Feed on
Posts
Comments

play togheter_arcella_integrazioneOstinata, creativa e solidale: l’accoglienza in Arcella continua, scandita dagli appuntamenti di Play Together per fare rete, condividere, mangiare assieme, raccontare il quartiere, giocare, recitare.

Grazie anche al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, sono tanti i modi in cui la positiva esperienza avviata col progetto Contarcella prosegue anche quest’anno.

L’Arcella è un quartiere con poche piazze, pochi spazi e punti di incontro? Accogliamo la sfida delle Social Street, all’insegna della gentilezza. Via Benedetto Bordone diventerà il 2 Aprile a partire dalle 10 una Via a colori, , con sport, giochi, picnic e teatro (il programma completo è disponibile qui). Una festa di quartiere per conoscersi e raccogliere idee e spunti.

È la risposta della parte propositiva della comunità agli eventi negativi che a fine dicembre 2016 hanno coinvolto gli appartamenti destinati ai richiedenti asilo (come vi abbiamo raccontato qui). La Cooperativa Il Sestante, l’Associazione Xena, la libreria Limerick, in collaborazione con la Parrocchia San Filippo NeriTeatro Liquido invitano a questa festa, fatta per e con il quartiere, per tutta la comunità, nelle sue diverse forme e nei suoi vitali cambiamenti. Per la costruzione di un via solidale grazie alla partecipazione di Quartiere Arcella – Giovani.

Che fare se sembra impossibile liberarsi di cliché e pregiudizi? Raccontiamo il quartiere con gli occhi di chi lo abita e lo vive. L’8 aprile, un workshop a cura del giornalista Giovanni Sgobba (progetto Sguardi d’Arcella) per “conoscere il proprio quartiere, raccontandolo”. Siamo di fronte a una transizione epocale che può dare vita a una realtà potenzialmente ricchissima dal punto di vista culturale. Se “la coesione passa attraverso le parole” è importante restituire coerenza all’immagine frammentata che internet e i media spesso danno della realtà, “cavalcando il malcontento, veicolando notizie tendenziose per alimentare nuove forme di insicurezza negli individui”. 

“Giocare insieme” non è solo una cosa da ragazzi: mercoledì 5 aprile alle 10, l’Associazione Domna in collaborazione con l’Associazione Centro Ascolto Padova invita a una mattinata di “Giochi memoria e di gruppo per la terza età”. L’incontro è gratuito (maggiori informazioni qui): per iscriversi è necessario contattare l’Associazione al numero 3471257241 o presso la sede in via Via Leonardo da Vinci 3/5 (fermata tram San Carlo).

Sono partite il 28 marzo scorso anche le attività di Stop allo Spreco, grazie al Free Market di Xena e Fuori Target. L’iniziativa raccoglie tra i commercianti del quartiere generi alimentari da ridistribuire. Per contribuire o avere informazioni sui prossimi appuntamenti è possibile scrivere a stopallospreco@gmail.com.

Infine, lo scorso 25 marzo hanno preso il via anche le attività di Angoli di Mondo con il Workshop “Sapori e Macchie”, a cura di Oreste Sabadin, suggestioni e storie dal commercio equo e solidale. Un laboratorio di osservazione e improvvisazioni pittoriche con l’utilizzo di materie prime (vino, liquori, birra, caffè, spezie) e naturali (terricci, foglie, petali), per stimolare l’attenzione ai dettagli ma anche la condivisione attraverso occasioni non convenzionali. Le riflessioni sul tema dell’inclusione sociale, valorizzate da diverse forme d’arte, proseguiranno in altri due appuntamenti: maggiori informazioni saranno disponibili prossimamente qui. 

Tanti appuntamenti, un obiettivo: far festa, stare insieme, imparare a conoscersi. Continuare a lavorare per l’accoglienza e l’integrazione.

Annalisa Scarpa, redazione di ecopolis

Leave a Reply