso il loro sostegno e diventando soci; alcuni corsisti sono divenuti a loro volta formatori, mettendo in comune competenze professionali o conoscenze personali.

Il bello di questa tendenza è che sempre più persone, nel loro quotidiano, si interrogano sulla loro “impronta ecologica” e cercano soluzioni innovative per produrre o consumare con meno energia, meno materia, e una filiera più breve.

È la cosiddetta green society, l’insieme dei comportamenti individuali e collettivi che producono innovazione sociale, ispirata a pratiche e valori in cui tutti i soggetti in gioco guadagnano: perché dalle buone prassi discendono ricadute positive non solo sull’ambiente ma anche su chi le pratica e – indirettamente – sulla società nel suo complesso. 

L’iscrizione è obbligatoria, i posti sono limitati e per la frequenza viene richiesto un piccolo contributo organizzativo di 15 € da versare direttamente alla tesoreria comunale al momento dell’iscrizione, secondo le modalità specificate nelle rispettive pagine di dettaglio dei corsi.

Se anche tu sei alla ricerca di risposte ecologiche concrete da adottare nel quotidiano sperimentati tra una bici da riparare, una nuova piantina da far crescere e quell’angolo di casa che ancora non hai arredato. Quest’anno, provaci!

 

Laura Fasanetto – redazione di ecopolis

Leave a Reply