Sentieri di economia civile

when bubbles burst_legambiente limenaSarà l’economia il filo conduttore della sesta edizione del cineciclo UOMOAMBIENTESOCIETA’, tradizionale rassegna di film, teatro e presentazioni video organizzata dal circolo Legambiente di Limena per approfondire la stretta correlazione tra l’agire dell’uomo e le ricadute su ambiente e società nel suo complesso.

In particolare cercheremo di mettere al centro delle nostre riflessioni le tematiche proprie della cosiddetta economia civile definita anche sociale, solidale, non profit, del noi, del bene comune – tutte espressioni diverse per definire un comune obiettivo, quello di pensare e praticare un’economia che rispetta e promuove l’ambiente naturale e le relazioni personali.

All’economia civile è stata dedicata una “piazza” di confronto anche durante il decimo congresso nazionale di Legambiente, lo scorso dicembre: riteniamo infatti che il sostegno e la promozione in tutte le sue forme, dalle scelte individuali a quelle del decisore politico-amministrativo, di una nuova economia in grado di incorporare valori etici e sociali possarappresentare una risposta efficace all’attuale crisi che è, oltre che economica, anche ambientale e sociale. Una visione, quella dell’economia civile, che è alternativa a quella messa in campo dalle politiche di austerità, realmente in grado di perseguire e rendere concreti gli obiettivi e gli impegni scaturiti dalla conferenza sul clima di Parigi COP21.

Una visione concreta e già praticata con successo da molte aziende profit, consorzi, amministrazioni, che hanno fatto propria questa concezione ed incorporano nel loro agire elementi valoriali come ad esempio il vantaggio sociale al posto di quello della massimizzazione dei profitti d’impresa; la ricerca di rapporti di reciprocità, prossimità e cooperazione per favorire la piena crescita e realizzazione degli individui; la legalità, l’equità e la lotta alle diseguaglianze come condizione primaria per uno sviluppo sostenibile e duraturo.

Con la nostra rassegna ci prefiggiamo di far conoscere questa realtà multiforme, evidenziando limiti e paradossi dell’economia irresponsabile e senza regole che si è imposta, in modo particolare negli ultimi trent’anni, grazie a semplificazioni e disvalori culturali divenuti troppo spesso parole d’ordine anche della classe politica.

Ogni incontro prevede un breve intervento di attivisti di altre realtà o associazioni che sono impegnate a vario titolo in questo stesso percorso, per un confronto a più voci, come da programma completo scaricabile qui.

Vi aspettiamo con il primo film della rassegna lunedì 1 febbraio 2016 (ore 21.00 sala Barchessina c/o comune di Limena, Via Roma 44, ingresso libero) per proporvi la nostra prima sfida, innescare un’inversione di rotta della finanza: da motore di diseguaglianza a strumento al servizio dell’economia reale. Sarà con noi per il dopo film Paolo Rigamo, referente g.i.t. Banca Etica Padova. Sarà proiettato WHEN BUBBLES BURST – QUANDO SCOPPIANO LE BOLLE di Hans Petter Moland docufilm – NOR 2012 – 92’

In una economia globalizzata è sempre più difficile per nazioni, società e individui proteggersi dalla volatilità finanziaria. Ma cosa genera bolle imprevedibili e catastrofici collassi? La cittadina norvegese di Vik rappresenta un esempio delle conseguenze della crisi: questo idilliaco e benestante villaggio di 2800 anime è stato risucchiato in investimenti troppo complicati, rischiando la bancarotta. Parte da lì questo percorso alla scoperta del funzionamento nascosto dell’economia globale, accompagnato da premi Nobel, economisti di fama, broker finanziari internazionali e dai cittadini di Vik, che traccia illuminanti paralleli storici per capire meglio la crisi attuale e immaginare tendenze e alternative future.

Orio Scanferla, Presidente Legambiente Limena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.