Feed on
Posts
Comments

festa recupero_pim1

ATTENZIONE: per leggere l’articolo di questa settimana “Sobon, l’inclusione sociale sforna pane buono e bio” CLICCA QUI

*********

Domenica primo ottobre, in occasione della Festa provinciale del volontariato, prende il via a Prato della Valle la XV edizione della Festa del recupero e dell’energia pulita. Dal 2003 è la versione padovana di Puliamo il mondo, campagna di Legambiente che compie 25 anni.

È un quarto di secolo volontari di tutta Italia coordinati da Legambiente si danno appuntamento l’ultimo fine settimana di settembre per ripulire spazi pubblici dai rifiuti abbandonati e per rendere più vivibile e più bello il territorio in cui vivono.

La giornata internazionale di volontariato ambientale è arrivata a Padova per la prima volta nel 1994. Dopo un decennio pulizie di parchi ed argini, Legambiente Padova ha deciso di trasformare l’evento in una festa sul tema del recupero e dell’energia.

Anno dopo anno, la campagna si è arricchita di partecipanti e iniziative: quest’anno gli  stand presenti saranno più di 40, con la collaborazione di associazioni, cooperative ed enti che operano per l’ambiente e per lo sviluppo sostenibile.

La sensibilizzazione alle tematiche ambientali sarà come sempre l’obiettivo principale dell’iniziativa, ma quest’anno il filo conduttore sarà il Parco Agro-paesaggistico Metropolitano: diversi stand della festa saranno infatti dedicati a raccontare e promuovere il progetto finalizzato a recuperare e valorizzare le risorse agricole e paesaggistiche del poco territorio rimasto ancora inedificato.

Una grande giornata di attivismo e sensibilizzazione, che è soprattutto un’occasione per ribadire l’importanza del volontariato ambientale, di chi si impegna quotidianamente per difendere il proprio territorio e per costruire un modello di sviluppo nuovo, giusto e pulito.

Il programma è ricco di iniziative: grazie ai volontari di Salvalarte e alla collaborazione con l’Istituto Veneto per i Beni Culturali, sarà possibile visitare l’Oratorio di Santa Maria delle Grazie, da anni chiuso e inaccessibile.

Sul palco inoltre si alterneranno performance di vario genere: teatro danza, giocoleria, balli popolari, tango, hip hop e ballerini in rollerblade. Ospiti d’eccezione gli Psycodrummers: un progetto artistico creato da un gruppo di percussionisti che si esibiscono con strumenti musicali auto-costruiti.

Tra gli stand che caratterizzeranno la festa ricordiamo l’Ecopesca, il cui ricavato sarà in parte destinato al progetto del Parco Agricolo per il Basso Isonzo; lo stand libri, con presentazioni, angoli lettura e spazio bimbi; lo stand che premia la raccolta differenziata; un laboratorio di riciclo creativo e un corner fotografico dedicato al Parco Agro-paesaggistico Metropolitano.

Qui trovate il programma sempre aggiornato, i contenuti e tutti i partecipanti.

Se vuoi passare una bella giornata in compagnia dandoci una mano a gestire la Festa, cerchiamo volontari che ci aiutino nella distribuzione dei materiali, nell’allestimento delle strutture, nella gestione dei vari stand o nell’organizzazione della raccolta differenziata in Prato della Valle.

Oppure, hai oggetti usati ma ancora in buono stato che non ti servono più? Hai libri, dischi, dvd che non sai dove mettere? Portali alla sede di Legambiente,  piazza Caduti della Resistenza 6, li utilizzeremo per realizzare l’Eco-Pesca!

Per comunicarci la tua disponibilità o chiedere maggiori informazioni puoi contattarci ai seguenti recapiti: 049.8561212, 347.1320089, circolo@legambientepadova.it.

Marina Molinari, volontaria Legambiente Padova

Leave a Reply