Feed on
Posts
Comments

volontariato_parcoLegambiente Padova è da sempre un punto di riferimento per la città e la provincia, sia per competenze che per impegno dei suoi volontari.

Per il 2018, nuove iniziative aperte a soci e sostenitori seguiranno quello per cui, fin dalla sua nascita nel 1985, l’Associazione si è sempre distinta.

Salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio artistico, necessità di un’urbanistica più a misura d’uomo contro speculazioni e soluzioni facili lontane dagli interessi del pubblico.

Il 2017 è appena finito con una serie di novità per l’Associazione e Padova stessa: ad agosto abbiamo avuto un segnale importante dalla nuova amministrazione, con la decisione del ricalcolo delle aree agricole al fine di salvaguardarle. Quindi per il 2018 si prospetta già un forte impegno per rivedere assieme alla giunta il PRG (Piano Regolatore, oggi Piano degli Interventi, ndr).

Questa rinnovata intesa con il Comune è ovviamente un bene per la città. I dati sulla qualità dell’aria del 2017 sono appena usciti e sono i peggiori degli ultimi dieci anni (ne abbiamo parlato qui). Sarà quindi importante per il nuovo anno un continuo lavoro con le autorità competenti ed il Comune per migliorare la qualità della vita dei padovani.

Come di consueto, per il nuovo anno ci sono una serie di proposte aperte ai soci e ai sostenitori. Si tratta di una serie di attività attraverso la quale i tesserati possono diventare volontari attivi, partecipando a importanti iniziative legate a stili di vita green e risparmio energetico.

Ad esempio, tra le novità di quest’anno c’è Gente per l’Ambiente: un’iniziativa che nasce con lo scopo di aumentare il ruolo attivo dei soci a partire dai gruppi sulla mobilità, sull’urbanistica, per Salvalarte ed Ecopolis. La campagna affronterà nel corso dell’anno importanti questioni come la mobilità sostenibile e l’implementazione del trasporto pubblico e della ciclabilità urbana. È ancora aperta la possibilità di aderire ai gruppi di lavoro (qui il modulo per iscriversi).

Tra gli appuntamenti annuali, invece, anche quest’anno torna l’iniziativa M’illumino di meno (23 febbraio), arrivata ormai alla sua XIV edizione e come ogni anno organizzata dai volontari. Per l’occasione, Legambiente organizzerà un mini trekking urbano notturno alla scoperta di alcune peculiarità di Padova. Martedì 23 gennaio alle ore 18 in piazza Caduti della Resistenza è previsto un incontro per decidere e pianificare le tappe del percorso.

Inoltre, proseguirà anche nel 2018 l’esperienza legata alla campagna Portabici. Partita solo l’anno scorso, è nata come il tentativo di mettere insieme gli aspetti legati alla ciclabilità e al recupero, con il coinvolgimento di un gruppo di giovani richiedenti asilo. Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Chiesa Valdese, con un fondo a favore dei progetti sociali.

Non mancheranno ovviamente storiche iniziative come gli Sportelli Energia e i gruppi di acquisto solidale (GAS).

Naturalmente, Legambiente non potrebbe fare quello che fa senza il sostegno dei soci. Buona parte del finanziamento viene dal tesseramento annuale ma l’aiuto che un associato può dare va ben oltre l’aspetto economico. Abbiamo bisogno di volontari che ci aiutino a sostenere queste iniziative anche attraverso il volontariato attivo, per continuare a salvaguardare il patrimonio della nostra città e migliorare la qualità della vita della comunità. Il cambiamento non nasce solo dalla politica e dalle autorità, ma anche dal comune cittadino.

Insieme possiamo fare la differenza!

Massimiliano Saltori, Redazione Ecopolis

Leave a Reply