Feed on
Posts
Comments

ruota elettrica bici_padova“L’unione fa la bici”. Con questo slogan nasce in Italia il Gruppo di Acquisto Mobilità Elettrica (G.A.M.E.).

Il progetto, lanciato da Legambiente in collaborazione con VeloLove, ViviConStile ha, come media partner, Life Gate.

Legambiente Liguria agisce come centrale operativa e di coordinamento, mentre l’ideazione è stata di Davide Sabbadin, oggi responsabile nazionale efficenza energetica di Legambiente; ha come luoghi principali sette capoluoghi italiani: Milano, Bologna, Roma, Genova, Potenza, Palermo e la nostra città, Padova.

Sono città scelte proprio per il loro carattere collinare o la lunga tradizione ciclistica. Grazie alla costituzione di questo gruppi sarà possibile acquistare, a prezzo ribassato, bici elettriche o, in alternativa, ruote particolari per potenziare elettricamente, con una minor spesa, i velocipedi che già si possiedono. Si otterrebbe così un aumento della mobilità ciclabile anche in città collinari che rendono difficoltoso l’uso della bici. L’effetto una positiva riduzione di anidride carbonica, con vantaggi per l’ambiente e per la salute.

La possibilità di costituire dei gruppi di acquisto, possibile ancora entro la fine dell’anno, è diretta in particolare ai pendolari di tutte le città italiane, persone che si spostano per una decina di chilometri per andare a scuola o a lavoro. Nelle città interessate saranno presenti dei punti assistenza dove ritirare la bici o la ruota elettrica: se lo si desidera, con un’iniziale costo extra, si può richiedere anche l’installazione della ruota e l’assistenza per un anno. Nel resto d’Italia i prodotti saranno invece spediti.

L’uso della bici elettrica o potenziata ha vantaggi anche dal punto di vista economico: si calcola che, usandola solo due giorni a settimana al posto dell’automobile, si arrivi a risparmiare, tra carburante e altre spese, quasi 300 €: basteranno dunque un paio d’anni per recuperare la spesa iniziale, mentre si riesce a ridurre notevolmente il proprio impatto ambientale.

Per l’acquisto della bici elettrica è stata scelta l’azienda IES-Bike, specializzata nella vendita da molti anni: i modelli sono l’unisex Urban o la Mountain bike, anche nell’adattamento urbano: se si raggiungono i quaranta aderenti il prezzo non arriva ai 1100 €.

L’offerta più innovativa e a basso costo rimane però l’installazione della ruota elettrica: è stata scelta una solida azienda internazionale, Flykly, che offre un prodotto leggero, semplice da montare e che si ricarica in frenata. Di particolare utilità è il controllo tramite cellulare: non solo permette di tracciare i dati di percorrenza ma, soprattutto, bloccando la ruota in sosta, funge da antifurto. Il costo, già minore del prezzo di listino, se si raggiunge il numero di quaranta aderenti è di poco superiore ai 600 €.

È un’offerta ideale per Padova, città con una grande presenza di ciclisti e senza grandi salite e discese. I dati sullo spostamento in bici variano però molto a seconda che siano generati all’interno della città o diretti verso di essa: se nel primo caso si arriva a 1 lavoratore su 4 (e quasi al 40% degli studenti) che sceglie la bici, le percentuali di entrata in città sono irrisorie, mentre l’utilizzo dell’auto supera il 70%. Si tratta dunque di una rilevante occasione per diminuire le altissime emissioni cittadine di anidride carbonica.

Per offerte, modalità d’acquisto e contatti per ulteriori informazioni consultare questa pagina.

Luca Cirese, redazione di ecopolis

Leave a Reply