Feed on
Posts
Comments

Category Archive for 'Cemento che ride'

Il tempo sta per scadere ed il Comune di Padova è in grave ritardo in quanto non ha adeguato il PAT vigente, decisamente sovradimensionato rispetto alle reali esigenze insediative della città e non in linea con i limiti di consumo di suolo imposti dalla Regione, ma ha solo pubblicato un bando di gara per la […]

Read Full Post »

Legambiente denuncia i rischi della Nuova Pediatria, in contraddizione con la continuità del Parco delle Mura e delle acque: costruirlo invece altrove permetterebbe di tenere insieme entrambi i progetti del Comune. Pubblichiamo il testo della lettera che che Legambiente ha inviato al Comune di Padova. Pubblichiamo il testo della lettera che che Legambiente ha inviato al […]

Read Full Post »

Si è concluso venerdì scorso 5 aprile l’interessante ciclo di conferenze sul Parco delle mura e delle acque di Padova, promosso dal Comitato mura e dall’Ordine degli architetti con il concorso di varie altre associazioni e istituzioni. Tante le idee emerse nei sette incontri, molte delle quali condivisibili. E tante le cose da fare. In […]

Read Full Post »

La petizione al Direttore generale e ai Comitati tecnico-scientifici di Settore del MiBAC è l’ultima azione messa in atto dalla società civile padovana, rappresentata da numerosi Enti, Associazioni e gruppi culturali, per impedire che l’incongruo parallelepipedo della Nuova Pediatria, 72×25 m di pianta per 31 m di altezza, venga realizzato a ridosso delle mura cinquecentesche. […]

Read Full Post »

Il comitato Vivere bene a San Bellino denuncia un attacco all’area verde adiacente al Parco Morandi da parte del Piano Urbanistico Attuativo (PUA) di via del Giglio -in via di approvazione- che prevede la costruzione di 6 condomini di 9 metri di altezza, per complessivi 9.000 mc. Area che, stante la carenza di verde all’Arcella, […]

Read Full Post »

Padova, ed in particolare il suo centro storico, sono caratterizzate da una cronica carenza di verde. Ai primi dell’Ottocento – come testimonia la pianta di Giovanni Valle del 1784 – orti, giardini ed aree agricole occupavano più del 40 per cento del territorio compreso entro le mura del Cinquecento. Poi verso la fine del secolo […]

Read Full Post »

I limiti massimi di consumo di suolo, definiti dalla Regione per ogni comune con Delibera della Giunta Regionale 668 del 15/05/2018, impegnano le amministrazioni locali ad adeguare la propria pianificazione e relativi strumenti urbanistici, in base agli obiettivi e finalità della Legge Regionale 14/2017 (ne abbiamo parlato qui). In sostanza i Comuni devono rivedere il […]

Read Full Post »

Chi sono i titolari delle funzioni che riguardano il progetto dell’Idrovia Padova-Venezia? Quali sono i tempi in cui dovranno essere assolti gli adempimenti nel caso di completamento dell’opera o del suo definitivo abbandono? Sono le richieste di accertamento che l’Associazione Salvaguardia Idraulica del Territorio Padovano e Veneziano, con il patrocinio dell’Avv. Ivone Cacciavillani, ha sottoposto […]

Read Full Post »

Il fenomeno che cambia l’aspetto alle nostre città è in agguato anche a Padova, ma il caso Prandina può rappresentare un esempio virtuoso di rinnovamento urbano. Un rinnovamento che si riesce a realizzare quasi esclusivamente in presenza di aree pubbliche: le caserme dismesse ne sono l’esempio più fecondo.

Read Full Post »

“Le mura violate, il contesto negato: qualche indicazione per salvare il salvabile”. Così esordisce Ugo Fadini il 7 dicembre, nell’ultimo incontro del ciclo Urbs ipsa moenia. Il ciclo è stato organizzato a palazzo Moroni dal Comitato Mura di Padova, da sempre impegnato a valorizzare il patrimonio storico-artistico e naturalistico costituito dalla cinta muraria cinquecentesca e […]

Read Full Post »

Older Posts »