Feed on
Posts
Comments

faitango_padovaATTENZIONE: per leggere l’articolo di questa settimana “Porte aperte all’Oratorio di S. Maria delle Grazie” CLICCA QUI

*******

Domenica 24 settembre, in città, a Palazzo Moroni e dintorni, entrano in scena le associazioni culturali della città, con un ricco e vario programma di eventi e iniziative, tra percorsi guidati, esposizione artistiche, readings letterari, convegni, danze, canti e concerti musicali (qui il depliant da scaricare); sono numerose e affascinanti le proposte che si susseguiranno nell’arco della giornata, dalle 10.30 alle 22.

Ideate per tutti gusti e per tutte le età, hanno come destinatari i cittadini di Padova, curiosi o appassionati di arte e cultura.

Fotoclub Padova, Associazione Gattamelata, Città delle Mamme, Tomtom teatro, El filò, Enetiké, SYN e Toponomastica femminile sono solo alcune delle protagoniste dell’evento intitolato “Associazioni culturali in vetrina. Città nella città”, realizzato in collaborazione con il Comune di Padova. Una trentina di realtà, coordinate tra loro, espongono in un’ideale vetrina ricchezze e competenze, mettendole a disposizione di tutti. Svariati sia i linguaggi espressivi impiegati (teatro, danza, cinema, fotografia, reading letterario, …), sia i temi rappresentati (dalla figura femminile in letteratura alla biodanza e all’approcio olistico, dalla scrittura all’emigrazione).

Naturalmente uno dei temi è Padova, città da riscoprire e da esplorare: perciò non mancano suggestivi percorsi guidati, ispirati a fili conduttori come “leggende e misteri di Padova”, “la rete di cura e assistenza nella Padova medievale” oppure “le illustri figure femminili di Padova” . Riappropriarsi di una città e della sua memoria significa anche visitare luoghi nascosti o abitualmente chiusi. Per esempio, domenica 24 settembre, grazie all’Arciconfraternita di sant’Antonio di Padova e all’associazione Gattamelata, si schiudono le porte dell’Oratorio dei Colombini, in Via dei Papafava, n.6, un luogo legato alla memoria di Sant’Antonio (ne abbiamo parlato qui), dove troverete allestita per l’occasione una mostra ispirata alla devozione antoniana.

Una città è fatta di strade, di piazze e di luoghi fisici, ma soprattutto di persone, le persone che hanno lasciato un segno, in passato, e quelle che vivono nel presente. Per questo le affascinanti “esplorazioni” di domenica 24 settembre inseguono tracce di uomini e donne della Padova di ieri, ancora attuali nel loro messaggio. Gli incontri culturali e le performances artistiche raccontano invece la città di oggi, tuttora abitata da persone attive, impegnate nel sociale e nella cultura.

Questa è una giornata per riscoprire le associazioni – una “città nella città”- come risorsa preziosa che anima un territorio e che dà voce alle molteplici ed eterogenee componenti di una comunità, alimentando il dialogo e il confronto costruttivo e dando vita, di tanto, a progetti condivisi come, appunto, “Associazioni culturali in vetrina”. Questo evento è stato organizzato dall’Esecutivo e dal Portavoce delle Associazioni culturali iscritte nel registro comunale.

Ci piace concludere questo articolo, richiamando le parole di Armando Traini, il Portavoce delle Associazioni culturali che, ricordando i lunghi preparativi intrapresi con entusiasmo, ringrazia “quanti hanno profuso costante impegno alla realizzazione dell’evento”. Infine, Traini estende l’invito anche ad altre realtà, perché, spiega: “per far brillare al massimo l’organizzazione dell’iniziativa,contiamo tutti sulla partecipazione delle associazioni di tutte le aree tematiche, unitamente agli associati, simpatizzanti e amici. Aspettiamo tutti con viva simpatia.” Singoli e soci, ci sarete ? Siete anche voi della partita?

sintesi a cura di Silvia Rampazzo, redazione ecopolis

Leave a Reply