Feed on
Posts
Comments

borgo berga abbattiamolo_legambiente_vicenzaE’ l’iniziativa organizzata da Legambiente Vicenza, Italia Nostra sezione di Vicenza e dal Comitato Contro gli Abusi Edilizi.

Una campagna di crowdfunding partita venerdì 8 aprile e che durerà fino al 10 luglio. Le tre associazioni vi fanno ricorso, nuovo modo di finanziare progetti e idee che permette di far crescere dal basso il cambiamento, per poter affrontare le spese legali per la battaglia che stanno conducendo contro l’ecomostro vicentino di Borgo Berga.

Borgo Berga è sorto nel 2011 alla confluenza dei fiumi Retrone e Bacchiglione, a poche centinaia di metri dalla villa la Rotonda del Palladio e da Monte Berico, laddove fino al 2005 c’era l’opificio tessile Cotorossi del 1800. L’area, prima di Borgo Berga, era caratterizzata da un paesaggio fatto di casette e di villette che introduceva al centro storico. Ora arrivando dalla riviera Berica, il colpo d’occhio lascia davvero attoniti.

A picco sul fiume (non sono state rispettate le distanze dai due corsi d’acqua previste dal Regio Decreto 523/1904) si stagliano enormi monoblocchi di cemento in parte già costruiti, in parte in via di realizzazione, in parte solo sulla carta.

A Vicenza questo è un periodo molto caldo per la vicenda: è recente la notizia che l’Agenzia delle Entrate vorrebbe spostare la propria sede proprio qui, a Borgo Berga. Le 3 associazioni che portano avanti questa campagna, ad inizio aprile hanno presentato richiesta di ampliamento di sequestro a tutta l’area (la Procura della Repubblica ha dichiarato “lottizzazione abusiva” tutta la zona su cui il mostro è stato costruito). L’ultima notizia  – il 12 aprile u.s. – è che sono state rinviate a giudizio 17 persone proprio per il reato di lottizzazione abusiva. Insomma questo è il momento giusto per far diventare la lotta delle associazioni, lotta di tutti! Perché la legalità è di tutti, come lo è il nostro paesaggio e la bellezza dei nostri territori.

La piattaforma Produzioni dal Basso ospita la campagna. Da qui si potrà donare direttamente.  Ma si può contribuire anche facendo un bonifico al conto corrente IT62 F050 1811 8000 0000 0229 145, intestatario Legambiente Volontariato Vicenza, causale “Donazione campagna Borgo Berga”.

Questo è il link della pagina facebook, che si chiama proprio “Abbattiamo GLI ABUSI – Cosa pagheresti per vederlo sparire?”. Qui si trovano tutti gli aggiornamenti, anche su Borgo Berga in generale.  C’è anche una pagina twitter si chiama ovviamente: “ABBATTIAMO GLI ABUSI”

Qui il sito dove potrete trovare anche tutta la documentazione del caso.

In atto anche un concorso selfie che è stato organizzato per supportare la campagna e coinvolgere soprattutto i più giovani. Il titolo è “Fatti un selfie con il mostro!” ed invita chiunque a ritrarsi con facce schifate con Borgo Berga sullo sfondo o con un cartello con scritti il titolo della campagna e gli hashtag #mostroborgoberga  e #stopecomostri. Le foto dovranno essere poi postate sui social con gli stessi hashtag. Le associazioni organizzatrici del concorso premieranno le 3 migliori foto durante Festambiente 2016.

Vi chiediamo di diffondere a tutti i vostri contatti, di cliccare mi piace sulla pagina facebook, di guardare il video della campagna e il simpatico video clip musicale che si trovano su youtube e sulla pagina della campagna e perché no, anche di fare una donazione!

Legambiente Vicenza ed Italia Nostra sez. Vicenza

Leave a Reply